Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Noli, se la turista non sa contare i posteggi

Spettabile trucioli.it, alcune considerazioni su una lettera pubblicata sul n°del 29/4/2015 ( vedi….). Sono un Nolese, ho 68 anni, mi amareggio quando vengono segnalate osservazioni negative ma giuste sul mio paese, cerco di documentarmi quando leggo cose inesatte.

Veniamo alla questione posteggi in p.za A.Moro: di persona ho verificato che ci sono: 53 posteggi gialli per residenti, 44 bianchi liberi, 6 riservati handicap, 8 per moto liberi, 40/50 privati, lato S.Michele fino al torrente Acquaviva esterni e/o interni cortili condomini. Per questi che siano per residenti e/o ospiti sono comunque posti che non gravitano su una realtà che non è “grandiosa”. Al riguardo all’aumento dissennato della cementificazione: la sistemazione dell’area ex-fabbrica, convenzionata entro il 1995, ed edificata, nella parte preponderante nei successivi 5/6 anni e l’ultimo pezzo 2/3 anni fa, è l’unica edificazione nel centro. Chi ricorda il degrado di quell’area, credo, sia solo contento di vedere ciò che c’e adesso. Può anche non piacere, ma è stata certamente una “sanatoria” allo “schifo” di quegl’anni.

Diminuzione spiagge libere: sono le stesse spiagge di 30 anni fa. Diminuzioni dei parcheggi: la signora ha ragione. Il problema di via IV novembre è durato oltre ogni possibile ragione, mentre quello di Via Belvedere, frutto forse di qualche leggerezza, sarà cosa più lunga. Affermo però che mi pare si stia lavorando su entrambi i fronti per rimediare qualche posto.

A riguardo del proliferare dei bar ecc…osservo, che con le difficoltà del piccolo commercio, c’è solo da essere lieti se ci sono esercenti che “tengono duro” nel resistere alla carenza di lavoro.

Infine c’e, in vigore, un piano per le insegne nel centro storico: forse non sempre rispettato da qualche “furbetto“. Non siamo ancora in uno stato di polizia. Alla cara signora Rita Pugliese riguardo lo “spennamento del turista” dico che può essere stato così 30/40 anni fa. Oggi chi ha un esercizio, sa perfettamente che il suo miglior “capitale” è il cliente ed ognuno fà il possibile per mantenerselo. Ho fatto il commerciante per 34 anni, il negozio prima di mio nonno, poi di mio padre ha avuto 89 anni di attività,

Le parlo con una certa esperienza.  Se la signora alza gli occhi e guarda il Castello di Monte Ursino, avrebbe veramente da piangere per quello che ha subito.

Con cordialità Paolo Bonora, Regione Luminella 23 17026 Noli, 3496922431. Ringrazio il coordinatore Luciano Corrado per la premura dimostratami, l’intera redazione con gli auguri di buon lavoro.

Avatar

Trucioli

Torna in alto