trucioli

Genova cattivo esempio. Tante firme, tutti innocenti. E se accade nel ponente ligure !?

Carlo-Gambetta

“Tante firme, nessun colpevole”.  Ancora una volta Genova,  Parma, Grosseto, Trieste. Assistiamo increduli con le “mani che prudono e si chiudono a pugno…”. Ascoltiamo le tante miserevoli ragioni a difesa dell’accaduto. Constatiamo la pochezza delle motivazioni, per  arrivare a verificare che le tante firme sono sempre quelle dei burocrati e dei tecnici  dirigenti impiegati nell’amministrazione pubblica, responsabili delle varie procedure di settore che dovrebbero assicurare la correttezza del procedimento stesso attraverso la “conferenza dei servizi”. Ebbene, questi burocrati e tecnici che noi cittadini paghiamo anche profumatamente perchè salvaguardino l’interesse pubblico normato dalle leggi, suddivisi per competenza, irresponsabilmente/collegialmente, licenziano una procedura che a volte si trasforma in tragedia; se non subito, nel tempo. Il politico locale che ha “deliberato” un progetto di attuazione con relativo finanziamento, rimane fuori dalla responsabilità penale, anche nel caso in cui l’esecutività crea disastro, pur essendone a diretta conoscenza. Aspetti, questi ultimi, che solitamente non leggiamo sui mass media, né ascoltiamo in tv. Continua…

Noli e la Fiumara. Niccoli a Repetto: semplicemente balle !

Pino Niccoli

OPINIONI A CONFRONTO. Occasione ghiotta per i lettori di trucioli.it interessati alla delicata problematica che riguarda la fiumara di Noli (torrente S.Antonio) i quali possono mettere a confronto la verità dei “fatti” scritti.  Occasione per poter seriamente e concretamente giudicare, stando comodamente seduti, le ragioni della minoranza di “Semplicemente Noli Sindaco Repetto” e la risposta del Sindaco Niccoli.  Informazione diretta a costo zero. Buona lettura da  Carlo Gambetta

Continua…

Buon onomastico a…

Gilberto Costanza

A qualche centinaio di cittadini capita di ricevere l’inatteso buon onomastico. Un augurio praticamente caduto in disuso, contrariamente al compleanno.  Un cittadino savonese, Carlo Scrivano, noto alle cronache per gli incarichi ricoperti – direttore dell’Unione Albergatori, consigliere della Fondazione Carisa, ex assessore in Provincia – da anni è uso ricordarsi del Santo protettore. Telefona agli amici, ai conoscenti, nella ricorrenza che tutti dimenticano.  Gilberto Costanza, dopo la rubrica Buon Compleanno, complessa e a rischio errori, ha deciso di inaugurarne una seconda, inedita e meno diretta. Tra i tanti malanni della vita moderna, tra rose e spine, chissà non sia utile tornare all’antico per regalarci un augurio in più, contro il logorio…  Continua…

Benvenuti nei toponimi di Bergeggi

Furio Ceciliot
Toponimi del Comune di Bergeggi è il tredicesimo fascicolo del Progetto Toponomastica Storica: si tratta di una raccolta di toponimi effettuata a partire da documenti scritti, in larga parte inediti, verificando sul campo la localizzazione dei nomi rinvenuti. Le principali fonti usate sono state quattro diversi ca-tasti antichi (tra l’inizio del XVII secolo ed il 1914), conservati fino a tempi recenti nell’Archivio Storico del Comune di Bergeggi, in seguito accentrati nell’Archivio di Stato di Savona.

Gli sposi di Alassio che onorano anche gli albergatori

Silvia Macheda

Un caso forse unico in Italia. Ci volevano i fiori d’arancio, con la festa nuziale di due giovani rampolli, per proporre un evento comune, con personaggi schivi alle cronache eppure meritevoli di plauso ed ammirazione. Accade a Moglio festa di matrimonio per le nozze di Silvia e Daniela. Lei è la figlia di Leandro Macheda che con i fratelli Aurelio, Silvio, Paolo e la sorella Angela gestiscono il prestigioso Hotel Regina sul litorale di ponente. Lui è figlio di ex pasticceri, i Drago, di via Ferreri. Un evento gioioso, tra lacrime di gioia, abbracci, immancabile curiosità, presenza di amiche e amici d’infanzia. Nessun sfarzo, semmai la ricerca del buon gusto, dell’originalità di un giorno destinato a segnare la vita, il destino.  Arricchire l’album dei ricordi che ci accompagna. Per un evento speciale, un fotoreporter speciale, Silvio Fasano, ultima memoria ‘storica’ di immagini da copertina della nostra provincia. Felicitazioni, salute e fortuna ai novelli sposi e a chi ha partecipato alla loro intensa gioia!  Continua…

La nuova Provincia ? La parabola Vaccarezza a rimorchio di Fracchia ‘gran cerimoniere’

Paolo Fracchia 2013

Domenica 12 ottobre conosceremo il ‘volto’ del nuovo consiglio provinciale del presidente miracolato Monica Giuliano. Frutto della comunione tra Pd e Forza Italia.  Idem in Piemonte. Le quotazioni della vigilia danno in ascesa (e conferma a vice presidente) del pluridecorato Angelo Vaccarezza. Nonostante un giornalista del Secolo XIX che non figura tra i colleghi ammiratori gli abbia riservato uno ‘sgarbo’. Questo il titolo eloquente: Portaborse di lusso. La parabola di Vaccarezza.  Quasi fuori dalla provincia e Ips a rischio. Ma nel 2015 mi candido in Regione. Ora a Bruxelles fa l’assistente a un europarlamentare e si occupa dei Bagni Marini”. La città ‘laboratorio’ si è trasferita ad Alassio dove il sapiente e navigato Gianpaolo Fracchia – già promosso ai forzieri della Fondazione Carisa – può assicurare il bottino. Intralciato solo da un piccolo incidente.  La candidata alassina di ‘Gente di Provincia’ figura nell’elenco dei protesti della Camera di Commercio. Chi l’ha voluta ? Tanto rumore per nulla. Vediamo perchè. Continua…

Lo scandalo taciuto alle Procure e alla Corte dei Conti. Chi ha ‘rubato’ l’eliambulanza al ponente ligure ?

Piero Balestra

Dopo la storia vera dell’elicottero dei carabinieri bloccato da 7 mesi per avaria, altra vicenda grottesca ai danni di Villanova d’Albenga e del ponente ligure. L’elicottero A 109 Grand  acquistato dalla Fondazione Carige e destinato al servizio di eliambulanza. La convenzione prescriveva il ‘Clemente Panero’. Velivolo pagato 6 milioni e mezzo di euro. Ma dopo poche ore di volo,  trasferito a Genova e da 5 anni fermo. La Regione Liguria del presidente Burlando – maggioranza ed opposizione – ha modificato il precedente patto con i Vigili del Fuoco. L’ A 109 è utilizzato in Svizzera, necessità a bordo di due medici e un pilota. In Liguria, invece, resta privilegiato, con il beneplacito della stessa Regione, un secondo elicottero con un equipaggio di 7 componenti, costo orario di 5.974€.  Genova matrigna forse mai come in questa circostanza a discapito del Ponente, dei preziosi tempi di salvezza di vite umane. Eppure non hanno aperto bocca i due presidenti di Provincia (Vaccarezza e Sappa,  accomunati nel Pdl scajolano). In silenzio i 69 sindaci, assessori, consigli comunali del savonese, i 67 dell’imperiese. Un miracolo del rinnovamento e della buona politica. Macchè ! Si raccontano bugie, nascondono dati e verità inoppugnabili. Si è originato un mostro normativo, tra vergognosi sprechi, cavilli burocratici e desolanti sgambetti. Continua…

Savona e la sua cappella della Crocetta. Il presidente Cerva (A Campanassa) accusa la Diocesi e l’Ente Santuario: 9 quesiti

Carlo Cerva

Savona cattolica e praticante è shoccata e incredula. Questa volta non c’entra scandalismo e moralismo sul malcostume, i vizi immondi di una frangia minoritaria del clero, i silenzi imbarazzati, il rimpallo di colpe e peccati. E’ una vicenda scritta ufficialmente sulle carte. E’ passati quasi inosservata il rinnovo della Convenzione (e relativa parcella legale) tra le Opere Sociali  e la Diocesi di Savona – Noli, rappresentata dall’Ente Santuario con il rettore  don Venturetti che, a sua volta, è stata designato dal vescovo Lupi. A ribellarsi, a rompere clamorosamente il silenzio bipartisan si direbbe, è Carlo Cerva, un passato da consigliere comunale d’opposizione, vice segretario regionale della Dc ai tempi di Paolo Emilio Taviani e Carlo Russo. Un moderato che i soci della benemerita A Campassa hanno scelto a presidente. E anche in questa vesta denuncia la ‘gravità eccezionale’ della rinuncia alla gestione della storoica cappella della Crocetta, venerato luogo della seconda apparizione di Maria Madre della Misericordia.  E che con il Palazzo delle Azzarie  era indicata dal vescovo Franco Sibilla tra “i due pilastri su cui si regge il complesso del Santuario”. Continua…

Vado Ligure. Tutto in famiglia, due

Monica Giuliano sindaco di Vado Ligure

La Corte dei Conti ha condannato l’ing. Roberto Drocchi, già dipendente del  Comune di Vado Ligure, arrestato in flagranza di reato e sanzionato in sede penale, a risarcire l’ente locale della somma di 523.000 euro. Con questa determina (leggi…), la giunta presieduta da Monica Giuliano, già compagna di partito del Drocchi e assessore ai tempi del Vado Basket, inaugura la procedura di recupero delle somme dovute, dando l’incarico all’avvocato Noberasco, figlio dello storico onorevole savonese e facente parte dell’affermato studio Aquilino. Continua…

Expo 2015, risiede a Loano e opera nel cuneese. Appalto ristorazione sotto tiro

Piero Sassone

A Saluzzo e nel cuneese è un personaggio assai noto per l’attività di imprenditore della ristorazione ed il ruolo nel mondo politico – amministrativo nel consiglio provinciale e comunale. Esponente del Pdl, di area del centro destra. A Loano, invece, pochi lo conoscono, ma qui ha la residenza in una zona considerata di pregio. E’ passata inosservata la notizia del Sole 24 Ore del 3 ottobre: ” Faro sulla gara per il servizio di ristorazione. Nuovo dossier. Fascicolo contro ignoti aperto dalla procura di Milano “. Una vicenda che ha alcuni retroscena  e che coinvolge il Padiglione Italia già scosso da scandali e dalle ultime dimissioni, quelle del sub commissario Antonio Acerbo.  Continua…

V.I.O, Miazza, Orsero. Salvare capra e cavoli? Il primo responso della Corte dei Conti

Gianluigi-Miazza-ANteprima

Proseguono i grandi plausi al salvataggio(tentato)da parte del presidente del porto di Savona, Gian Luigi Miazza, in soccorso dei debiti della famiglia Orsero. Il segretario provinciale del Pd, avvocato Briano, sindaco di Cairo, e la deputata Giacobbe sono scesi in campo, dicendo che l’acquisto del V.I.O. è cosa buona e giusta. Tutto si deve fare per impedire il fallimento della onorata ditta! Il Secolo XIX, nell’edizione di mercoledì 8 ottobre, ha raccolto la difesa dalle accuse e dalla critiche di Miazza che si mostra in foto con Carlo Merli  e Roberto Visentin, già comandante provinciale della Guardia di Finanza. Il presidente: “Ci metto la faccia e spendo 23 milioni per il Vio. Nessun aiuto a Orsero, mi interessa lo sviluppo del porto. Presentare l’operazione ai consigli comunali di Savona e Vado? Non lo hanno mai chiesto”.
Continua…

Noli realtà quotidiane

Carlo-Gambetta

Solitamente non si loda chi fa il proprio dovere; se ne prende atto. Quando invece si tratta di valutare il risultato di una scelta piuttosto che un’altra nell’ambito delle mansioni allo stesso dovere attribuite, mi pare giusto sottolinearlo. Domenica pomeriggio, durante il servizio di Polizia Urbana condotto dalla locale coppia di Vigili, ho potuto notare l’utilità della loro scelta nel regolamentare il traffico da ponente a levante nel tratto di Aurelia tra Spotorno e Noli. Per ben due volte sono intervenuti in sostituzione dell’ormai famoso semaforo ormai destinato a logorare la pazienza dell’utente della strada, annullando di fatto le lunghe code di ogni domenica.

Continua…

Inondazioni a Noli, un progetto definitivo

Giovanni Maina, architetto, già presidente regionale di Italia Nostra

Mentre persiste il fermento tra i Nolesi rispetto ai controversi provvedimenti imposti dalla precedente Autorità comunale per la mitigazione del rischio inondazioni, una proposta metaprogettuale basata sull’analisi della situazione reale, può contribuire, sia alla definizione di un progetto appropriato e risolutivo, che per indurre la nuova Amministrazione a riconsiderare la delibera ritenuta inadeguata e un po’ vessatoria. Del resto un buon progetto proporzionato deriva solamente da un’attenta valutazione complessiva del problema che dai provvedimenti imposti non traspare. Eppure la letteratura storica delle alluvioni dei torrenti, offre la completa casistica delle cause ed è illuminante sul da farsi. Continua…

Il Rinascimento di Loano? Da ‘Carnevaloa’ e dalla prima ‘scuola di cartapesta’ del Nord

Santino Puleo presidente

Non sarà la nuova e (mai decollata) zona alberghiera, nè il recupero del maestoso (in rovina) immobile dell’ex ospedale Ospizio Marino. O ancora il piano regolatore – sempre promesso, rinviato, grazie a chi e a favore di chi ? – a segnare la data del Rinascimento di Loano del terzo millennio. Il Secolo XIX ha dedicato quasi una pagina all’avvenimento notizia. E’ pronta la nuova struttura, dopo che la vecchia, a Borghetto S. Spirito, era stata divorata dal fuoco. Non si sa chi ha pagato i danni e la sorte di una misteriosa Srl. Un moderno edificio ospiterà la ‘fabbrica’ dei carri della benemerita Associazione Vecchia Loano, con una importante novità. Verrà creato un centro di formazione destinato agli artigiani del settore carnevalesco per tutto il Nord Italia, Viareggio compreso. Insomma, Loano è ormai abituata a pensare in grande. E il presidente – personaggio, anima del volontariato, Santino Puleo dichiara: “Sarà un vanto tutto loanese, saremo gli unici…”. Loano, una città che piace sempre di più e pronta per il Pignocca bis a discapito degli annunci pro Roberta Gasco. Intanto Leggi…. Continua…

Accusa choc a Loano e tutti i record di Roberta Gasco

E’ stata il più giovane consigliere regionale d’Italia, a 29 anni. Il 30 settembre 2014 Rai 3 Liguria, i media davano la bella notizia della ‘Banca del latte’ grazie alla proposta di legge dell’avv. Roberta Gasco, 38 anni. Un paio di giorni prima La Stampa annunciava la partecipazione di due savonesi (Roberta Gasco e Andrea Berruti ) al debutto di Assemblea Popolare per la Liguria del forzista Luigi Morgillo.  Sono seguiti giorni di diluvio. La prima pagina del Secolo XIX del 3 ottobre: ” Spese pazze e ricevute false, Gasco indagata. La nuora di Clemente Mastella nei guai per la legislatura 2005 – 2010″ quando faceva parte del ‘listino’  del presidente Burlando. Oggi accuse infamanti per un pubblico amministratore, in predicato all’ambita poltrona di primo sindaco rosa della storia di Loano. I benpensanti non credono alla colpevolezza, soprattutto il mondo femminile ponentino che l’aveva adottata, tifando a manifestazioni ed iniziative di partito. La Gasco con il denaro della Regione avrà fatto vere opere di bene ? Mentre non si è ancora emarginata la razzia ladresca subita nella bella casa del centro storico. Ignoti hanno rubato anche “i ricordi più cari” della giovane coppia. Le indagini sono rimaste al palo.

 

Continua…

Alassio abbraccia gli alpini con 3 generali Albenga ecco come annullare il ceto medio

Silvio Fasano fotoreporter

Alassio ha festeggiato i 90 anni di fondazione della locale Associazione alpini. Gonfaloni, banda musicale, penne nere a raduno, tra due ali di folla e applausi. Tra i presenti personaggi e volti noti, famigliari, benemeriti. Altra città ed altro evento. Ad Albenga l’azienda vitivinicola Sartori Dulbecco ha ospitato un incontro – scuola con l’intervento dell’ex big della Fiat e scrittore di successo Riccardo Ruggeri che ad un pubblico attento – tra cui alcuni sindaci e imprenditori agricoli – ha svelato il piano segreto dei ‘grandi della terra’ di ‘annientare’ il ceto medio destinato a fondersi con il proletariato. Continua…

L’opera buona del Leo Club Albenga: dona il ricavato del Palio Storico dei Rioni

Daniela Stalla

Alla fondazione contro i tumori, il ricavato della cantina del Palio Storico dei Rioni. Il Leo Club Albenga fa beneficenza all’Associazione Nazionale Tumori. I giovani soci del Leo Club Albenga, componente ingauna della associazione giovanile del Lions Club International, hanno effettuato una donazione alla delegazione ingauna della Fondazione ANT – Onlus. Continua…

Mendatica 8 milioni con Striscia la Notizia e il pastore Aldo Lo Manto

Aldo Lo Manto 2012

Un colpo grosso da ‘leccarsi in baffi’. Striscia la Notizia ha ‘premiato’ Mendatica. Come annunciato da trucioli.it, sabato 4 ottobre la popolare trasmissione di Antonio Ricci, una media  di 7- 8 milioni di telespettatori, ha mandato in onda un servizio per la rubrica ‘Paesi e paesaggi’ di Davide Rampello che, tra l’altro, è curatore dei contenuti artistici di Expo 2015.  Nel sottotitolo è pure apparso “Venite a Mendatica non da turisti, ma come ospiti”. Un formidabile messaggio televisivo riservato alle eccellenze paesaggistiche e alimentari del Bel Paese. Uno spot di qualità e prestigio. Alla comunità locale non è costato un centesimo, contrariamente a quando accade per qualche altra socialpopolare trasmissione televisiva. Coprotagonista del ‘colpo’ promozionale Aldo Lo Manto, il pastore siciliano ‘re della transumanza’ rigorosamente a piedi. Frequentatore delle Alpi Liguri’ da 34 anni.  Continua…

Mendatica, ben venga la Bandiera Verde che non sia specchietto per allodole

Nello Scarato

Vorrei offrire, ancora una volta, ai miei quattro lettori della Valle Arroscia, una riflessione sulla sistematica violazione del buon senso e la scientifica presa per i fondelli da parte dell’apparato politico- burocratico che, ogni giorno, attraverso i media  locali ci riversa addosso parole e paradossi da pelle d’oca. Continua…

Il mio vecchio compagno di banco

Antonio Rossello

Il mio vecchio compagno di banco.

Continua…

Savona, Fazio Segantini eletto presidente nazionale Unione giovani commercialisti

Cristiano Bosco giornalista

Alla storica Fortezza del Priamar di Savona, alla Presenza del Sindaco Federico Berruti e dell’Assessore Provinciale Santiago Vacca, entrambi commercialisti, si sono svolte le elezioni per il rinnovo della nuova Giunta Nazionale del Sindacato dei commercialisti fino a 43 anni, attualmente presieduto dalla dott. Eleonora Di Vona. Il nuovo Presidente è FAZIO SEGANTINI. Continua…

Savona, Giovanni Mazone e la chiesa di San Giacomo

Silvia Bottaro

Nell’occasione del 530° anniversario della morte di papa Sisto IV (1414 – 1484): Giovanni MAZONE e la chiesa savonese di San Giacomo, legati a papa Sisto IV e le altre sue opere in Savona (Pinacoteca civica, Cappella Sistina, Duomo di Savona). Presentazione del Bolc-notes “Aiolfi” n. 1/2014 in data 17 ottobre 2014, ore 17,30 presso l’Oratorio del Cristo Risorto (g.c.), Largo Varaldo Savona, copia omaggio agli intervenuti. Calendario delle sette conversazioni guidate a cura di Silvia Bottaro.

Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi