Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Le lumache di Ortovero promosse ‘nostrane’ nel ‘gumbu’ dell’assessore. Ma a Noli l’ex sindaco le raccoglie nel suo orto

“Noi oggi in tu Gumbu….si mangia così….(un bel piatto di lumache da collina in bocca, un bicchiere di rosso della casa ndr). Grazie a mia moglie Sharon Carli”. Andrea Bronda resta tra i più prolifici savonesi che divulgano fatti e verità via Facebook. Questa volta porta alla ribalta le chiocciole con un abile giro di parole. Non proprio nostrane, ma allevate con Metodo Cherasco nel nostro territorio. E a Noli l’ex sindaco le raccoglie ancora nel suo orto e poi invita amici a degustarle.

Le lumache di Ortovero cotte al Gumbu di Andrea Bronda assessore nella sua Vendone

Trucioli.it è coordinato da un decano del giornalismo di provincia, ha superato i 53 anni di professione, da esordiente a professionista, infine ‘pensionato’ free lance che coordina un blog. Un mare di ricordi, una ‘gazzetta’ lunga chilometri. Incuriosito ed interessato, anche senza essere un esperto enogastronomico e docente alla Stefano Pezzini che, come Andrea, adora la collina delle valli ingaune.

Il decano ha chiesto a Bronda: “Sono davvero nostrane o di allevamento cuneese ? “.

E Bronda a rispondere: “Nostrane Allevamento di Ortovero….Credo che possa rispondere l’allevatore Filippo Tutucci… Per la ricetta ..ovviamente alla Ligure con 2 ore e mezza di cottura.”
Interviene  Sergio Fantoni “Alla grande ! Non sapevo che a Ortovero c’è un allevamento”.
Eccola la presentazione sul sito aziendale: “lAzienda agricola EFFETI di Filippo Tutucci, con sede a Ortovero (SV), è specializzata nell’allevamento di lumache con il Metodo Cherasco. Abbiamo iniziato la produzione di Lumache nel 2017. Le nostre lumache sono adatte alla consumazione e sono vendute sia a ristoranti che a privati. Siamo  anche specializzati nella produzione di fiori in vaso e piantine aromatiche. Sulle colline della Frazione di Ligo, a Villanova d’Albenga coltiviamo le nostre olive taggiasche per la produzione di Olio Extravergine d’Oliva.”
FILIPPO TATUCCI TITOLARE DELL’AZIENDA EFFETI E ALLEVATORE DI LUMACHE A ORTOVERO

E A CASANOVA LERRONE  TRUCIOLI NEL 2013

AVEVA ‘SCOPERTO’ L’OSTERIA CON ALLEVAMENTO DI LUMACHE

Marco Bucchieri alla mostra mercato di San Giorgio di Albenga

Casanova Lerrone, è nato ‘Lumaca curiosa’, il più esteso allevamento ligure (vedi trucioli del 10 ottobre 2013……).

Marco  Bucchieri alassino, il socio è Gianpaolo Piombo, cognome conosciuto soprattutto a Ceriale dove il papà, poi figli hanno in gestione dagli anni ’70 un centro per anziani.  Marco si occupa dell’allevamento e commercializzazione, Gianpaolo dell’osteria “La Lumaca Curiosa”.
Si trova a Casanova Lerrone (entroterra di Albenga) il più esteso allevamento di lumache della Liguria. Gli altri due sono a Pontedassio e Sarzana. Un’area di 10 mila mq. e tra i pregi il rapporto tra produzione di ‘chiocciole’ e superficie disponibile. La qualità: Helix Aspersa Muller, la classica ligure. Non quella dell’alta montagna, più grande e meno prelibata. Lumache liguri, quelle dell’azienda agricola “Curiosa” dotata anche di un’osteria. E’ uno dei simboli tipici di alcune zone del savonese (si pensi alla fama conquistata a Verezzi e Segno, valle di Vado Ligure, a Costa Bacelega nell’imperiese). Certo, negli anni d’oro erano nostrane, raccolte nelle nostre terre, nelle fasce a picco sul mare. Quando i pesticidi erano davvero un’eccezione e riservata alla pianura coltivata, con i suoi terreni fertili, oggi via via in stato di abbandono. Lumache nostrane per il fabbisogno famigliare o chi le raccoglieva da vendere ai ristoranti. Cotte con sapienza delle nostre nonne dopo aver fatte ‘spurgare’. Le occasioni migliori per la raccolta dopo le piogge.

Osteria- La lumaca curiosa–Lumache ma non SOLO!!
Frazione Bassanico, 47
17033 Casanova Lerrone -SV-

16 settembre 2016- Avvisiamo la nostra gentile clientela che per motivi maggiori la osteria-la lumaca curiosa rimarrà chiusa.

IL 19 APRILE 2020

Abbiamo cercato di metterci in contatto, lasciando anche un messaggio sulla segreteria telefonica, per sapere se l’Osteria è aperta o aprirà. Oppure se avrà altra sorte nella gestione. Un edificio realizzato negli anni ’70 ad opera di una famiglia stimata.

MA C’E’ ANCORA CHI LE LUMACHE NOSTRANE LE RACCOGLIE DAVVERO NELL’ORTO DI FAMIGLIA, IL POPOLARE EX SINDACO DI NOLI (3 MANDATI SOTTO L’EMBLEMA DEL SUO PARTITO, LA DEMOCRAZIA CRISTIANA) COMANDANTE DI NAVI PETROLIERE CARLO GAMBETTA. UN PATITO DELLA TRADIZIONE, NON SOLO CULINARIA. UNA VOLTA RACCOLTE AFFIDA AD UN AMICO IL COMPITO DI CUOCERLE ALL’ANTICA. UN PIATTO DAVVERO SQUISITO AI NOSTRI TEMPI.

Carlo Gambetta davanti al piatto con le lumache nostrane e un buon bicchiere di rosè pregiato della cantina di Massimo Alessandri di Ranzo (IM). Papà e mamma gestiscono da 40 anni il rinomato ristorante Pernanbuco di Albenga
Le lumache nostrane dell’ex primo cittadino di Noli e collaboratore da sempre di trucioli.it cotte con arte nel loro sugo e patate. La ricetta, di mamma e nonna, è del concittadino Marco Berti detto  Schulz  (per lavoro risiede a Milano) ma quando è libero si rifugia nel paese natale.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto