Numero visualizzazioni articolo: 367

Savona sotto scacco speculatori !
Meglio ignorare in campagna elettorale

La città sotto lo scacco dei privati, con la politica in coma! Appena eletto il vicesindaco Massimo Arecco, nonché assessore all’urbanistica, fece scalpore dichiarando benvengano tutte le nuove costruzioni perchè portano i soldi di urbanizzazione al Comune!

di Paolo Forzano

Un flop come tanti altri di Arecco!

Era l’11 novembre 2014, da SavonaNews: Il Roseto dei Papi degli Orti Folconi diventa realtà. Il progetto di riqualificazione dell’area parte dalle rose….

Passati 4 anni la situazione non è cambiata per Crescent2, per Binario Blu nelle aree di Orti Folconi ed ex stazione Fs. ex cantieri Solimano.

Arecco non ha saputo “facilitare” questi progetti.
E’ andato avanti invece il vergognoso progetto di passeggiata di ponente con la restrizione dell’Aurelia e restauro di Villa Zanelli, ma quello era un progetto vecchio, avviato da  Livio Di Tullio.
Quello che ci si chiede è: come è possibile che preziosissime aree centrali in città come Orti Folconi ed ex stazione Fs siano da decenni in mano a privati, abbandonate a se stesse in attesa di cospicue speculazioni edilizie? Aggiungerei, al momento, anche improbabili e fuori tempo grosse speculazioni edilizie.
Stesso discorso per l’area degli ex cantieri Solimano, in meravigliosa posizione sul mare.  Anche qui in attesa di grandiose speculazioni immobiliari.
Una buona quantità di case nuove invendute c’è in tutta Italia, non è un segreto.
A Torino, nell’ultimo decennio,  nuove realizzazioni hanno riscontrato vendite per solo il 25%, il restante 75% è stato messo in vendita col 30% di ribasso del prezzo.
Basilare regola di mercato sul prezzo! Cosa mai vista a Savona. Sempre prezzi alti!
Ma perchè costruire del nuovo a Savona, una città in forte decresciuta di popolazione, con  preponderanza di anziani, coi giovani che emigrano, con le industrie che hanno chiuso quasi tutte?
A chi giova costruire volumi enormi abitativi quali Orti Folconi, ex stazione Fs, cantieri Solimano ed aggiungiamo pure Crescent2 ?
Una domanda logica ce la dovremmo fare: perchè aree dismesse, già utilizzate da enti pubblici e da industrie, sono cadute, per quattro soldi, in mano alla speculazione edilizia e non sono state acquisite dal Comune?
Una seconda domanda è: perchè il Comune ha fatto un PUC (Piano Urbanistico Comunale) che favorisce la speculazione edilizia su quelle aree?
Ed allora quale destinazione d’uso ci dovrebbe essere per tutte queste aree?
Io dico: ovviamente uso pubblico. Il Comune dovrebbe rilevare quelle aree dai privati al basso prezzo cui vennero acquistate aggiornato, e dovrebbe rifare il PUC destinando quelle aree al servizio del cittadino.
Orti Folconi ed ex stazione Fs.: parcheggi e giardini.
Ex cantieri Solimano: piazza sul mare con giardini e parcheggi.
Si può fare?
Paolo Forzano
+39 339 58 60 482
Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi