trucioli

La Valbormida industriale: uomini, macchine, storia raccontati ai ragazzi

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

E’ nato da un’idea apparentemente semplice e, invece, coraggiosa e articolata il progetto realizzato dagli studenti delle classi IIA, II B e III A dell’Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte, indirizzo elettronico e meccanico: dar vita, in aggiunta alle normali attività didattiche, ad un’attività di “learning by doing”, sull’onda delle più recenti metodologie anglosassoni e scandinave. Continua…

La ‘guerra ideologica’ nella battaglia di Capo Noli. Uno storico militare rivela agli studenti

Alessandro Garulla studioso

Una rivelazione in piena regola di contenuti e credibilità quella fatta  dallo storico militare Alessandro Garulla (e Marco Colman maestro sommozzatore della Gue) all’Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte. Il tema è la ricostruzione della battaglia di Capo Noli ed il ritrovamento dei reperti al largo promontorio nolese. Tra l’altro, emerge la scoperta, per la prima volta, dell’uso della ‘guerra ideologica’.   Continua…

Da Savona appello al neo ministro Valeria Fedeli e al senatore Ruta. Scuola vergogna: ‘insegnanti di potenziamento’ e la barzelletta ‘Cittadinanza e Costituzione’ che è ignorata

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

883. Non è il nome di un gruppo musicale italiano di qualche rinomanza negli anni ’90; è la sigla di un disegno di legge presentato dal senatore PD Roberto Ruta nel lontano luglio del 2013 e di cui, a distanza di tre anni e mezzo, non è ancora neppure iniziato l’esame. Continua…

La scuola savonese nel caos. La ‘ballata’ dei docenti migratori. Ecco cosa accade in classe

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

La scuola savonese è nel caos. La confusione generata dalla legge 107/2015 -definita assai impropriamente BuonaScuola” – ha fatto sì che ad oltre un mese dall’inizio dell’anno scolastico in molti istituti della provincia manchino ancora più del 30% dei docenti. Con quali conseguenze sulla didattica è facile immaginare. Sembra di essere tornati all’inizio degli anni ’70: da decenni, infatti, non si vedeva una situazione tanto confusa e avvilente per tutti. Continua…

Cosa mi raccontava mio cugino Claudio.
Savona FBC: pochi splendori, tante beffe, molte miserie taciute dalle dirigenze

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

A Claudio Bosano, storico capo degli Ultras savonesi e poi magazziniere del Savona FBC, morto a 59 anni, sarebbe certamente piaciuta la marea di folla che ha invaso gradinata e tribuna dello stadio “Valerio Bacigalupo” per tributargli l’ultimo saluto. Una fila interminabile di giocatori, tifosi, dirigenti, semplici sportivi. Ma, soprattutto, un mare di tifosi arrivati, con la Gradinata colma come nei giorni migliori, le bandiere al vento e tanti amici a urlare il suo nome asciugandosi le lacrime, per rendere omaggio ad una figura che, da tifoso prima e da tesserato poi, era diventato il simbolo del modo di coniugare la passione con l’impegno per gli Striscioni biancoblu. Continua…

Insegnanti sfrattati e ‘perdenti posto’
Da Savona clamorosa novità a scuola

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Tanto tuonò che piovve. La fine dell’anno scolastico 2015-16, il primo governato dalla legge sulla cosiddetta “Buona Scuola” porta con sé una novità sfuggita a quasi tutti i docenti: la fine, per molti di loro, del diritto alla titolarità della sede di servizio. Stando alla lettera della legge, infatti, tutti i docenti in mobilità dovrebbero diventare “perdenti posto”: gli organici saranno tiennali e il diritto di appartenenza alla sede andrà verificato di anno in anno. Continua…

Savona, la morte del sommergibilista. Buon riposo Bellini campione di vita e di bicicletta

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Anche Francesco Bellini se n’è andato. L’ex sommergibilista della Regia Marina nel secondo conflitto mondiale, l’ultimo italiano rimasto ad aver visto direttamente lo sbarco in Normandia si è spento serenamente martedì scorso a 92 anni, dopo una vita passata tra il lavoro di ferroviere e l’amata bicicletta, con la quale ha partecipato a gare e competizioni in tutto il mondo. Continua…

Ultima ora/ Savona sotterranea e le bombe: un foglio misterioso rivela. Mitomania ?

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Dalle nebbie del passato emerge un altro scritto che parla di bombe nella città di Savona. La notizia è comparsa il 30 dicembre in un post di “Savona sotterranea”, il gruppo di Facebook capitanato da Claudio Arena che già in passato si è distinto per aver svelato l’esistenza dei cunicoli sotterranei segreti sotto la base aerea di monte Settepani. La fonte è affidabile, il racconto è curioso: una penna trovata nel 1981 da uno studente su un autobus cittadino conteneva al posto della molla il biglietto in questione. Continua…

Licio Gelli e le bombe oscure di Savona: tre anni fa lettera al massone, la risposta e oggi…

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Massimo Macciò, insegnante di Savona, forse è l’unico che non ha mai interrotto le ricerche per far  piena luce sulle ‘bombe di Savona’ (1974-75). Si è sempre mosso con riservatezza, in punta di piedi. Ha interpellato, parlato, scritto, telefonato a decine di possibili interlocutori. In Italia, all’estero, negli Stati Uniti. Anche personaggi altolocati. Oggi rivela che tre anni fa aveva scritto a Licio Gelli che gli ha risposto. Macciò in questo suo articolo per trucioli.it sostiene: ” Ora si può arrivare finalmente alla verità.” Continua…

I docenti ? Dietro l’uscio legge trappola

Scuola protesta

I docenti continuano a protestare per la cancellazione dei diritti alla titolarità della sede e contro l’introduzione del superpreside, e lo sciopero degli scrutini fa infuriare molti dirigenti scolastici savonesi. Ma la parte più pericolosa (per i prof.) del disegno di legge rischia di passare pressochè inosservata. E’ quella che, cancellando la contrattazione collettiva, consente al governo – unilateralmente – di imporre condizioni peggiorative del rapporto di lavoro. Il presidente Renzi ha annunciato forse il ritiro del provvedimento sulla ‘Buona Scuola’. Ma…. Continua…

Tre licei sopra la media: Bruno, Calasanzio, Salesiano, retrocede il Viesseux

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

L’I.R.I.S. (Indicatore di Rendimento Interfacoltà Studenti) è un indice giustamente temuto dai dirigenti scolastici delle scuole superiori. Giustamente, dicevamo, perchè i dati elaborati annualmente dall’Università degli Studi di Genova fotografano meglio di tanti “open day” scolastici la qualità degli istituti superiori i cui diplomati si sono appena affacciati nell’ateneo genovese. L’I.R.I.S., infatti, è ideato per valutare il “grado di successo”, nelle rispettive Facoltà, degli studenti al loro primo anno, in funzione della scuola di provenienza. Un basso valore di I.R.I.S, quindi, corrisponde a un giudizio severo sulla qualità dell’insegnamento nell’istituto superiore; un giudizio, per di più, oggettivo e quindi molto considerato dai genitori al momento di iscrivere il figlio alla scuola superiore. I dati sono liberamente consultabili al link: http://www.studenti.unige.it/sites/www.studenti.unige.it/files/Iris_2014tot.pdf Continua…

Sentenza: l’alberghiero di Finale Ligure non era l’omertosa taverna dei 7 peccati !

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Uno scherzo pesante e di cattivo gusto, ma senza la consapevolezza dello sfondo sessuale dell’azione. Questo, nella sostanza, il verdetto dei Tribunale dei Minori di Genova sui fatti accaduti il 31 gennaio all’Istituto Alberghiero “Migliorini” di Finale Ligure, quando una studentessa minorenne aveva rivelato di essere stata trascinata a forza da alcuni coetanei nello spogliatoio maschile della scuola dove avrebbe subito degli atti da lei giudicati a sfondo sessuale. Il caso, scoppiato a febbraio, aveva suscitato molto clamore a livello nazionale e il piazzale antistante la scuola finalese era stato a lungo occupato dai corrispondenti di giornali e televisioni nazionali. Si era parlato lungamente del “branco” e più d’uno aveva interpretato il riserbo di preside, insegnanti e studenti come un atteggiamento omertoso. Continua…

Il libro / La P2 e le bombe di Savona

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

E’ un libro tutto sommato onesto “Novembre nero”, il pamphlet sulle bombe di Savona edito dall’omonimo Comitato e dal Collettivo “FuoriControllo” uscito informalmente sabato scorso durante un piccolo presidio davanti alla casa di Fanny Dallari (la vittima dell’attentato del 20 novembre ’74) e presentato ufficiamente ieri alla libreria UBIK. Onesto, innanzitutto, perché schierato, e schierato alla luce del sole.

Continua…

Bombe di Savona 40 anni fa, il Comune dimentica e ricorda il Muro di Berlino

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

C’è un anniversario che nessuno ricorda: il 9 novembre saranno 40 anni dallo scoppio della bomba davanti al Palazzo della Provincia, che inaugurò il “novembre di sangue” savonese. In 15 giorni esplosero sette ordigni, con il tragico bilancio di un morto e oltre 20 feriti. Quarant’anni: e nessuno ha mai scoperto chi è stato e perché. Continua…

‘Tornami in mente’, firmiamo l’appello a Renzi per le discipline giuridiche a scuola

Gianpaolo Fabrizio

I docenti di diritto ed economia non sono più soli nella loro battaglia contro lo sradicamento delle discipline giuridiche ed economiche dalla scuola italiana. Cinquanta (per ora) personalità note e meno note della cultura e dello spettacolo hanno realizzato un “selfie video con la propria testimonianza sulle conseguenze negative che potrebbe avere sulla formazione culturale e sociale dei ragazzi la recente “riforma” della scuola che, nei fatti, ha escluso il Diritto e l’Economia dalla maggior parte dei programmi ministeriali. http://www.tornaminmente.it/index.php/comunicato/4-tornami-in-mente-l-appello-a-renzi-dai-professori-di-diritto-ed-economia Continua…

Un insegnante di Savona denuncia: ‘A scuola senza educazione giuridica ed economica’

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Un nuovo iscritto alle scuole superiori su due non riceverà alcuna educazione giuridica ed economica dalla scuola italiana. E’ quanto si ricava dai dati diffusi dal ministero dell’istruzione (http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs260314), secondo i quali più del 50% dei nuovi iscritti appartiene alla platea liceale, dove le due discipline sono state totalmente eliminate dalla pseudo-riforma Gelmini. Le cose non vanno molto meglio neanche agli istituti tecnici e professionali (dove le due materie saranno insegnate solo nel primo biennio): il futuro geometra non avrà più la possibilità di conoscere il diritto urbanistico, la legislazione ambientale o quella dell’edilizia. Lo stesso dicasi per i futuri agronomi, e così via.

Continua…

Aiuto! I ‘diplomifici’ irrompono nelle scuole liguri. La denuncia di Bruzzone (Lega Nord)

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Era stato facile profeta chi, all’avvio della riforma Gelmini, aveva profetizzato un esodo di dimensioni bibliche di docenti dal nord al sud. Detto fatto: le cattedre si sono ridotte all’osso, i progetti scolastici, prosciugati di ogni risorsa finanziaria, si sono azzerati, le compresenze in classe sono diventate una chimera, i fondi FIS sono praticamente scomparsi: la conseguenza è che molti docenti hanno perso il posto e alcuni di questi sono stati ricollocati nei posti tradizionalmente destinati ai supplenti, con un effetto a cascata. Così molti insegnanti meridionali (dove, dopo la pletora di immissioni in ruolo del decennio passato, il blocco delle assunzioni è praticamente assoluto) hanno preferito iscriversi nelle liste del nord, con il conseguente terremoto nelle relative graduatorie provinciali.

Continua…

Le bombe di Savona, da Losanna a La Spezia e bobine scomparse dell’odontotecnico

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Nella cronologia dei fatti di sangue degli anni ’70 ancora oggi le bombe di Savona non compaiono quasi mai. Le dodici esplosioni savonesi, in fondo continuano a essere catalogate come una storia di paese, un mistero irrisolto (non c’è mai stato nessun processo, solo una sentenza  del giudice istruttore Antonio Petrella del 12 gennaio 1981, 38 pagine dattiloscritte, nei confronti di un indagato ed un successivo decreto di archiviazione del giudice Fiorenza Giorgi, 56 pagine dell’11 settembre 1991 a seguito di un procedimento penale  con 8 indiziati di reato, risalente  al 2  dicembre 1989) ma essenzialmente confinato a una dimensione marginale e periferica. Continua…

Savona ‘sfratto’ ingrato alla preside di gran cuore. E Berruti dirigente multiplex a Finale, Albenga, Alassio.Barberis trasferito a Genova

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Adesso, a bocce ferme, si capisce meglio la ragione per la quale Graziella Rosso, popolarissima dirigente scolastico del liceo “Della Rovere” è stata presa a pesci in faccia dall’assessore provinciale all’istruzione Pietro Santi al momento di decidere il riordino delle sedi delle scuole superiori savonesi e acquista un senso anche la risposta del vicesindaco di Savona, Livio Di Tullio, alle proteste dell’ex presidente della Consulta e fresco diplomato dello stesso liceo Andrea Castellini: un sorriso di circostanza che suona come una pietra tombale al progetto, su cui cinque anni prima si era impegnato Berruti, di riservare tutto il complesso già degli Scolopi a sede del liceo, trasformando Monturbano in un campus riservato agli studenti delle ex magistrali.

Continua…

L’opinione / Le bombe ‘chirurgiche’, Savona dimentica Taviani

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Quest’anno sono quaranta. Sono passati 40 anni dalle bombe di Savona, da quelle dodici esplosioni che dilaniarono la città, con il tragico epilogo di un morto, oltre venti feriti, case devastate, stragi evitate per un soffio. Il 30 aprile ricorre l’anniversario della prima bomba, quella di via Paleocapa, davanti al portone della casa in cui abitava il senatore Franco Varaldo. Quarant’anni: e nessuno ha mai scoperto chi è stato e perché. Continua…

Savona, ‘Una sola vita non basta’

Edoardo Boncinelli

Il Centro di documentazione “Logos” con la collaborazione della Libreria UBIK di Savona, organizza: VENERDI’ 20 DICEMBRE 2013 con inizio alle ore 18.00 presso la “Sala Rossa” del Comune, in Piazza Sisto IV a Savona la presentazione del libro ‘Una sola vita non basta’. Continua…

La classifica Iris 2013 premia l’ex Patetta (Cairo) e Mazzini – Da Vinci (Savona)

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Il Report IRIS 2013 pubblicato dall’Università degli Studi di Genova in occasione del recente Salone ABCD – Orientamenti ha preso in esame anche le performance degli Istituti Tecnici e Professionali che forniscono studenti all’ateneo genovese. I dati, in questo caso, vanno considerati con grande cautela: la percentuale dei diplomati iscritti alle facoltà universitarie è minore per la stessa vocazione delle scuole in esame, il cui diploma è spesso spendibile immediatamente sul mercato del lavoro, ed inoltre questi istituti forniscono per la propria struttura un insegnamento assai più specializzato della maggior parte dei licei, il che può riflettersi negativamente sulla media complessiva. Continua…

