trucioli

Sul prossimo numero: Acqua San Bernardo a Garessio e Ormea, fonti miracolose. 763 ettari e 5 sorgenti. Il canone? Sbalorditivo

La stampa nazionale, locale, i web hanno dato notizia del passaggio di proprietà degli stabilimenti dell’Acqua San Bernardo (Garessio e Ormea) dalla multinazionale San Pellegrino- Nestè al gruppo Montecristo con sede a Lucca. Positivo il ritorno dell’imprenditoria del Bel Paese nelle leggendarie ‘Fonti miracolose’ (Aleramo si curava per disturbi renali), apprezzate già da Napoleone e Vittorio Emanuele II. La belle èpoque, a Ormea, segnò la costruzione del prestigioso stabilimento idroterapico annesso al Grand Hotel (ora sede di una delle 5 scuole forestali d’Italia). A Garessio fu realizzato l’albergo Miramonti capace di ospitare anche la clientela internazionale attratta dalle adiacenti fonti. L’hotel, distrutto da un incendio nel 1986, resta uno spettrale monumento di rovine. Non solo, dietro le quinte emergono dati inediti, stupefacenti, nei rapporti tra la pubblica amministrazione e chi si è alternato nella gestione della San Bernardo, miliardari svizzeri inclusi. Per 763 ettari di concessioni è fissato un canone annuo di 8 mila €.  aggiornato solo con decreto dell’ex presidente della Regione Piemonte, Cota. Il Comune di Ormea ha pure venduto 281 mila mq,  a 0,03 € il mq. con entrostanti sorgenti. Nel 1994 ulteriore concessione ventennale (Ulmeta), su altri 67 ettari, collegata ad un programma di investimenti (?): canone di 2.582 €. Si è infine assistito ad una drammatica e lacerante riduzione di personale (oggi  sono 88). Non è finita,  mentre in tutta Italia cresceva la produzione, la San Bernardo passava ai minimi storici. Perchè ? Tutti zitti o quasi e scelta del silenzio? Ampio e documentato reportage di trucioli.it nel prossimo numero.   Continua…

Il giudice in croce, interrogativi

Albenga locandina su Maffeo

Ci è mancato il tempo di scrivere, approfondire, raccontare fatti di oggi e vicende bruttissime del passato. Lo faremo il prossimo numero.  Il tema, delicato, insidioso, perverso, di giustizia e verità ( c’è quella reale e quella giudiziaria) investe il giudice Filippo Maffeo. Un magistrato in croce che l’ex cronista di giudiziaria per oltre 30 anni e per fortuna senza condanne per diffamazione a mezzo stampa (ne danni in sede civile pagati dall’editore) ha seguito dal 1970 in poi, a palazzo di giustizia a Savona, alla pretura di Albenga, alla Procura di Imperia, in questo caso leggendo articoli di stampa, web, atti processuali di inchieste. Il primo magistrato in Italia ad indagare e imputare logge massoniche coperte, a sollevare un terremo con l’esordio dei coca party tra vip della Riviera e tanto altro. Ad Imperia si è trovato di fronte poteri che mai immaginava. E qualche ‘cronista’ doppiogiochista. Maffeo tornato a Savona, dopo un periodo di purgatorio in Toscana, è messo in croce, nero su bianco, dai mass media. Cosa c’è dietro e dentro il ‘caso Maffeo’? Ultima ora, leggi a fondo pagina la lettera del presidente del tribunale di Savona, dr. Soave. Continua…

Albenga ricorda la ‘vittima della magistratura ammalata’, la voce in preghiera di Andrea

Andrea Bozza giugno 2015

E’ il sesto corteo organizzato nella storia recente di Albenga. Il primo in assoluto si svolse a Pieve di Teco dove affluirono centinaia di contadini e non, capeggiati dal sindaco Angelo Viveri. Urla, striscioni, blocchi stradali sulla provinciale, contro chi voleva il by pass sul l’Arroscia per ‘dissetare’ gli acquedotti civici imperiesi rimasti a secco. Poi  due volte in corteo per la difesa dell’ospedale e il diritto alla salute, altro corteo per la prigionia in India di Tomaso Bruno. Questa volta hanno fatto la parte del leone tante donne sconvolte, indignate, spaventate per l’annunciato destino crudele riservato a Loredana Colucci. Con un regista volontario: un’anima fervente, praticante, mancato Diacono, dipendente comunale.  E’ Andrea Bozza che ha biasimato la ‘magistratura ammalata’.
Continua…

E Giulia disse al Pd ‘Fuori dalla segrete stanze’ . Invece…

Giulia Tassara

Sono trascorsi cinque anni. Giulia Tassara, angelica novella del Pd savonese, consigliere comunale a Loano, città dei Miceli militanti (e dei Vaccarezza dominanti, della destra esoterica andante), scrisse un ‘intervento’ per le pagine locali del Secolo XIX. Il titolo d’attualità: “Pd, serve un partito fuori dalla stanze segrete”. L’appello messaggio non faceva nomi, non indicava l’indirizzo dei destinatari. Forse la salutare sconfitta alle regionali quando già sul carro stavano salendo in troppi per posizionarsi, riporterà il partito a smantellare, in questa provincia e in molte aree della Liguria, la ‘scuola dei cattivi maestri’ della politica, dell’etica pubblica, dei litiganti, dei trafficanti. Senza l’arroganza burlandiana e i cattivi pensieri dei fratelli patiani. Gli arcieri professionisti hanno sbagliato troppi colpi. Tornino a lavorare ! Ma dove ?  Continua…

Savona e Imperia, i bimbi cambiano cognome. Quando l’odore di ‘ndrangheta sconvolge la vita degli innocenti

Imperia Vittorio Coletti

Da almeno due anni avanza la pratica di cambiare il cognome, cancellando quello di papà o del nonno. Accade in silenzio in località di Savona e di Imperia. Vittime in età scolastica. I genitori sono intervenuti per proteggere i loro figli al centro di un dramma umano, creature incolpevoli ed inconsapevoli. E’ soprattutto dentro la scuola, la classe che il cognome scotta, imbarazza. Un’infanzia che si scontra con le locandine davanti alle edicole, con nomi, volti dei papà,  nonni,  zii. Notizie di arresti, blitz, sequestri, condanne. La scelta è emigrare, andare lontano. Altri,  sei quelli che conosciamo, sono rimasti. Hanno ottenuto dal tribunale e dall’anagrafe comunale un cognome diverso. Utile leggere quanto ha scritto su la Repubblica il prof. Vittorio Coletti, imperiese, in gioventù presidente di azione cattolica. Continua…

Esclusivo da Imperia / Luigi Giglio, decano dei giornalisti professionisti del Ponente, narra il ‘filone d’oro’ di Balestrino

Luigi-Giglio_ANTEPRIMA

Negli anni ’60 e primi anni ’70 la gloriosa testata ‘Gazzetta del Popolo’ di Torino, redazioni a Savona, Imperia, Sanremo, corrispondenti in tutti i centri, era il quotidiano più letto nel ponente ligure. Vicino alla Dc e ai suoi potentati, assai libero nella cronaca. Luigi Giglio, 92 anni compiuti lo scorso 24 aprile,  imperiese Doc, professionista, firma prestigiosa, colta, moderata e mordace, il 18 settembre 1970 aveva scritto un interessante reportage della ‘veggente’ di Balestrino Caterina Richero. Il servizio è nell’archivio di un altro giornalista (Luciano Corrado), ormai rottamato e da quasi mezzo secolo memoria di eventi locali (vedi trucioli.it).  Continua…

Auguri al sindaco Bozzano (Varazze) e a Ciccio Clemente patron di Expo Savona

Salvatore (Ciccio) Clemente

In provincia di Savona è il compleanno, nella settimana dall’11 al 17 giugno, del Sindaco di Varazze (Alessandro Bozzano); degli assessori di  Zuccarello (Luca Dalmasso), Quiliano (Katiuscia Giuria); dei Consiglieri comunali di:  Albisola Superiore (Salvatore Clemente), Andora (Franco Bruno), Villanova d’Albenga (Med. Rodolfo Sapello),  Stellanello ( Gianmario Dasnio), Sassello (Maurizio Bastonero), Plodio (Gessica Costa), Tovo San Giacomo (Castore Sirimarco), Erli (Giuliana Basso), Pallare (Sergio Colombo), Tovo San Giacomo ( Castore Sirimarco). Continua…

Buon Compleanno, carabinieri ! Omaggio con 41 immagini. Per non dimenticare

Silvio Fasano aprile 2015

La Benemerita ha superato di due secoli di onorato servizio, dalla fondazione. La Patria, in guerra e in pace. Tra monarchie, dittatura fascista, democrazie. I tempi sono cambiati, anche per i carabinieri con la nomea di ‘obbedir tacendo’. Le stazioni dell’Arma e i suoi uomini, dai militari ai sottufficiali, agli ufficiali, fino agli alti gradi,  sono ormai frutto delle nuove generazioni, dell’Italia che cambia, con pregi e difetti, spesso dimenticando i valori del passato. Silvio Fasano, fotoreporter d’altri tempi, ligio alla passione anche da volontario, ripropone il racconto della giornata nella caserma  del Nucleo Elicotteristi di Villanova d’Albenga, cogliendo i momenti salienti, i volti, i gruppi, le storie di vita in ‘fotogramma’ da album dei ricordi. Per non dimenticare e da tramandare alle famiglie.   Continua…

Imperia auguri: Buon compleanno del sindaco Giuliano Maglio (Montegrosso), di 5 assessori e 8 consiglieri

Giuliano Maglio compie 43 anni ed è al secondo mandato da sindaco

Buon compleanno in provincia di Imperia nella settimana dall’11 al 18 giugno al Sindaco di Montegrosso Pian di Latte (Giuliano Maglio); agli Assessori comunali di: San Biagio della Cima (Erica Peirano), Castellaro (Alessandro Catitti), Villa Faraldi (Stefano Damonte), Pompeiana (Pasquale Restuccia), San Lorenzo al Mare (Marina Avegno); ai Consiglieri comunali di: Santo Stefano al Mare (Maria Giovanna Siclari), Ventimiglia (Eugenia Pastor), Pietrabruna (Angela Caterina Papone), Prelà (Gian Franco Balestra), Borgomaro (Antonio Alberti), Molini di Triora (Alessandra Balbo), Castellaro (Gian Marco Secondo), Caravonica (Stefano Massa). Continua…

Borghetto S.Spirito – Le Grandi Manovre

Silvestro Pampolini

“Sotto le bianche mura di Borghetto S.Spirito è schierato l’esercito dei “Fabbricanti di Liste”. Continua…

Confronto: l’entroterra ligure che soffre da anni e la Robiola di Roccaverano che rilancia Alte Langhe. Il miracolo di Simone e Andrea

Roccaverano Simone Stuz e Andrea Pdister con figlio

Molti paesi dell’entroterra imperiese, savonese, genovese, cuneese sono da decenni afflitti da spopolamento, abbandono. Un tempo abitati da pastori, boscaioli, allevatori, produttori di latte, patate, castagne, grano. Negli anni ’60 e ’70 si visse un periodo di boom turistico- immobiliare, in realtà falso sviluppo anziché valorizzazione dell’antico e delle tipicità. Non ha prevalso la lungimiranza. A Roccaverano dopo la bellissima storia di Somone Grappiolo, elettrotecnico di Savona, diventato primo allevatore di capre autoctone e camosciate (vedi trucioli.it), ecco lo straordinario caso di Simone Stutz e il marito Andrea Pfister, umili svizzeri in cerca di fortuna a Mombaldone. Si sono AggiudicatI la Grolla d’Oro di Saint Vincent come miglior formaggio d’Italia.

Continua…

Montegrosso P.L. inaugura la Fontana del Gemellaggio dove si respira la Riviera Verde

Graziano Viazzo presidente Pro Loco

La Pro Loco di Montegrosso P.L. nel comunicato stampa scrive di ‘UNA MONTAGNA DI EVENTI – ESTATE 2015′. Informazioni utili, la routine estiva con appuntamenti tradizionali e novità. Se l’obiettivo è la vera svolta, attesa come manna, invitiamo i volontari della Pro Loco, gli amministratori comunali soprattutto a leggere e riflettere il servizio di trucioli.it dal titolo: Confronto, l’entroterra ligure che soffre da anni e la Robiola che ripopola i paesi  montani dell’alta Langa.  La storia economico- sociale insegna nell’opulenta Riviera di ponente,che non bastano turismo di massa, sagre affollate, feste popolari, Facebook, internet per un rilancio solido, non effimero. Serve la lungimiranza strategica. Continua…

Qui Ormea, Corpus Domini 2015, gran festa tradita dal ‘ maggiociondolo ‘ sfiorito

Ormea processione 1

Una bellissima tradizione religiosa, le generazioni pre e posto Ultima Guerra sono state testimoni di cosa significava, nelle città e in particolare nei paesi dell’entroterra, la più importante Festa eucaristica della chiesa cattolica. Le strade interessate alla solenne processione coperte di petali, a tappeto, le mura delle case ornate da ginestre e rami verdi, fiori alle finestre, i canti solenni, le confraternite negli abiti tradizionali,  il prezioso baldacchino mobile con il celebrante, tra le mani l’ostensorio d’oro con il SS. Sacramento, la benedizione finale. A Ormea c’era anche l’ormai vecchio cronista che 52 anni fa aveva assistito, da pendolare, alla giornata di fede, svaghi, autoscontri, in compagnia di 6 coetanei albenganesi, oggi compianti. Continua…

Lettera al presidente Toti: Albenga e Pietra L. emergenza estate al Pronto soccorso. Alassio farmacie senza morfina per malati terminali

Pier Franco Quaglieni, presidente e fondatore del Centro Pannunzio critico con la Regione Liguria per i 20 mila € pro dialetti

Il Centro “Pannunzio”lancia un appello al neo presidente della Regione Giovanni Toti  (Forza Italia – centro destra ) perchè intervenga sull’ospedale di Albenga e anche su quello di Pietra Ligure. Il pronto soccorso di Pietra sarà ed è già da tempo intasato e il traffico autostradale estivo potrà costare vite umane durante il trasporto al Pronto soccorso. Continua…

Loano applausi ai bimbi attori e suor Antonia In platea l’ex ministro Mastella e Aldo Gasco

Clemente Mastella a Loano giugno 2015

Giovanissimi attori  in un mare di applausi nello scenario di Giardino del Principe. Le lacrimuccie innocenti di un bimbo della scuola d’infanzia. Tante foto, immagini, riprese video per l’album di famiglia. Una serata, ormai tradizionale, organizzata dall’Istituto Rossello di Loano (scuola primaria paritaria) e dalla prode direttrice suor Antonia Ortelli, con insegnanti e mamme collaboratrici. Il tema “Non è X pochi”, la terra racchiusa in una grande mela, i 5 continenti. La tutela dell’ambiente ci appartiene, nessuno escluso. In platea, tra un pubblico tifoso e in preda al pathos, sedeva ad ammirare la nipotina un personaggio ‘nazionale’: Clemente Mastella, ex Guardasigilli, già segretario Udeur; accanto il suocero Aldo Gasco, segretario locale e provinciale democristiano nell’era nobile di Paolo Emilio Taviani. Continua…

Loano i cento anni di Oscar. E morto l’inventore del polietilene in agricoltura

Loano Oscar Colombo

Oscar Colombo si è spento nei giorni scorsi a Loano. Sono rimasti qua e là gli ultimi manifesti funebri.  Il sonno eterno nella tomba di famiglia del vecchio composanto.  Loano degli storici, delle pompe funebri associate, del popolo roboante di facebook, è rimasta senza parole. Chi era Oscar ? E’ stato l’inventore  dei primi film di polietilene utilizzati in agricoltura, una rivoluzione nell’allora piana agricola più estesa e fiorente della Liguria. Era il 1966 quando un giovanissimo esordiente di giornalismo segnalò al candidato sindaco, Felice Elice, in corsa per il secondo mandato, quel nome, lo aveva conosciuto e scoperto parlando con il cittadino lungimirante, Oscar Colombo appunto.  Entrò in lista non fu eletto, ma dava preziosi consigli. Continua…

Alassio in campo: il giudice si tuffa, i carabinieri vincono, Lucia premia don Gianni, i politici toccano poche palle

Don Gianni premiato da Lucia Leone

Un quadrangolare per beneficenza, ancora in soccorso del piccolo Mario (vedi trucioli.it). Sul campo di calcio Silvio Fasano ha zumato da ‘maestro di immagine’. Con giudici, ufficiali dei carabinieri, sindaci, assessori, i giovani del Don Bosco e dell’Associazione ‘éClay’,  persino accanite tifose, volti e figure da miss in rappresentanza del Comune di Alassio che ha ospitato la ‘manifestazione’ Una partita della vita, un goal per Mario. Grazie a tutti, con la ‘benedizione’ di don Gianni premiato da Lucia Leone, consigliere delegato. Continua…

Giù le mani da Ceriale. Torna la Lega, ma Angiolone tappezza di manifesti

Ceriale il grazie di Vaccarezza

Ceriale già feudo democristiano e Coldiretti, già seguace del cerialese socialdemocratico, poi  Psi, Carlo Camino (fu vice presidente in Provincia, presidente dell’Azienda di Soggiorno, fautore di ‘no cemento, teniamoci cara l’agricoltura altrimenti un giorno saremo tutti più poveri”). Seguì una stagione vittoriosa Pci – sinistra. Oggi siamo a maggioranza leghista, alla  Matteo Salvini forcaiolo dell’illegalità nella ‘capitale provinciale’ del mestiere più vecchio del mondo. Lega Nord votata da 544 elettori (29,1%), seguita da Forza Italia 412 (22%), dal Pd 344 (18,4%),  Movimento 5 Stelle 311 (16,6%), una manciata all’estrema sinistra. Ma Angiolone ringrazia a suon di manifesti ‘a tappeto’, lui cittadino onorario per via di Tele Trill anni ’70/’80 e ‘padrino’ del sindaco Fazio. Continua…

L’Expo premia il Ferraris Pancaldo di Savona

Savona 5 c Ferraris Pancaldo

La festa finale per i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato a Bellacopia è qui. All’Expò di Milano. Tra i sei progetti premiati, a Savona è stato prescelto quello dell’ ISTITUTO FERRARIS PANCALDO – SAVONA – CLASSE: 5C (nella foto). Continua…

Diffamazione via post su Facebook, la Cassazione sancisce il ‘reato stampa’

Alessandro Galimberti

Dopo tante sentenze contradittorie, tra assoluzionI e condanne, pronunce della stessa Suprema Corte, è arrivato l’ultimo responso, per ora, definitivo. L’offesa su Facebook è «a mezzo stampa». Il mezzo può raggiungere una pluralità di persone (25 milioni gli utenti). Rischio carcere fino a 3 anni. La diffamazione via post su Facebook è aggravata e punita come un articolo di giornale, una notizia letta in tivù, o pronunciata via radio. Tempi duri, dunque, per quanti utilizzano blog (senza direttore responsabile) e post di facebook alla stregua di un cesso dove si può ‘vomitare’ di tutto, spesso senza regole da società civile e soprattutto senza rispetto della verità dei fatti. La menzogna senza riscontro probatorio. Una palestra usata da tantissimi giovani e non.  Continua…

Lions di Albenga visite gratis per il glaucoma

Sergio Savonrè Lions Albenga  prevenzione

GIORNATA DI PREVENZIONE DEL GLAUCOMA CON I LIONS DI ALBENGA Continua…

Andora, il partigiano Montezemolo

Il partigiano Montezemolo

Il giornalista Mario Avagliano ha presentato, ad Andora in una sala non proprio affollata e con l’assenza (da trucioli.it annunciata come dal comunicato stampa) dell’omonimo cardinale Montezemolo, il libro sull’eroica morte del Partigiano Montezemolo. L’avvenimento storico – culturale ha visto presenze qualificanti e di spessore, i sindaci di Andora e Alassio, il generale Francesco Patrone ( natali sono a Ceriale), rappresentanti dell’Anpi, dell’Istituto Storico della Resistenza e il decano Lelio Speranza. Fasano descrive con le immagini alcuni momenti dell’incontro. Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi