Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga ricorda la ‘vittima della magistratura ammalata’, la voce in preghiera di Andrea

E’ il sesto corteo organizzato nella storia recente di Albenga. Il primo in assoluto si svolse a Pieve di Teco dove affluirono centinaia di contadini e non, capeggiati dal sindaco Angelo Viveri. Urla, striscioni, blocchi stradali sulla provinciale, contro chi voleva il by pass sul l’Arroscia per ‘dissetare’ gli acquedotti civici imperiesi rimasti a secco. Poi  due volte in corteo per la difesa dell’ospedale e il diritto alla salute, altro corteo per la prigionia in India di Tomaso Bruno. Questa volta hanno fatto la parte del leone tante donne sconvolte, indignate, spaventate per l’annunciato destino crudele riservato a Loredana Colucci. Con un regista volontario: un’anima fervente, praticante, mancato Diacono, dipendente comunale.  E’ Andrea Bozza che ha biasimato la ‘magistratura ammalata’.

Avatar

S.Fasano

Torna in alto