Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Spotorno, Tari, Luna Park, sindaco rivela bella notizia: progetto e 700 mila € per l’ex discarica Serra. Lavori nel 2021

Ex discarica – terrapieno in località Serra. Una lettera a trucioli.it, richiesta di chiarimenti al sindaco di Spotorno, Mattia Fiorini e un’importante (e soprattutto concreta) buona notizia. Dopo decenni (anni ’70) si avvicina la soluzione tanto attesa del piano di lavoro congiunto tra Comune di Spotorno-Agenzia del Demanio-Provveditorato opere pubbliche del novembre 2018.

La progettazione esecutiva ed appalto lavori compito del Provveditorato OO PP con l’approvazione di un progetto definitivo che vede coinvolti Comune, Provveditorato appunto, Agenzia delle Entrate – Demanio quale  proprietario dell’area ai confini con Noli. Il progetto (prossimo al bando di gara) prevede la messa in sicurezza per circoscrivere il terrapieno con protezione di scogliera in grado di evitare erosioni ulteriori. E in buona parte consente una sistemazione di abbassamento; stanziati 700 mila €.

Il sindaco di Spotorno Mattia Fiorini, classe 1979, eletto il 5 giugno 2016. Ingegnere, lavora nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Precedentemente Assessore all’Ambiente, Protezione Civile, Lavori Pubblici ed Agricoltura. 
Ha studiato Ingegneria dell’ambiente, gestione del rischio naturale ed industriale, Modelli numerici all’Università degli Studi di Genova. Diplomato all’ ITIS G. Ferraris Savona. Spotorno conta 3650 residenti e 7 mila seconde case

LA LETTERA di un lettore –

Spett.Trucioli.it, ho notato con soddisfazione che le foto e i relativi commenti sulla discarica Spotorno/Noli hanno innescato una serie di discussioni e relativi interessantissimi articoli sul vostro giornale online (1 vedi…..). ( 2 Vedi…….). (3 Vedi…….). (4 Vedi…….). Premesso che per un refuso (probabilmente per l’intestazione della nostra casella di posta) avete messo a firma lo scrivente errato, Paola G. (Paola Goitre, mia moglie, intestataria della casella di posta), ma ciò nulla toglie al nocciolo della questione

Approfitto, visto che nell’ultimo articolo sulla triste vicenda se ne fa cenno, di fare alcuni commenti sull’argomento Luna Park.
Questa primavera, ricevendo per mezzo del nostro amministratore di condominio, la lettera circolare “minatoria” del Gentilissimo Sindaco di Spotorno Matteo Fiorini, il cui contenuto era il seguente: “... se durante il lock down, i proprietari delle seconde case si fossero “osati” utilizzare le seconde case, Lui medesimo avrebbe provveduto denunciandoci alle autorità competenti … Vedi a fondo pagina”. Tutto ciò, cozzando, probabilmente in quanto ignorante della materia, con l’articolo 16 della Costituzione Italiana e sicuramente passibile Lui di denuncia penale come da articolo 605 del C.P.
Arrivo al punto: mi chiedo se l’illustrissimo Sindaco di Spotorno, non avendo provveduto con delibera specifica a vietare l’installazione del noto Luna Park sul promontorio/discarica di Spotorno ed il parcheggio della relativa carovana degli addetti, presso il campo sportivo, non abbia aumentato i rischi di contagio Covid 19 ?

Puntualmente, purtroppo, nell’autunno si sono manifestati. Bisognava esserci questa estate a Spotorno per rendersi conto degli assembramenti che si sono venuti a creare. Ma Lui non si è accorto di nulla, troppo preso ad atteggiarsi a sceriffo alla De Luca, il ridicolo Pulcinella Governatore della Campania, contro chi, da sempre, possedendo proprietà private a Spotorno, contribuisce ai bilanci comunali con il – gestione del rischio naturale ed industriale pagamento “puntuale” dei vari tributi comunali.
Tra l’altro sulla conseguente mancanza di utilizzo delle nostre proprietà, causa anche le minacce scritte ricevute da Fiorini, con un articolo su “Savona News“, abbiamo chiesto di conseguenza sconti/riduzioni, quanto meno sulle tariffe Tari, ma dal nostro amato Sindaco, neanche una risposta a tal riguardo.
Grazie per l’attenzione.
Giorgio Cavalleri

Il luna park a Spotorno, sull’area di un’ex discarica mai risanata, rende al Comune un bel gruzzolo di quattrini

LA RISPOSTA ORALE (e sintetizzata) DEL SINDACO FIORINI – Per il terrapieno ex discarica di regione Serra siamo arrivati all’epilogo finale. Un’impegno, una conclusione che avevo iniziato a seguire da assessore. E merita un stringata premessa a chiarimenti.  Come si è già scritto le analisi dell’Arpal hanno escluso che nel materiale ci fosse presenza di inquinanti. Dunque rischio inquinamento. In quella fase era anche parte attiva la Provincia. Utile ricordare che ci fu una prima forte mareggiato  che per le sue conseguenze indusse l’Amministrazione comunale  ad emettere un’ordinanza urgente all’Agenzia del Demanio, proprietari di buona parte del terrapieno, la quale si oppose e seguirono due ricorsi al Tar che ci hanno visti ‘vincitori’ e la controparte soccombente.  Per arrivare ad un accordo con il quale l’Agenzia rinunciava al ricorso al Consiglio di Stato. Si ci avvia così alla  fase progettuale.  Obiettivo: oltre alla messa in sicurezza per evitare pericolo di erosione, si opera per un migliore utilizzo dell’area con l’obiettivo  di recuperare il profilo originario e dove è utile un abbassamento del terrapieno stesso. Più vantaggi, nel complesso, per la collettività. Una soluzione ottenuto con  una revisione ultima del primo progetto. Possiamo parlare di un consolidamento complessivo e non parziale. Si è arrivati alla firma, a tre, della  convenzione, al finanziamento di 700 mila euro. Si aggiunga che un ulteriore obiettivo, già accennato,  si propone di evitare ulteriori franamenti in mare.  E proprio pochi giorni fa si è concluso l’iter procedurale.”

E i tempi di realizzazione dell’opera, degli interventi ? Il sindaco: “Con il progetto esecutivo, il passo ulteriore è di mettere a gara l’intervento. Si procederà all’assegnazione dell’appalto che non so ora dire se sia Europeo sulla base dell’importo o meno oppure ad evidenza pubblica. Tra i 90 e 180 giorni. I tempi dei lavori non credo lunghissimi, dunque potrebbero essere conclusi, salvo nuove emergenze Covid, entro il 2021.  La collaborazione e la divisione dei compiti vede il Comune contribuire con una parte progettuale, l’Agenzia delle Entrate provvedere ai costi dell’opera, il Provveditorato indire la gara ed assegnato l’appalto alla ditta vincitrice”. Infine un cenno alla Tari. “E’ stata abbassata del 33% alle attività commerciali, con una rinuncia a 150 mila € di introiti, nessuna riduzione invece per le utenze domestiche, prime e seconde case. E credo che sulla stessa linea siano intervenuti molti altri Comuni.”

LETTERA DEL SINDACO AGLI AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO-

 

 

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto