Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Borghetto Servizi Ambientali Spa: avanti telenovela. Metà dei soci ‘sfiduciano’ l’Ad Savona e Pietra minaccia richiesta danni.
E’ morto Maritano, ex assessore a Loano

Chissà perchè i media nostrani non pubblicano che durante l’approvazione del bilancio in seno al Cda sono accadute cose inenarrabili e siamo alle ‘bocche cucite’ per paura di chi ? Dell’amministratore delegato  ? che avrebbe perso la fiducia di metà dei soci membri che hanno bocciato le sue proposte e persino chiesto le dimissioni. E chi sarebbe il burattino prigioniero del ‘grande vecchio’ della Servizi Ambientali Spa interamente posseduta dai Comuni che aderiscono al Depuratore Consortile: da Borgio ad Albenga.

L’Ad è un avvocato, seppure alle prime armi, nominato nel settembre 2019, Vittorio Savona. Che difficile immaginare o ignorare non si renda conto delle responsabilità che via via si assume. I suoi detrattori non lo accusano di reati penalmente perseguibili, ma di scelte e ruoli all’insegna di un presunto carrierismo. Protetto a spada tratta dai suoi tifosi. Sostenuto in particolare dall’Amministrazione comunale di Loano e Borgio Verezzi. Con Pietra Ligure  che ha annunciato: farà causa  alla società di cui fa parte (Servizi Ambientali) per ‘gravi inadempienze’, ma a Pietra sembra premere in modo particolare e con ragione per il completamento del collegamento fognario all’impianto di depurazione principale. Anche qui però voci maliziose (?) sostengono  che i governanti pietresi vogliono prendere tempo ad iniziative clamorose per non turbare la pax elettorale con Angelo Vaccarezza che i pronostici della vigilia danno per primatista di successo personale e assessorato  assicurato con Toti presidente al secondo mandato.

L’avv. Barbara Balbo presidente della Servizi Ambientali Spa

Sui media locali si è letto dell’avvocato Barbara Balbo neo presidente della Servizi Ambientali. La nomina è avvenuta, all’unanimità, durante l’assemblea dei soci che si è tenuta martedì 28 luglio.

L’avvocato Balbo sostituisce la dimissionaria Milena Scosseria ed aveva già il ruolo di vice.
La stessa assemblea ha ratificato la cooptazione, operata da parte del CdA, dell’avvocato Barbara De Stefani che va a coprire il posto rimasto vacante tra i consiglieri.
Ringrazio i comuni soci per la fiducia accordatami. Questa nomina avvenuta dopo alcuni mesi da vice presidente non può che essere da me vissuta come una soddisfazione personale. Spero che la mia presenza possa fornire un contributo alla società, anche per quel che riguarda la necessità di compattare le varie figure presenti all’interno della stessa.” Dichiara la neo presidente Balbo.
“La nomina dell’avvocato Balbo a presidente è il giusto riconoscimento per il gran lavoro svolto in questi mesi, reso ancora più difficile per via dell’emergenza COVID. Le sfide che la aspettano sono molte e ambiziose, prima fra tutti quella di contribuire alla revisione del Piano d’Ambito per evitare che al depuratore di Borghetto giungano ulteriori reflui oltre a quelli dei soci storici e di Albenga.” Conclude il sindaco Giancarlo Canepa che, a scanso di equivoci, è solito far seguire una nota stampa. Evitando però di dare fuoco alle polveri. E smascherare, nell’interesse pubblico di un’azienda pubblica, ciò che altri, timorosi di esporsi, definiscono un film vero dove continuano a volare gli stracci.
A quando la parola fine. Si volterà pagina all’insegna anche della trasparenza. Confidano perlopiù nel silenzio stampa, nelle guerre striscianti, nel cerino acceso. Che brutto spettacolo, per tutti gli attori primari e comprimari, per chi dovrebbe fare libera informazione, senza limitarsi al ruolo notarile, semmai approfondire e porre precise domande. E’ vero che ? Dovrebbe farlo anche trucioli.it, ma nel non lontano passato alla Servizi Ambientali non si risponde alle richieste neanche per email. E poi siamo mini- mini, non abbiamo redazioni alle spalle. Nè giornalisti a tempo. Anche se l’esperienza ci ha insegnato che alla fin fine la pentola esploderà. Occorre munirsi di pazienza e costanza, sempre che non arrivi prima, anche per veneranda età, l’ultimo appello del Padreterno.
BORGHETTO E LOANO, SE NE E’ ANDATO PIERO MARITANO
E’ STATO CONSIGLIERE COMUNALE NEI DUE COMUNI, ASSESSORE A LOANO E DIRIGENTE DELLA LOANESI IN ANNI GLORIOSI PER IL CALCIO CITTADINO
Un’immagine dell’archivio di trucioli.it: un pranzo con Piero Maritano (primo a ds nella foto), il sindaco di Ceriale, Carlo (Carlin) Vacca, il pretore di Albenga dr. Filippo Maffeo, Elio Garassini sindaco di Loano e ultimo a sn Giovanni Amodeo vice comandante la Brigata di Loano della Guardia di Finanza (ha accanto l’allora comandante). Siamo a fine anni ’80
Piero Maritano al funerale della figlia Stefania nel 2013

“E’ cristianamente mancato Pietro (Piero) Maritano, 91 anni. Ne danno il triste annuncio la moglie Piera, la figlia Lorenza, il genero Enzo, la cognata Mariarina, i nipoti unitamente ai parenti tutti.I funerali avranno luogo Sabato 8 c.m. alle ore 9,30 nella Parrocchia Santuario di S. Antonio in Borghetto S. Spirito. Dopo la funzione funebre il caro Piero riposerà nel cimitero di Borghetto S.S. (loc. Rocche). Si dispensa dalle visite per emergenza Covid”.

Le esequie religiose nella stessa chiesa dove il 14 ottobre 2013 si  tennero i funerali della figlia Stefania, vice sindaco di Borghetto, vittima di un omicidio – suicidio con il compagno con il quale conviveva. “Borghetto si è fermata….” titolavano le locandine.  La morte del papà non farà scalpore, ma è un personaggio che per i ruoli pubblici che ha ricoperto, per la passione politica e civile con cui ha svolto quasi una missione, meriterebbe risalto e risonanza. C’è chi lo ricorda a Palazzo Doria, impegnato negli anni in cui la città, nella stagione estiva, si trovava con i rubinetti asciutti in certe zone. Maritano in prima linea ad occuparsi di pozzi con l’allora operatore del settore Chiarlone. Maritano, socialdemocratico,  in prima linea quando si dovevano affrontare problematiche sugli impianti sportivi. Lui che è stato anche vice presidente della Loanesi, oltre che giocatore e non perdeva una partita, seguiva  le trasferte. Allo stadio, come in consiglio comunale, in giunta, sapeva lottare, ‘salire’ sul podio, far sentire la sua voce, la sua presenza, focoso quanto bastava negli scontri dialettici. Mai per la violenza anche se ripeteva “quattro schiaffi a volte fanno bene”. E sapeva confrontarsi sui campi da gioco, come nella sede del Municipio magari a muso duro. Sempre disponibile e franco, schietto, con il primo e l’ultimo concittadino.
Piero Maritano, agricoltore e proprietario immobiliare, che fino alla tragedia che l’ha colpito era pieno di energia e di interessi, voglia di vita pur con l’avanzare dell’età. Da quel giorno non si è più ripreso, pur assistito con mille premure dai famigliari, dalla figlia e da un nipote che è il medico della famiglia, il dr. Giancarlo Maritano consigliere comunale di minoranza e candidato sindaco a Borghetto e Loano.
CONSIGLIO COMUNALE DI LOANO PRIMI ANNI ’70
IL CONSIGLIERE PIERO MARITANO A DESTRA DELLA FOTO
I banchi del consiglio comunale di Loano primi anni ’70. Foto in alto un momento della dura reazione dei consiglieri comunali Piero Maritano, Tassara e Franco Panizza, accanto Guzzetti, il segretario comunale. Foto sotto da sinistra: Strada, Rodano, Baghino, Nicola Vaccarezza, Ebe (ancora in vita) Arena.

IL CORDOGLIO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

DI BORGHETTO SANTO SPIRITO

COMUNICATO STAMPA -……..”Una lunga militanza nel mondo socialista-socialdemocratico era stato

Piero Maritano, le condoglianze dell’ Amministrazione comunale di Borghetto S. Spirito dove ha ricoperto anche la carica di consigliere comunale

più volte assessore presso il comune di Loano, dover aveva ricoperto anche la carica di Vice-sindaco.Aveva concluso la sua attività politica a Borghetto Santo Spirito ricoprendo l’incarico di consigliere comunale dal 1997 al 2002.

Successivamente aveva trasmesso la passione politica e l’onere amministrativo alla figlia Stefania che fu Vice-sindaco di Borghetto Santo Spirito negli anni 2012 e 2013 quando, vittima di femminicidio, venne tragicamente assassinata dal marito il 11/10/2013. Tutti ricordano ancora il suo immenso dolore il giorno del funerale. Dopo la cerimonia funebre, la salma, riposerà a fianco all’amata figlia nel cimitero “Rocche”.

Piero era anche lo zio dell’attuale consigliere comunale e medico cittadino Giancarlo MARITANO.

Con grande dispiacere ho appreso la notizia della scomparsa di Piero MARITANO – il messaggio di cordoglio espresso dal sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa. Una persona di grande valore che ha ricoperto per decenni cariche amministrative; un uomo di solidi principi legati ad ideali politici a lui cari, un personaggio che tutti conoscevano e stimavano anche per la sua carriera sportiva ed i traguardi raggiunti nel calcio“.

Tanti lo ricordano come un amministratore molto capace e battagliero sia  all’interno della sua maggioranza che quando decise di uscire da essa. Il suo era sempre un contributo utile e costruttivo come testimoniano tutti coloro che con lui hanno condiviso un percorso amministrativo e politico.

Persona semplice, generosa, schietta, appassionata e interessata arrivava ad assumersi impegni importanti a favore dei cittadini ai quali ha posto molta attenzione soprattutto nell’affrontare i problemi dello sviluppo delle città amministrate; il suo era un rapporto che andava ben oltre la politica.

Prima delle esperienze amministrative era stato un valido calciatore arrivando a giocare in società semi-professionistiche anche fuori del territorio della Liguria. Parlano di lui anche gli annali sportivi dell’Albenga ed Alassio calcio. 

Alla moglie Piera, alla figlia Lorenza, medico pediatrico ed al nipote Giancarlo, le condoglianze dell’Amministrazione Comunale, del personale dipendente e dell’intera Comunità Borghettina.

Avatar

Trucioli

Torna in alto