Quei retroscena al liceo Grassi di Savona. E il consiglio di classe ? Urge lezione di diritto

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Continua la bufera sul liceo scientifico “Orazio Grassi” di Savona. Dopo la sentenza del TAR ligure dello scorso marzo sul caso di Andrea Giudici – la studentessa si era rivolta al Tribunale amministrativo contro la mancata ammissione alla maturità nel 2012 – è arrivata la notizia che la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo iscrivendo nel registro degli indagati la professoressa di matematica e fisica Daniela Delfino con l’accusa di “atti persecutori” e i dirigenti dell’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale nonché l Dirigente Scolastico del liceo savonese per omissione d’atti d’ufficio. Continua…

Savona, in Sala Rossa, testimonianza di un deportato

Conferenza

Gilberto Salmoni è nato a Genova, dove risiede, nel 1928. Fu arrestato dalla Guardia della Repubblica di Salò il 17 aprile 1944, al Passo della Forcola (SO), da cui stava per raggiungere la Svizzera, in fuga con padre, madre, sorella e fratello, in quanto ebrei. Fu incarcerato in Valtellina, nella Caserma di Cancano, nel Carcere di Bormio, nella Gendarmeria SS di Tirano, a Como, nel Carcere di San Donnino, a Milano, nel Carcere di San Vittore. Fu deportato dapprima nel lager nazista d’Italia di Fossoli e poi nel Lager nazista in Germania, a Buchenwald, matricola n.44.573.

Continua…

Trattoria Tripoli, un secolo di storia a Piana Crixia e un ‘maitre’ cronista di 90 anni

012113_0944_Trattoria2

A vederlo da fuori, sembra un locale di passaggio come tanti. Eppure la Trattoria Tripoli di Piana Crixia, sulla provinciale che porta ad Acqui Terme, esiste da più di cent’anni. La locanda Corona Grossa, infatti, fu fondata nel 1895 da un’emigrante di ritorno dall’Uruguay. L’attuale nome risale al 1913, quando il figlio della titolare, di ritorno dalla campagna di Libia, pensò bene di omaggiare l’impresa cambiando l’insegna del locale. La sala è piccola e spartana; alle pareti spiccano, tra molte foto artistiche, le recensioni del Gambero Rosso e di riviste specializzate olandesi che celebrano il locale. Continua…

Scuola superiore: ecco la ‘scelta vincente’ da Ventimiglia a La Spezia

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Nel periodo in cui molti genitori devono decidere a quale istituto superiore iscrivere i figli abbiamo pensato di approfondire le indicazioni che si possono desumere dall’I.R.I.S., l’Indicatore di Rendimento Interfacoltà Studenti elaborato ogni anno dall’Università degli studi di Genova, di cui abbiamo già parlato.
Continua…

La scoperta sotto monte Settepani? Tutti sapevano, ma per le bombe di Savona un segreto spaventosamente grande.Foto inedite

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Adesso si scopre che lo sapevano tutti. Che i cunicoli e il bunker antiatomico trovati a metà agosto da Savona Sotterranea Segreta di Claudio Arena. Sotto il monte Settepani non erano un segreto per nessuno, che qualche anziano della zona aveva a suo tempo contribuito a costruirli, che i militari italiani di stanza presso la base ne erano perfettamente al corrente. I passaggi segreti, lo diciamo subito, sono sotto la base  dell’Aeronautica Militare che fungeva da ponte radio in collegamento con il Centro Operativo di Milano e (almeno alla luce degli scavi finora effettuati) non hanno nulla a che fare con la stazione del 509° Signal Battalion USA sul vicino colle del Melogno, in funzione dal ’62 al ’92 e oggi completamente abbandonata. Continua…

Savona/ Sommergibilista, ferroviere, ciclista. La straordinaria storia di Francesco Bellini

Francesco Bellini

Ormai sono rimasti in pochissimi. A memoria, uno a Montebelluna, un altro a Catania e Francesco Bellini a Savona. Sono gli ultimi sommergibilisti della Regia Marina Italiana che hanno combattuto nella seconda guerra mondiale e che, a distanza di settant’anni, possono ancora testimoniarne il ricordo. Continua…

I segreti di Pian dei Corsi. Scoop di Voyager: intervistata la moglie del comandante Usa. Da Savona nel ’76 ispezione di Zanelli, Rebuffello, Peluffo, Svetoni,Costantino

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Diciamolo piano: la notizia lasciata trapelare nella puntata di Voyager del 30 dicembre scorso da Angela Perotti, ex moglie del comandante della base USA di Pian dei Corsi James Lee Lewis, non ha sorpreso più di tanto. Intendiamoci: lo scoop, giornalisticamente parlando, è formidabile: il fatto di aver ritrovato la ex signora Lewis e ancor più di averla convinta a parlare è un colpo clamoroso.Impresa che, peraltro, non era riuscita agli ottimi e navigati cronisti finalesi: Pier Paolo Cervone che è stato sindaco di Finale Ligure, il collega de La Stampa, Stefano Delfino; esperti e ‘testimoni’ negli anni roventi della presenza americana in Riviera e per le bombe di Savona: Marcello Zinola, Luciano Angelini, Luciano Corrado, Massimo Numa, il compianto Maurizio Parodi. Tutti hanno scritto numerosi articoli su La Stampa, Il Secolo XIX, Il Lavoro. 

Continua…

A Villa Cambiaso il Giappone: controrivoluzione stalinista.Cirio e Ferrazza

L_'internazionalismo in Giappone

Il Centro di documentazione “Logos” e la casa editrice “Pantarei” organizzano, sabato 16 novembre 2013 alle ore 15,30, presso la Sala della Fontana di Villa Cambiaso, in Via Torino 10, a Savona, la presentazione del libro: L’internazionalismo in Giappone dagli esordi del movimento operaio alla controrivoluzione staliniana 1897-1930. Continua…

Quanti privilegi per gli insegnanti di religione e quel taglio del Fondo Integrativo d’Istituto

Ora di religione per tutti

Ci risiamo. Neppure il tempo di tirare un sospiro di sollievo per il ritiro dalla legge di stabilità  dell’aumento dell’orario degli insegnanti (cioè, della scomparsa definitiva di tutti i posti di lavoro dei precari) e puntualmente si ritorna a parlare del taglio, l’ennesimo, del Fondo Integrativo d’Istituto. Continua…

Bombe di Savona/ Per la Cia informazioni top secret

Cia stemma

La CIA non intende fornire informazioni in suo possesso riguardanti le bombe di Savona, perchè le notizie sono protette (“currently and properly classified”) e poiché potrebbero riguardare la sicurezza nazionale. E’ quanto emerge dalla risposta che la Central Intelligence Agency ha fornito ad una serie di quesiti sollevati sulla base del Freedom of Information Act, la legge che consente ad ogni soggetto, cittadino USA o straniero che sia, di richiedere l’accesso ai documenti dell’amministrazione americana. Continua…

Report Iris 2012/ Ecco perché i licei della provincia ‘battono’ Savona

Iris Logo

L’Università degli Studi di Genova, come di consueto, ha scelto il “salone dell’orientamento ABCD” (la rassegna genovese dell’istruzione) per presentare il “Report IRIS”, giunto all’edizione 2012 e dedicato agli studenti immatricolati nell’ateneo genovese nell’anno accademico 2010-11. Continua…

Pian dei Corsi e base Usa, l’ingegner Peluffo ricorda : “Ci presero per i fondelli”

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Lui è uno di quelli che nella base USA di Pian dei Corsi a suo tempo c’è stato. L’ingegner Rocco Peluffo, 85 anni portati benissimo, era tra i consiglieri del Comune di Savona che il 2 settembre ’76 visitarono il centra radar della U.S. Army sul colle del Melogno, e ne conserva ben vivo il ricordo. Continua…

La scuola savonese cambia? Tanti saluti alla professionalità. Chi ci rimette

Maria Stella Gelmini

Tra le tante stramberie contenute nella riforma della scuola, il solo provvedimento che era piaciuto a tutti era il ritorno ai moduli di insegnamento – le “ore” – di 60 minuti, invece dei canonici 45, 50 o 55. Era piaciuto ai professori, che avrebbero potuto gestire meglio il tempo di insegnamento e di controllo della preparazione, e avrebbero evitato di arrampicarsi sugli specchi per sostituire nelle ore di recupero il collega assente. Era piaciuta agli studenti, che non ne potevano più di comprimere in cinque ore sei diverse lezioni. Era piaciuto ai sindacati. Continua…

Bombe di Savona: la Cia conferma i segreti. Respinti due ricorsi. Pian dei Corsi no della Forestale a consultare progetti. 13 documenti

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Gli atti della CIA riguardanti le bombe di Savona sono destinati a rimanere segreti. Anche il ricorso all’Agency Release Panel contro la decisione dell’agenzia americana (a suo tempo richiesta, attraverso il “Freedom of Information Act” di fornire le informazioni in proprio possesso sulle esplosioni che hanno insanguinato Savona tra il 30 aprile ’74 e il 26 giugno ’75) di “non confermare né smentire” l’esistenza di notizie in merito è stato respinto e ugual sorte ha avuto l’intervento dell’Office of Government Information Service, l’organizzazione creata dal Congresso Usa per facilitare la soluzione di contrasti tra i privati e le strutture governative legate alle richieste di informazioni. Continua…

Savona/ In Sala Rossa conferenza di Surdich: grandi scoperte geografiche e colonialismo

Francesco Surdich

Martedì,14 maggio, in sala Rossa a Savona, ore 17, il Centro documentazione Logos, organizza l’incontro sul tema “le grandi scoperte geografiche e la nascita del colonialismo”. Relatore il prof. Francesco Surdich, presentato da Sergio Cirio. Continua…

Savona, la storia vera (e da leggere) dei rifiuti urbani. Quando i leginesi…

tarsu

Savona - In tempi di doppi incarichi e di rilievi contabili all’Azienda Tutela Ambientale di Savona, di TARSU e di altre poco amene storie di immondezze pagate a caro prezzo, forse è il caso di tornare alle vecchie e buone abitudini del “do it yourself” anche nella raccolta e nello smaltimento dei rifiuti. Continua…

Il docente / Cara Savona torniamo al vecchio registro di classe

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

Le recentissime polemiche sul registro elettronico, largamente riportate dai quotidiani di casa nostra -La Stampa: Registro elettronico, i prof: “Ci fa perdere tempo in classe”fanno tornare alla mente una disavventura sul tema capitata tempo fa al Liceo Sociale “Giuliano Della Rovere” di Savona.

Continua…

I licei savonesi accusano il colpo

Massimo Macciò docente di discipline giuridiche

I licei savonesi accusano il colpo. La classifica redatta dall’Università degli Studi di Genova sulla base dell’Indicatore di Rendimento Interfacoltà Studenti (IRIS) vede infatti gli istituti savonesi veleggiare ben distanti dalle posizioni di vertice e in molti casi al di sotto della media generale. Ciò significa, in pratica, che gli ex studenti liceali savonesi trovano in media difficoltà ben maggiori rispetto ai colleghi di altre province a sostenere efficacemente il primo anno di università. Un giudizio sull’efficacia delle scuole, quello offerto dall’IRIS, tenuto in gran conto dai genitori che devono iscrivere i propri figli nelle scuole superiori e che è quindi molto temuto dai dirigenti scolastici. Continua…

Pagina 1 di 212

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi