trucioli

Mendatica, nella stalla suona l’orchestra
Musica e canzoni per mucche da latte
Esperimento pilota all’agriturismo

Silvio Fasano

Chi l’avrebbe immaginato ! Mendatica alle prese con la frana di Monesi cura le ferite con la musicoterapia in stalla. Niente dj o radiodiffusione. Un’orchestra vera, con alcuni mitici orchestrali della Riviera ponentina by night, si è trasferita nella terra che fu dei pastori transumanti. Esperimento iniziato la notte di San Valentino e che proseguirà. Musica e canzonette riservate a mucche da latte e da formaggio nella dipendence dell’agriturismo Il Castagno. Tra il serio ed il faceto, i componenti della Moreno & Nello band  2017 si esibiscono senza spettatori. Cachet ? Se la produzione di latte aumenta, come ha suggerito un ‘mago’ veterinario tedesco, ci sarà il pasto gratis. Non si pensi ad uno scherzo, il primo d’aprile è lontano e il fotoservizio di Silvio Fasano (“Mai pensavo si arrivasse a tanto…”) non è fotomontaggio. E l’esordio con ‘La Montanara‘ è calzato a pennello. Le vacche hanno iniziato a ruminare. Il finale ? ‘O trilli trilli trilli t’æ ciû musse che mandilli mandilli no ti n’æ , t’æ ciû musse che….‘ Buon segno ! Chi ben comincia è a metà dell’opera, scriveva Orazio. Continua…

Monesi, ‘Festival della memoria’ ?
No, solo i ricordi di nonna Tersilia

Tersilia Pelassa 2014

Era il 2012,  2 dicembre, a Cuneo presentazione del materiale raccolto al primo ‘Festival della Memoria’ dei Comuni che avevano aderito all’iniziativa. Mendatica si era presentata col tema “transumanza e vita di pastori nelle malghe” con l’intervista a Pierina Grasso, memoria storica di cui trucioli.it ha raccolto e pubblicato molti suoi scritti e che ora se ne è andata. Ma un Festival lo meriterebbe Monesi ? da lasciare a futura memoria. Fino agli anni ’90 lo storico per antonomasia era Baccì di Stecchi: l’unico capace di ricordare perfino i confini delle singole proprietà. A dito conosceva i tecci, da chi erano abitati dal dopoguerra. Resta un’ultima testimone tra i più anziani: Tersilia Pelassa, qui trascorreva a casa di ‘Lalla Milia’ l’infanzia estiva. E lei che oggi ci riporta al grande dramma ambientale che dal 24 novembre 2016 vive il ‘vecchio borgo’. Continua…

Lettera testimonianza da Sanremo:
pubblici pazienti o clienti privati?

Rinaldo Sartore 2016

Ill.mo Dott. Roberto Borri, ho letto le Sue riflessioni pubblicate sul n° 112 di Trucioli (vedi….) e Le premetto che non amo la critica fine a se stessa. Sono convinto che nel nostro servizio sanitario vi siano operatori capaci, seri e generosi a tutti i livelli i quali in molti casi nulla hanno da invidiare alle migliori strutture sanitarie a livello europeo.Ciò detto Le chiedo: Lei è mai stato in una struttura ospedaliera privata? Continua…

Radio Londra: qui vi parla Ruggero Orlando
Quando Lilli ha fatto saltare il treno a Cengio

Bruno Chiarlone Debenedetti

Il tenente partigiano Lilli (Antonio Gallesio) nei primi mesi del ’45 era in contatto con il Comando Alleato che si trovava a Cortemilia. Racconta un episodio che lo ha visto protagonista con due partigiani di Cairo Montenotte. Gallesio ha pure dipinto un quadro ad olio dove si vede il risultato della sua impresa: una locomotiva caduta giù dal ponte di Brignoletta. Continua…

Albenga e Cairo ospedali ai privati. Assessore Viale, la sanità non si decide da avvocato!

Roberto Borri autore dell'articolo è ingegnere e medico

Al momento attuale, non vi è rimasto più nulla da privatizzare se non la Sanità e – non oso pensarlo – i corpi militari, trasformandoli in mercenari. Invito a leggere il celebre trattato Shock Economy di Naomi Klein, dove si trova un’attenta ed esaustiva descrizione di quanto, sotto l’impulso della tristemente famosa scuola di Chicago, facente capo a Milton Friedman, è successo negli Stati Uniti d’America. Nota di redazione: leggi a fondo pagina anche la posizione di Marco Melgrati che striglia la sinistra (incoerente) e alcuni esponenti del Centro destra che sembrerebbero della corrente vaccarezziana mai in armonia con i melgratiani. Continua…

Ferrovia a monte: quei 100 cittadini al Tar
Come è andata a finire: tarallucci e vino?

Daniele Granara

E’ risaputo una notizia uccide l’altra, una polemica offusca l’altra. E poi l’armadio del dimenticatoio è zeppo. E il cronista con il vizio dell’archivio è amorevolmente ritenuto un coglione dei ‘bei tempi passati’. Ecco il poster: una pagina del Secolo XIX del lontano (?) 16 ottobre 2011. Titolo secco: ‘Binari a monte, a decidere sarà il Tar.  Iniziativa di un centinaio di cittadini di Albenga, Alassio, Borghetto….Assoutenti schierata: stazioni troppo lontane dal centro…”. Un danno al turismo, all’economia, ai pendolari studenti inclusi. Lo specchio fedele di quanto accade, con lo spostamento a monte, a Sanremo, Imperia, Diano Marina, Andora. Protestano tutti: sindaci, albergatori, commercianti,  sindacati, passeggeri, ferrovieri. Non solo, pochi bus navetta nei giorni feriali, nessuno nei festivi. Infuriato il sindaco Chiappori, leghista, ex parlamentare. Continua…

Alassio, il cartello ‘galeotto’ del mitico Sailinn

Giampiero Colli ristoratore

E’ il cartello più fotografato di Alassio, dopo le foto d’obbligo del Muretto e della statua degli Innamorati. E’ appeso al ristorante Sailinn, nel ‘budello’ di ponente, passaggio ‘obbligato’ per chi visita il centro commerciale più lungo d’Europa.  Contiene un annuncio ‘civetta’ che lascia aperti tanti ‘maliziosi’ interrogativi. Ultima ora – Leggi a fondo pagina i tifosi alassini interisti insorgono: quel ristoratore ci provoca e gliela faremo pagare! E non meritava tanta pubblicità gratis su trucioli.
Continua…

Albenga, morte (in)civile di un ex miliardario

Albenga Annunziato Cricenti uno

L’odissea di un dramma umano e famigliare, imprenditoriale, il ruolo della giustizia. Si è già scritto in rapida sintesi di Nunzio Cricenti: da miliardario e possidente giramondo per import export di ortofrutta, ridotto sul lastrico, a suo dire per colpa di banche, Carige in particolare e in ballo anche alcune sentenze e procedure fallimentari. Ci sono  almeno due aspetti inediti della Cricenti story. Una sentenza (n.333 del 3 aprile 2003) del presidente e relatore della Corte d’Appello di Genova, Vincenzo Ferro, che accoglieva l’appello della  s.a.s. C 40 di Cricenti quale rappresentante legale e in proprio, riformava la sentenza del tribunale di Savona del 7 luglio e 11 dicembre 2000, revocava il fallimento della C 40 con sede ed immobili a Villanova d’Albenga e del socio illimitatamente responsabile (Cricenti). Tutto inutile. Nei giorni scorsi  i media locali davano l’annuncio della vendita del complesso commerciale ed abitativo. L’asta è andata deserta. Il prezzo base era di poco superiore a 3 milioni.

Continua…

Borghetto S. Spirito, l’oracolo

Silvestro-Pampolini

X,Y e Z, tre borghettini diciamo tra i 50 e i 70 anni (i veri nomi non possono essere rivelati per questione di privacy), salgono sulla Panda 4×4 verso le 8,30: destinazione Colle del Melogno. Continua…

Il lupo di Borghetto perde il pelo, ma non il vizio. Uniti contro i guastatori ? Magari !

Il cap. Gianni Gandolfo  ex sindaco sempre in campo da gioco per le comunali

La scorsa settimana trucioli.it ha pubblicato un articolo (vedi….) che aveva l’unica pretesa di ricordare, elencare quali i risultati in anni di liti, divisioni, personalismi, mediocrità, conflitti di interesse e mentori. Un pro memoria da cronisti di strada(e non salottieri) rivolto ai cittadini lettori ed elettori. Senza pretese cattedratiche, semmai testimonianze. Il primo ad indossare la tuta di presunto ‘incendiario’ il segretario della Lega Nord, Enzo Ricotta, dipendente comunale al Punto Eco di Loano che ha affidato all’indipendente Ivg.it, la sua visione per le prossime comunali. Poi sul Secolo XIX le dichiarazioni dell’ex sindaco Gandolfo e dell’ex vice sindaco Maria Grazia Oliva. Quindi ancora Ivg notaio del vangelo secondo Santiago Vacca (‘Borghetto è sempre stata governata con serietà’). Ora il comunicato stampa degli ex consiglieri Moreno, Villa, Angelucci. E non siamo neppure all’antipasto. A Roma si insultano mentre il Paese, in maggioranza, soffre. A Borghetto ‘cercasi volti nuovi per il rinnovamento’ ?  Continua…

Loano, finisce in Cassazione causa ‘pilota’
Tomba di famiglia, lite privato e Comune

Luigi Pignocca sindaco

Una causa ‘pilota’ è in corso tra una famiglia di Loano ed il Comune dopo che la vertenza è già finita davanti ai giudici del Tar e poi al Consiglio di Stato che ha emesso una sentenza molto discussa e non condivisa da giuristi della materia. In particolare laddove si sostiene che le cause di legittimità di atti comunali relativi alla concessioni cimiteriali sono di competenza del giudice ordinario e non di quello amministrativo. La controversia nasce da una Determinazione dirigenziale del 6 agosto 2014 che ha per oggetto: Applicazione istituto dell’immemoriale a sepoltura privata n. 375 intestata a famiglia Bollorino”.  Nella causa è in campo contro il Comune l’avvocato Mauro Vallerga di Genova considerato tra i maggiori esperti in Liguria nel contenzione urbanistico, legale e consulente di fiducia di una trentina di Comuni nel ponente ligure.

Continua…

Loano: ‘Io attivista M5S e ‘Cittadini Attivi’

Pellegrini

In riferimento all’articolo intitolato “il personaggio che incuriosisce”  del N.112 del 9 Febbraio 2017 di trucioli.it (vedi…..) spiace constatare con quanta dovizia di particolari venga descritta la mia persona, tralasciando (volutamente?) altre attività da me svolte e supportate col chiaro fine di screditarmi davanti all’opinione pubblica. Continua…

Molti anziani con handicap derubati a Loano
Tra le vittime la moglie del prof Pietro Oliva
E raffica di furti notturni in negozi di Dante

Luigi Pignocca 2016

Confermano i rivenditori di pneumatici di Loano: “Da qualche mese le auto di anziani, parcheggiate nella zona di Loano Salute, sono prese di mira da malviventi; un taglio laterale ad una gomma posteriore, con coltello o punzone…”. Tra le vittime la moglie dell’ex presidente del consiglio comunale di Loano, prof. Pietro Oliva e per lei non è neppure la prima volta. Non solo, domenica notte raid notturno ai danni di due negozi di via Dante e diverse auto in sosta con rottura del vetro. Le telecamere hanno ripreso un ladro solitario con passamontagna. Bottino: salumi, prosciutti, prodotti alimentari, spiccioli. Un modus operandi messo a segno in altre circostanze. La cura loanese della prevenzione ? Il silenzio stampa. Sensibilizzazione ? Le dichiarazione dell’assessore commercialista. Continua…

Pietra Ligure, aiuto! Uccidono ‘re pepe’ di piazza Vittorio Emanuele

Avio Valeriani sindaco di Pietra Ligure

Una piazza, Vittorio Emanuele II, inaugurata nel 1967, rimessa a nuovo, compreso la piantumazione di piante, tra cui un magnifico e rado esemplare di finto pepe, sempreverde e non sporca ed il rifacimento dei sottoservizi. La giunta Valeriani (Pd-Lega Nord) ha ritenuto prioritario un nuovo maquillage da 200 mila €. suscitando una raccolta di firme popolare e l’opposizione di Mario Carrara, consigliere di minoranza. Manco a dirlo c’è chi condivide la scelta della giunta. Tra le decapitazioni di alberi non si salva il sessantennale finto pepe che invano chiede aiuto. Leggi anche la puntigliosa e durissima risposta di Carrara alle dichiarazioni stampa del sindaco.
Continua…

Noli, i complici dell’indifferenza popolare

Carlo-Gambetta

Dal blog di “Semplicemente Noli”: “Incontro Pubblico a cura del Gruppo Consigliare Minoranza “Semplicemente Noli” venerdì 25 novembre ore 21 presso la sala consigliare del Comune. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. UN APPUNTAMENTO DA NON PERDERE”. Continua…

A confronto Noli con Liguria 17 e Rigopiano

Lo-Spillo-di-NOLI

“La cava di Noli e l’hotel della tragedia di Rigopiano. Quando l’ex sindaco, indomabile comandante Carlo Gambetta, memoria storica, tenace gladiatore dell’informazione capillare e della sua indipendenza, ammoniva sulla sorte della Cava di Noli predicava al deserto. Fustigatore degli eletti chiamati ad amministrare la cosa pubblica. Mai smentito e spesso ignorato. Consapevole che il cittadino disinformato o male informato di ciò accade in Comune e perché accade, e si tace, crea i giullari al malgoverno, agli incapaci, ai mediocri. Continua…

Savona, mare del Priamar inquinato grazie all’uso improprio del piazzale ex Italsider e agli accordi (nomi e cognomi) disattesi

Rino Canavese

Inquinamento in mare sotto al Priamàr – Uso non compatibile del piazzale ex-Italsider compreso tra il Priamàr e il mare. Questa mattina (giobvedì 16 febbraio 2017) si è verificato un grave episodio di inquinamento del mare antistante il Priamàr: dalla Fortezza era ben evidente una chiazza biancastra di una sostanza inquinante che era stata versata in mare dal piazzale ex-Italsider, compreso tra la Fortezza e il mare. Continua…

Mobilità urbana, ingegnere di Savona relatore a Genova. E incontri buonessere

Federico Mazzetta ingegnere

C’è l’ingegner Federico Mazzetta, studioso della mobilità urbana, tra i relatori del meeting che si tiene a Genova a Palazzo Tursi. Mazzetta affronta il tema” Impianti per superare i dislivelli urbani.”Leggi anche ‘pagine del cibo per il buonessere’ tre incontri a Savona organizzati dall’Associazione Mogli Medici Italiani. Continua…

Se il prof Rossello si trasferisce a Rapallo

Il prof Igor Rossello dato sempre in partenza dal San Paolo

La telenovela di Chirurgia della Mano si arricchisce di un nuovo capitolo, e questa volta sembra definitivo. Manca solo l’esecutività della scelta. Il reparto creato nel 1972 da Renzo Mantero starebbe infatti per essere spostato da Savona a Rapallo, dove costituirebbe una sorta di divisione autonoma, anche se nominalmente dipendente dalla divisione chirurgica di San Martino. L’attuale primario Igor Rossello, che aveva rappresentato fino ad oggi il principale ostacolo allo smembramento e allo spostamento del reparto, manterrà quindi l’attuale qualifica, senza le paventate retrocessioni o sottodimensionamenti rispetto ad altri colleghi. Continua…

A Vado L. con i gatti di Enrica Noceto e Plaka
Albissola ricorda i profughi giuliano-dalmati

Albisola Ylli Plaka

Venerdì 17, alle, al Museo civico di Villa Groppallo a Vado Ligure viene inaugurata la mostra di Enrica Noceto e Ylli Plaka ‘Gatti, fatti & misfatti’. Continua…

‘Albenga: ti amo con fiori eduli’

Albenga FioriEduli 14

I giovani chef e maitre dell’ VIII Memorial B. Marchiano lanciano la dichiarazione d’amore con i menu a base di fiori eduli. Nella serra di “RZERO Group”, in Regione Campastro di Albenga, nella giornata dedicata agli innamorati, il food designer Mauro Olivieri e la chef Rita Baio firmano i piatti per le dichiarazioni d’amore. Continua…

Il ‘Coraggio di Cion’
affascina Irene e Mondovì

Daniele La Corte Imperia 2016

Ho la seconda casa ad Imperia, in via Bonfante. Se gli è stata dedicata una via, ovvio che sia un personaggio da ricordare. Ma chi era? Un Partigiano? Non solo. Era un comandante. Acquisto un libro che narra il “suo coraggio”. Curioso già il suo nome di battaglia: CION. Per fortuna mi viene spiegato che significa “chiodo”, per me piemontese sarebbe stato un rebus irrisolvibile. Continua…

Trofeo Laigueglia in Lamborghini con la polstrada e Mazzeo giornalista ospite d’onore

Tarcisio Mazzeo 2017 giornalista

Il premio Bastione d’Oro quest’anno è stato assegnato al giornalista Rai, Tarcisio Mazzeo, caporedattore del Tg3 Liguria. Ha raccontato il ciclismo ai tempi dei grandi campioni: Coppi, Bartali, Mercks, Gimondi, ma anche quando al calcio era impegnato nella trasmissione domenicale “Tutto il calcio minuto per minuto”. Il Trafeo Laigueglia non ha deluso le aspettative. Anzi, è stata un’edizione potenziata e promozionata come non si vedeva da anni. Il fotorepoter Fasano ha colto alcuni momenti salienti e i volti dei protagonisti. Leggi anche inaugurato ad Alassio l’ambulatorio infermieristico comunale, presente il vescovo Borghetti. Continua…

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi