trucioli

I fannulloni ? I parassiti ? Gli sprechi ? Iniziamo dai comuni, da Albenga…

Gerry Delfino libraio e scrittore

Uno dei tanti perchè. Questo è uno dei miei “perchè”  che mi frullano in testa, seguiranno altri, ve lo prometto. Perchè lo Stato deve mantenere tra i suoi impiegati e lavoratori fannulloni e buoni a niente, rubando così risorse ai cittadini? Lo Stato ha il diritto e soprattutto il dovere di eliminare dal proprio corpo i parassiti. Da dove cominciare? Dai Comuni , cominciando dai paesi e piccole città dove tutti conoscono tutti e quindi è più facile individuare le mele marce per poi arrivare con l’esempio ai grandi conglomerati. Innanzitutto bisogna valutare onestamente e non essere costretti dai partiti ad assumere il personale, che deve eseguire diligentemente il proprio lavoro e dare tutto se stesso per le ore in cui è pagato con i soldi di tutta la comunità. Continua…

Scoop di Rivisto: Luciano Zocchi ? Segretario di Scajola, infanzia ad Alassio, seminarista, funzionario del ‘Tesoro’ a Savona, ex Dc

Daniele La Corte con il sindaco Floris

Quando i media hanno dato la notizia, pochi sapevano. Chi è Luciano Zocchi, 60 anni, assurto a testimone eccellente (omicidio per omissione) nell’oscuro delitto di Marco Biagi ? L’indagine lambisce da tempo anche Claudio Scajola, finito in carcere per altre infamanti imputazioni.  Lui si dichiara innocente e promette che chiarirà tutto. Il direttore di Rivisto, Daniele La Corte, nel numero di giugno, ha dedicato 6 pagine alla ‘Scajola story‘, edizione 2014. Il giornalista alassino, tra le memorie storiche del ponente ligure, riserva in particolare uno scoop proprio all’ex segretario particolare di Scajola, Luciano Zocchi appunto. Riporta una sua breve dichiarazione e il curriculum del ‘misterioso’ personaggio ai più sconosciuto. Seminarista salesiano, poi iscritto alla Dc, fu vicino all’onorevole genovese Bruno Orsini. E’ stato funzionario distaccato a Savona negli uffici al Ministero del Tesoro. E qui fece un paio di amicizie. Entrò nello staff  romano di Scajola più volte ministro nei governi Berlusconi e cofondatore di Forza Italia prima edizione. Zocchi fece anche un’esperienza in Assofarma. Infine i presunti intrecci con il cardinale Bertone. In questi ultimi giorni la situazione potrebbe precipitare per via dei 15 milioni di euro finiti ad una società televisiva. Continua…

Albenga le foto della vittoria e degli sconfitti. E della vergogna…

Cangiano e Vazio il giorno della vittoria

Giorgio Cangiano, 16° sindaco dopo la Liberazione. Un anziano cronista di provincia li ha conosciuti tutti. Si sono alternati galantuomini, persone capaci, fautori  di una città onesta e pulita, a personaggi mediocri, non all’altezza del compito. In qualche caso più popolari per i guai giudiziari che per meriti e traguardi raggiunti. L’auspicio di chi è stato testimone dell’Albenga di ieri e di oggi ? Il ‘governo Cangiano’ inizi ad occuparsi con diligenza  e verifica costante anche delle piccole cose, ad iniziare dal degrado di aree di maggiore pregio storico e richiamo turistico.  Fare entrare nella cultura cittadina il decoro urbano.Vedi a fondo pagina alcune foto della vergogna, parola che purtroppo non fa neppure più arrossire e abusata. Si affrontino i temi di grande respiro all’insegna di quel rigore morale (non parliamo di vita privata, né di prostituzione) assente da troppi anni. Temi non necessariamente legati alla corruzione, ma spesso alle scelte di clientele, fazioni, gruppi di interessi e potere. Colletti bianchi ed associazioni di categoria.

Continua…

Viaggio a SV e IM. Ci manca De Mita sindaco a 86 anni. Abbiamo Zunino (Celle), Revetria (Vendone), Balestra (Villanova). Mendatica dopo mezzo secolo vince il Pd

Dc

Chi ricorda Ciriaco De Mita, da potente segretario nazionale Dc, in visita a Loano, all’ex cinema Perla affollatissimo, con codazzo di seguaci da Genova a Ventimiglia ? Ciriaco ora votatissimo primo cittadino di Nusco (Alta Irpinia), all’età di 86 anni, ci ricorda: “ Non c’è futuro senza memoria”. E se avesse cento, mille ragioni? Nelle province di Savona e Imperia ci accontentiamo dei veterani giovani, in sella anche da mezzo secolo. Ma accade pure il ‘miracolo’. Mendatica, alta Valle Arroscia, già regno della Dc e dintorni, poi forzitaliota e leghista, alle europee il Pd è stato (percentualmente) il più votato dell’intera provincia con il 50,40%, al secondo posto Aquila D’Arroscia (47,69), unica in Liguria ad essere commissariata per mancanza di candidati alle comunali. Al terzo posto Triora, capoluogo di Monesi (46,599 %). Nel savonese città leader Pd sono: Altare (51,80), Carcare (50,67),  Savona (47,49), Vado Ligure (46,92). Continua…

Ceriale & Vendone, sindaco indagato ? Gli elettori lo premiano

Pietro Revetria ripreso mentre fa il suo ingresso al Fortino di Albenga per l'arrivo del plenipotenziario di Berlusconi, il giovane Tori

L’asettica cronaca elettorale disinforma ? Può darsi, quantomeno fa autocensura ai danni di chi vorrebbe sapere per essere un elettore informato, decidere con la propria testa. Le comunali 2014 hanno premiato il neo primo cittadino di Vendone, Piero Revetria, che torna a ricoprire la carica di sindaco nel paese della moglie. Con una piccola novità o se volete due. La prima, è l’unico  sindaco neo eletto della provincia che risulta indagato per reati inerenti il ruolo di pubblico amministratore. Una vicenda di Ceriale, quando era assessore all’urbanistica: il disastro della T 1 di Andrea Nucera. Coindagato, innocenti fino a prova contraria, con un altro pilastro cerialese di spicco e potere, Ennio Fazio che ha speso parole sublimi per il suo predecessore. Vendone stupisce ? C’è altro. Internet svela che sarebbe il solitario comune d’Italia dove un candidato sindaco ha preso un voto.  Guinnes nazionale dietro il quale si celerebbe una ‘fantomatica’ rete di liste civetta. In questo caso di provenienza spezzina, in salsa genovese. Continua…

Il ‘pesce d’autore’ di Andora non è un pesce d’aprile di Vinai. La parola alle immagini

Pierluigi-Vinai

Il rilancio turistico di una Regione, delle due Riviere, con quella di ponente assai più malata e claudicante se si tiene conto della perdita della forza lavoro, del valore aggiunto aggregato alle statistiche delle presenze, passa anche attraverso il pescato? Pierluigi Vinai, segretario dell’Anci Liguria, già esponente Dc, poi pidiellino, Forza Italia, scajolano deluso da Scajola e dal partito, alla manifestazione del ‘Pesce d’Autore’ di Andora, ha ‘sposato’, rilanciato, tra le eccellenze  da promozionare, il pesce azzurro. Peccato che una persona preparata e di buon senso possa unirsi a venditori di illusioni che da anni straparlano, grazie ai benevoli canali informativi, senza conoscere la realtà. Colpevoli, in buona fede, di illusionismo. Continua…

‘Spezziamo una lancia per Vaccarezza’

Antonino Messina e Rosy Guarnieri

“Non è mia intenzione entrare nel merito del dibattito interno a una forza politica di cui non faccio parte. Tuttavia, vorrei spezzare una lancia in favore dell’amico Angelo Vaccarezza, Presidente della Provincia, il quale ha accolto il mio appello a scendere in campo al mio fianco per sostenermi nella campagna elettorale per le ultime amministrative”.
Continua…

Savona e Vado Ligure, coccodrillo in azione

Lo-Spillo-di-QUILIANO-E-VADO

Le notizie di Vado Ligure e Savona scritte con lo spillo. Con la memoria di un attore della storia locale che ha ricoperto anche ruoli nella vita pubblica. Non corre più per schieramenti politici, non rappresenta gruppi di potere palesi o occulti. E’ un osservatore attento e diligente, discreto, fuori dalla stanze dei bottoni, di vicende di oggi e di ieri. Per essere più libero gli abbiamo chiesto di non firmare i suoi pezzi. Se sarà necessario un giorno spiegheremo ai nostri lettori anche le ragioni. IL GEOMETRA ENNIO ROSSI,NOMINATO ASSESSORE ALL’URBANISTICA DI VADO LIGURE DALLA NEO SINDACA! Leggete dall’archivio di trucioli.it chi è.

 

Continua…

‘Insieme per Noli’ guarda avanti: sì al ‘Museo della storia’ con 500 turisti al giorno

La lista fai da te INSIEME PER NOLI continua ad inviarci i suoi comunicati che ospitiamo come abbiamo sempre fatto, a completezza di informazione, con quanti hanno scritto a trucioli.it (in precedenza trucioli savonesi). Non conosciamo nessuno del mini gruppo che ha tentato invano, all’ultimo momento, di inserirsi nella competizione elettorale. Questa volta i sostenitori di Maina sindaco ringraziano i 208 lettori e promettono di continuare l’impegno. Rivelano un dato che non ha bisogno di commenti. Le presenze alberghiere, a Noli, sono crollate in 20 anni da 100 a 56 mila giornate. La Fondazione Sant’Antonio dove dovrebbe tornare il presidente – direttore Mario Lorenzo Paggi, ha senso tenerla aperta 2 mesi all’anno ?  Tra le proposte, di spessore culturale, la creazione di un Museo dello storia  di Noli.  Continua…

Da Borghetto S. Spirito racconti satirici: ‘una randellata nel buio’

Silvestro-Pampolini

Porta 200 mila € domani alle 3 di notte, nei giardini dietro la chiesa. E’ l’ultimo avviso, se no ci rimetti le palle. Un amico. Continua…

Lega Nord, Paolo Ripamonti ringrazia. Sara Foscolo la nuova stella

Paolo Ripamonti
“La Lega Nord si è confermata, con questa tornata elettorale, una forza concreta di rinnovamento e un movimento radicato sul territorio”. Con queste parole, Paolo Ripamonti, Segretario Provinciale della Lega Nord a Savona, traccia il bilancio dei risultati elettorali conseguiti dal Carroccio alle ultime elezioni europee e amministrative. “Sul piano del voto delle europee, anche in provincia di Savona, abbiamo ottenuto risultati eccellenti, dimostrando di saper proporre un messaggio chiaro e forte alla gente e di essere vicina ai problemi dei cittadini”. Continua…

Carceri, giustizia e l’Europa? Visti da Savona

Luciano Locci la foto che aveva inviato a trucioli.it quando firmava i suoi articoli da Savona

Ci siamo dimenticati che la Commissione Europea dei Diritti Umanici ha chiesto di rimuovere le cause strutturali del dissesto del nostro sistema carcerario che genera trattamenti inumani e degradanti. Intanto giunge notizia che la Regione Liguria ha stanziato 250 mila euro a sostegno dei detenuti, su iniziativa dell’assessore Rambaudi. Continua…

Socialisti savonesi, si può fare ! Appello

Appello senza vergogna. A osare non si sbaglia mai, a ritrovare le nostra fonte di Libertà e Giustizia. Continua…

Noi della Valle d’Arroscia pellegrini a Roma

Nello Scarato scrittore

Scrivere per se stessi, scrivere per raccontare emozioni , scrivere per informare, che importa se qualcuno si chiede perchè lo fai e come lo fai, e magari cerca significati mai neppure immaginati. L’importante é farlo, riuscendo a superare la paura del “giudizio” a volte impietoso espresso e qualche volta solo stupidamente immaginato. Ecco, dunque, una occasione per raccontare le emozioni vissute in un viaggio a Roma con evidenti fini di pellegrinaggio, ma complessivamente ricco di emozionanti visioni di bellezze artistiche religiose ,pagane e naturali, da rimanere impresso nella memoria in modo indelebile. Continua…

Alpi del Mare, firmata la convenzione per la candidatura a patromonio dell’Unesco

Le-Alpi-del-Mare-manifesto-aNTEPRIMA

Siamo alla battute finali  di ‘Maggio dei Parchi‘. Daniela Girardengo propone gli ultimi eventi tra sabato 29 maggio e lunedì 2 giugno Festa nazionale della Repubblica. I cultori della vita sana e del relax naturale possono leggere diverse occasioni, opportunità, mentre prende il via l’attività, ormai consolidata, del  Parco Avventura a Mendatica. Infine l’invito a sostenere la candidatura di Alpi del Mare a Patrimonio dell’Unesco. Il 15 maggio, a Sanremo, è stata firmata la convenzione di collaborazione, con i cugini francesi del Mercantour.  Dopo decenni di ladroni, di incapaci, di inconcludenti che badavano a trasformare ogni iniziativa in poltrone retribuite personali e per gli amici, dopo  anni di malgoverno e spese allegre (La Provincia di Imperia deteneva con la Sicilia in record italiano di dirigenti, a ruota accadeva  nel Comune di Imperia ) non hanno intaccato il grande fascino dei nostri monti e delle vallate alpine, la storia millenaria delle popolazioni indigene. L’entroterra deve risorgere creando opportunità di lavoro per i giovani con progetti di lungo respiro ed interventi immediati. La collaborazione tra comuni a 360 gradi.  LEGGI ANCHE MONTEGROSSO PIAN LATTE CON LA GARA DI TIRO DI DOMENICA 25 MAGGIO.  Continua…

La sequenza dipinta dei tau…

Bruno Chiarlone

Nel taccuino avevo disegnato sui bei fogli grigi, una sequenza di simboli tau… Con la matita copiativa avevo tracciato su ogni foglio il segno della T greca, poi con il pennello avevo dipinto gli spazi tra la gamba della T e sopra il braccio orizzontale… Continua…

Giornalisti & marchette: che fare?

Franco Abruzzo giornalista

Non accade solo nei grandi e più prestigiosi quotidiani, nella aziende editoriali televisive. Spesso pochi se ne accorgono. Succede pure nella nostra Liguria, chi più, chi meno. Non c’è una canale informativo per i cittadini lettori. Anche quotati giornalisti che hanno raggiunto la pensione restano al servizio di testate ed editori. Difficilmente per servizi di approfondimento, meglio in salsa zuccherata. Voi fate i ‘giornalismi’, noi mettiamo in campo ufficio marketing oppure il nostro agente pubblicitario. Una mano lava l’altra. La salute dei bilanci aziendali deve pagare questo dazio. Meno se ne parla e meglio è. Continua…

Elezioni comunali da SV a IM: allarme voraci e foresti, Pezzini giornalista doc, tutte le liste virtuose, Aquila d’Arroscia orfana di aquile

Fischia il vento

E’ il solo comune ligure con flop di liste : Aquila d’Arroscia, noto per la sua cucina, è a digiuno forzato, nessun candidato. In compenso si sono moltiplicati, nei paesi collinari, le liste dei ‘foresti’. Una follia per chi ha già vissuto simili esperienze. Le più clamorose riportano a Stellanello e Testico.  C’è poi chi ha denunciato il pericolo di “fantasmi voraci di poltrone”. Il più contestato è Piero Revetria, candidato a Vendone, una vita seduto sulle poltrone, indicato al pubblico ludibrio dal competi-tor Andrea Bronda, nome noto nel firmamento leghista ligure. C’è anche la discesa in campo dell’unico giornalista in corsa nel savonese, Stefano Pezzini, memoria storica del ponente, presidente dell’Associazione  Fischia il Vento; abita a Vendone, ma corre per il candidato sindaco di Onzo, Giuliano Arnaldi, notissimo a Savona: la moglie era l’unica sacrestana in servizio in Liguria, al Santuario del capoluogo. C’è infine una forte crescita di comuni virtuosi (questa volta dopo Laigueglia, arriva la diva Bergeggi). Deposta l’ascia del combattimento, hanno unito forze e spirito di coesione.  17 in Liguria. Meriterebbero tutti ben altra promozione e considerazione dai mass media. Invece…più liste… più pubblicità a pagamento per chi se lo può permettere. Ma anche più candidati, più lettori, medicina di soccorso dopo il crollo delle vendite in edicola. Continua…

Garlenda, e qui comando io: dalla Borgata Nuova vinco le elezioni

Belfagor

Alla fine  Belfagor, l’unico vero diavolo dell’inferno che brucia ancora in questo millennio, ha accettato la sfida. Per 50 mila euro devo demolire la contea Garlenda. Intanto solo in questo paese della Liguria miliardaria – l’ex patron della prima banca della Regione è finito agli arresti per beneficenza e lo ricordo  dagli anni ’80 quando varcava le soglie del palazzo di giustizia di Savona, io l’ho scritto mesi fa, gli altri dimenticano  - ci sono in lista due donne. Di ferro? In ordine alfabetico  la prima, per l’anagrafe, è Cinzia Pittoli, avvocato libero professionista con studio ad Albenga (Picasso &….). Il 12 agosto compie 35 anni. Ho provveduto per tempo ad invitarla. Pranzo o cena, tavoli liberi permettendo,  a La Meridiana nel firmamento dei 36 Ralais Chateaux d’Italia. Saremo serviti a tavola, con cortesia, charme, carattere, calma dalla signora Alessandra Zunino, coniugata Segre. Ho deciso tutto questo dopo aver letto quattro bellissime pagine dei miei amici (ovunque si trovino) della Cooperativa Il Ponte, sede in via Lerrone 4. Continua…

Il guastafeste: Il Secolo XIX titolava “Votare Toti? E’ scontro Biasotti – Scajola

Trc-Toti-Anteprima

Era il 5 maggio scorso, un articolo del Secolo XIX, è stato l’ultimo incenso acceso a re Scajola. Si può rileggere a pagina 23 del prestigioso quotidiano ligure. Un colpo al cerchio, l’altro alla botte.  Noi raccontiamo con le immagini l’arrivo ad Albenga del delfino numero uno di Silvio Berlusconi. Era toccato proprio a Toti annunciare che il sommo Scajola doveva rinunciare, per ora, alle Europee perchè circolavano strane voci di un’imminente campagna stampa denigratoria.  Guardiamoci e godiamoci le immagini di Silvio Fasano. Ecco un miliardario, il più ricco di tutti i tempi di Borghetto S. Spirito, che si trasforma in attacchino ‘pro Toti’. Poi i volti sorridenti e paciosi del rinnovatori, del rinnovamento: Angelo Vaccarezza, Piero Revetria, Marco Scajola, persino la giovanile Rosy Guarnieri. La dobbiamo almeno ringraziare, è stata tra i pochi candidati ad inviarci tutti i comunicati del suo efficiente ufficio elettorale. La bravura di un fotoreporter non stupisce, ci sono tante istantanee choc, in esclusiva e gratis per i lettori del nano trucioli.it edizione straordinaria grazie al volontariato. Continua…

Lettera da Varazze / Andrea Valle (FI): perché ho scelto di non ricandidarmi

Andrea Valle
Ho letto con interesse l’articolo di trucioli.it dal titolo “Amare Varazze in 10 mosse …” . Non è facile conoscere dettagliatamente le vicende di ogni località della provincia e a volte si rischia di tralasciare particolari spesso determinanti. Apprezzo tuttavia gli sforzi di Luciano Corrado perché è tra i pochi a ricordare uno spaccato di storia della nostra terra che altrimenti rischierebbe di essere perduta. Continua…

Lettera da Loano: a Claudio Scajola…

Claudio-Scajola-
A Claudio Scajola.
Premesso che sono certo tu non sia il peggiore, ma uno dei tanti ai quali noi, popolo di imbecilli (io in prima fila) abbiamo consegnato il nostro paese. Continua…

Lettera da Ormea: ‘io scrivo perché tutti ora mi salutano’

pro_loco ormea

E’ probabile, sono tra i pochi lettori di trucioli.it dell’Alta Val Tanaro. Mio figlio, più giovane, abita nella Riviera di Ponente. Mi ha fatto osservare che ha scoperto un blog che parla quasi tutte le settimane dei nostri dimenticati paesi, ridotti al lumicino per abitanti e per l’economia. Volevo farvi compartecipe che da qualche tempo, ad Ormea, tutti i candidati in corso per la conquista del Comune mi salutano. Merita di essere raccontato  al vostro blog? Continua…

Savona, immagini di funerali al giudice che meritava la folla

Savona avolio 4 articolo

Non dedicheremo molto spazio al resoconto dei funerali ( mercoledì mattina, nella chiesa parrocchiale di S. Maria Giuseppe Rossello, alla Villetta di Savona) al servitore dello Stato, Gennaro Avolio. Per 41 anni ha indossato la toga nelle aule di giustizia. Ai nostri giorni raccontare, descrivere, testimoniare di un giudice integerrimo, estraneo alle’ logiche correntizie’, ai salotti, alle lobby, alle amicizie che contano, alle passerelle, può apparire surreale. Pubblichiamo per dovere morale e professionale quanto ci lasciò in ‘eredità’.  Tre pagine dattiloscritte, nella stessa forma in cui ce le consegnò dopo averci telefonato in redazione al Secolo XIX. “Questo è il mio ‘testamento’ vorrei fosse reso pubblico, ma preferirei aspettare quel giorno….”. Condoglianze alla moglie Carla, alle figlie  Luisa, insegnante  e  Elena, avvocato.  Continua…

Mon cher Scajola, per fortuna le foto ‘parlano’

Claudio Scajola

E’ tempo di panico? E’ tempo di pentiti? Per il già potentissimo Claudio Scajola, alzi la mano chi non faceva a gara alla sua corte, alla sua reggia. Fanno tremare i polsi le notizie sui risultati di alcune perquisizioni andate a buon fine. Ci volevano i magistrati di Reggio Calabria?  Il pentito di ‘ndrangheta Francesco Oliverio fa scoprire – se sarà confermato –  un corpo  riservato di 007 in odore scajolano, di collegamenti tra servizi segreti e una certa massoneria. Povero trucioli.it che  spesso ha indossato la veste di veggente. Ci voleva la scoperta di un presunto appunto per sapere che poteva essere salvato Marco Biagi ? Ucciso dalle Nuove Br e definito ‘rompicoglioni’ dall’allora riveritissimo (anche da giornalisti imperiesi, savonesi, genovesi e nazionali) ministro degli Interni. C’è chi era abituato con un altro ligure ministro nello stesso nevralgico dicastero, frequentatore delle province di Savona e Imperia, Paolo Emilio Taviani, ma chi poteva elargire successo e strapotere è stato Claudio. La lista dei suoi seguaci – non diciamo complici – non è solo racchiusa nelle carte giudiziarie note e quelle riservate. Non fuggano, non si sottraggano all’adagio di chi trova un amico, trova un tesoro. Chi era ‘avversario’ o non servile era messo all’indice.  A noi è accaduto e non abbiamo urlato da vittime. Il nostro ‘Sciaboletta’ è rinchiuso, per la seconda volta nella sua vita, nelle patrie galere da innocente, così si proclama. Allora era profumo di mazzette, questa volta si indaga sull’Onnipotenza che assicurava promozioni e vantaggi,  lo spingeva  a sfidare tutto e tutti. Cari amici scajolani non nascondetevi, se ci siete è l’ora di battere un colpo. Con nome e cognome, mettendoci la faccia. Quella dei tempi passati è nelle immagini, alcune centinaia, del fotoreporter da una vita, Silvio Fasano, involontario e benemerito testimone.

Continua…

Le stelle alla vergogna della politica ligure, grazie a vescovi, preti e giornalisti tifosi ?

Don Paolo Farinella

Don Paolo Farinella, sacerdote del Vangelo praticato, ha scritto articoli senza autocensura sull’ennesima vergogna della Liguria. E’ tornata l’onta del carcere per Claudio Scajola. Questa volta con il ‘ lor signore’ Luigi Grillo. Probabilmente gli sono sfuggiti due articoli eloquenti sul Secolo XIX, un paio di giorni prima degli arresti e che  tracciavano, senza punta di penna, alcune strategie dei due personaggi. Articoli firmati. Il parroco di trincea forse non ha mai ritenuto utile conservare, diciamo negli ultimi 10 anni, i ritagli stampa di ‘don’ Claudio nei suoi momenti di gloria e di gran tifo, oppure nei giorni delle disgrazie.  Documentarsi, magari rileggersi, ripercorrere la storia recente potrebbe meglio illuminarlo a scoprire opportunisti, arrivisti, prime donne che hanno fatto carriera anche nei giornali e dintorni. Vorremmo riservare a don Farinella un altro dato di fatto. In provincia di Savona il gentil sesso era in maggioranza tra gli iscritti al Pdl, non abbiamo gli elenchi di Imperia, delle altre province liguri. Sarà perché, come ha scritto in perfetta solitudine Il Sole 24 Ore della Confindustria, ma anche di un direttore coerente, ieri e oggi, “esisteva un’associazione per delinquere il cui unico scopo era quello di ‘reclutare, indurre e favorire ragazze da condurre nelle residenze dell’allora presidente del  consiglio Silvio Berlusconi. “Perché non si chiede un autorevole parere alle nostre concittadine liguri, quantomeno a chi riveste incarichi e ruoli pubblici ?  Continua…

Vado Ligure, mandiamoli in viaggio premio dal Papa…

Attilio Caviglia sindaco

Clamoroso: il “segno” on-line affronta a muso duro la crisi occupazionale del gruppo sorgenia: la tesi e’ suggestiva : non sarebbe il miliardo di euro di debiti con le banche la causa del tracollo della centrale, ma udite udite, il sequestro della procura operato sui 2 gruppi che funzionano a carbone dall’anno di grazia 1972, quando il sindaco di allora, l’indimenticabile partigiano “furetto”, Pietro Morachioli, concesse la “sperimentazione” , in luogo dell’olio combustibile!!!
Continua…

Ceriale, l’ingegnere capo sfrattato a giugno

Enrico Paliotto

Dove trucioli.it resta impotente, inascoltato, isolato almeno corre in aiuto, si fa per dire, la Corte dei Conti ? La notizia forse è pubblica, ma a noi del regno degli ‘ultimi’ è sfuggita, non l’abbiamo letta. L’ingegner Enrico Paliotto, chiamato a dicembre in soccorso urgente alla malandato settore edilizia-urbanistica, dovrà lasciare l’incarico entro il mese di giugno ? Pare di sì, per cause di forza maggiore. La giunta comunale e un decreto del sindaco, n. 7, 2013, gli avevano conferito l’incarico di responsabile  dell’area Urbanistica e edilizia, a tempo determinato e parziale al 50 % – 18 ore settimanali – con decorrenza 1° dicembre, salvo revoca motivata,  per un rinnovo massimo, se oltre il 30 novembre 2014,  con la durata del mandato di Ennio Fazio. Continua…

Noli certezza della scelta. Dio perdona, la natura no.

Carlo-Gambetta

Avevo deciso di usufruire in anticipo del silenzio previsto per legge, quello di non scrivere sulle elezioni comunali di domenica. Presente al dibattito tra i tre candidati Sindaco di ieri sera su tre tematiche predisposte da una signora (giornalista?) all’uopo incaricata a formularle, sono rimasto veramente deluso. Domande sul programma, come vedono i tre contendenti il futuro di Noli. “Scordammoce u passatu?” troppo facile! Per lo meno non sufficente per valutare chi e con quale faccia vede quel futuro che , COMUNQUE, deve nascere dalle rovine inferte e perduranti: la nostra attuale carta d’identità. Continua…

‘Insieme per Noli: il voltafaccia firmato Gambetta e Paggi’. Evviva Repetto immortale

Giovanni Maina, architetto, già presidente regionale di Italia Nostra

Dopo 9 anni di opposizione e 10 anni da Sindaco, Repetto vuole il terzo mandato…ma Gambetta e Paggi hanno deciso di tifare per Niccoli. Ieri un diavolo, oggi in odore di santità. La coerenza paga, Niccoli potrebbe farcela, per la serie i volti nuovi di Noli, per chi predica bene e razzola male….
Continua…

Borghetto S. Spirito / ‘Vox populi’, capitolo secondo’

Silvestro-Pampolini

Un pubblico amministratore (ad esempio il sindaco) o una persona che occupa una carica in una struttura pubblica (ad esempio il presidente della SAEL) dovrebbe, prima di tutto, avere un grande rispetto di coloro grazie ai quali occupa tale carica, e cioè i cittadini. E se un cittadino pone loro delle domande, dovrebbero, sempre in base al rispetto dovuto, rispondere. Il non rispondere, oltre ad essere un grave atto di maleducazione, potrebbe anche significare che non sanno cosa rispondere ovvero, cosa ancora più grave ma alla quale non voglio credere, sarebbe come dire : “Non rompete le scatole, perché io sono io e faccio quello che voglio”. Continua…

Pietra Ligure e Paolo Palmarini. Ecce homo sapiens, ma la luce di spegne

Paolo Palmarini

Hanno festeggiato e premiato un pietrese. Titolo d’onore: per 39 anni pubblico amministratore. Se fosse in odore di santità ammetteremmo di non poterci accreditare agiografi di Paolo Palmarini, geometra, due volte sindaco, assessore, capogruppo, consigliere comunale. A santo, scusate l’affronto, avremmo elevato agli altari il dotto ed ‘immacolato’ compianto zio sacerdote,   monsignor Nicolò. Grande studioso poliglotta, anche della lingua di Cristo. Il nipote ha dedicato 4 decenni di vita (1975- 2014)  al servizio di Palazzo Golli, sede il Municipio. Eppure fa più notizia che si sia distinto, cosa ormai rara nella Patria Italia, per serietà, specchiata onestà, correttezza quale rappresentante dell’ente locale. E questo nonostante una professione che lo sviluppo edilizio ha adulterato alla base, causa la diffusa speculazione delle aree ed immobiliare. Continua…

Caffeina per restare svegli / Il ‘Dio denaro’ ha sostituito il Dio degli uomini

Gianni Gigliotti 2013
La storia è sempre stata scritta dai vincitori, in Italia invece dai sceneggiatori. Continua…

Pieve di Teco, signor sindaco cosa risponde a Capacci e Russo a proposito di rifiuti !

Alessandro-Alessandri

Pieve di Teco: rifiuti,  inadempienze e penali da pagare. Il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Antonio Russo ed il Sindaco,  Carlo Capacci, di Imperia, comune capofila per la raccolta dei rifiuti, hanno di recente osservato: “C’e un’inadempienza, che è quella che manca il centro di raccolta differenziata di Pieve di Teco, poi ci sono Comuni che ad oggi sono inadempienti per quanto riguarda il pagamento del servizio raccolta spazzatura…” . E ancora: “A Pieve di Teco ci sono due ubicazioni possibili, a valle ed a monte dell’abitato. Non sappiamo quale sia il prescelto ma entrambi sono chiusi.”

Continua…

Loano memorabile folla e l’altra faccia delle Frecce Tricolore: 100 alunni del territorio

Truc-Pan-Anteprima

Una folla di queste proporzioni Loano non l’aveva mai ospitata. Altro che i Ferragosto da boom e tutto esaurito ! Merito di una manifestazione che l’ufficio stampa del Comune, sulla base di proiezioni ad opera di esperti della materia, ha sintetizzato in una cifra sensazionale: 150 mila spettatori nei titoli e nei pezzi. Qualcuno ha spiegato che si trattava di gente assiepata tra Ceriale, Borghetto, Loano e Pietra. Al di là dei numeri, solitamente gli uffici stampa indicano il valore aggiunto della spesa pro capite. E qui nessuna ipotesi. A Palazzo Doria non ci sono abituati, o forse temono che ci metta il naso (ipotesi sbagliata) Guardia di Finanza ed Agenzie delle Entrate, tenuto conto che non c’era un ristorante, una pizzeria, un bar, una spiaggia, con un posto vuoto. Gli unici esclusi dalla manna sono stati gli edicolanti.  Si è lavorato dal primo mattino a metà pomeriggio. Migliaia di piatti, di consumazioni, scontrini. Per una volta neppure i grillini hanno invocato lotta e prevenzione all’evasione. Nell’Italia dei ‘ladroni’, della corruzione e dell’evasione (non è farina del nostro sacco)  lasciamo in pace i contribuenti autonomi almeno sognando le prodezze in cielo.   Continua…

Mendatica vota: sviluppo e tradizione senza aria fritta

Piero Pelassa sindaco 2013

Non sappiamo a quanti lettori trucioli.it possa interessare cosa accade a Mendatica alla vigilia delle elezioni comunali che ripropone Piero Pelassa sindaco, e una delle pietre miliari della coesione sociale: la lista unica. Lasciamo ai cittadini approfondire, non avendo dimestichezza sulle problematiche del paese. Importante non propagare illusioni, darsi dove è possibile scadenze e verifiche degli obiettivi. E’ positivo, nel generale degrado italiano ed incultura di buona politica, non doversi combattere tra schieramenti opposti. In molti altri centri dell’entroterra si è aggiunta la vergogna delle ‘liste di foresti’, non residenti, a volte persino semisconosciuti ai cittadini. Se vogliamo la prova del nove, è accaduto le scorse amministrative nella non lontana Stellanello. Sapete che fine hanno fatto i quattro della minoranza: di due si sono perse le tracce e due hanno finito per appoggiare coloro che consideravano nemici. Favorendo persino operazioni  di malcostume affaristico.      Continua…

Vado Ligure, tutelare Bossarino

Raffaella Paita - Assessore Regione Liguria

REGIONE LIGURIA, SI’ A  CASELLO VADO SU AUTOFIORI.  ASSESSORE INFRASTRUTTURE PAITA SU TUTELA FRAZIONE BOSSARINO.“Auspichiamo che casello autostradale sulla A10, a Vado Ligure,  venga realizzato in tempi brevi; abbiamo anche intenzione di lavorare, coinvolgendo ovviamente  Autofiori, per accogliere per quanto possibile, alcune richieste degli abitanti di Bossarino, volte a migliorare gli impatti dello svincolo su questa frazione” , ha affermato l’assessore  alle Infrastrutture della Regione Liguria Raffaella Paita.

Continua…

Il giudice che ammira Lanzarotto Malocello

Ufo-Dossier-Italiani

Rubriche

- RECENSIONI E SEGNALAZIONI -
Continua…

Premio nazionale di poesia: La Bormida al Tanaro Sposa

La-bormida-al-tanaro-sposa

Scadrà il prossimo 31 luglio il termine ultimo per partecipare a «La Bormida al Tanaro sposa», prima edizione del premio nazionale organizzato dal Centro Culturale Mons. Moreno di Mallare, con il patrocinio del Comune e la collaborazione di Matisklo Edizioni, la giovane casa editrice digitale fondata lo scorso anno da Cesare Oddera e Francesco Vico, anch’essa con sede nel piccolo paese della Val Bormida. Continua…

Poesia di Scarato / Cerco un posto nella mongolfiera

Nello Scarato autore

Io cerco ancora nell’infinito mio il senso vero dello strano volo del grande Andrè entrato nella storia… Continua…

Pagina 1 di 3123

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi