Numero visualizzazioni articolo: 291

Albenga reportage: Salvini in tour
La ‘Gallinara’ ? ‘Meglio privata, lo Stato pensi alla Sanità’. Ma nessuno smentisce Zunino

Cosa ne pensa Matteo Salvini della sorte dell’isola Gallinara: meglio farla acquistare dallo Stato in sinergia con Regione, Comune, garante la Soprintendenza, o lasciarla al privato ? Nessuno dei cronisti ha colto la palla al balzo con Salvini in tour ad Albenga. Trucioli.it può rivelare: il leader leghista condivide che “spendere 10 milioni per acquistare l’isola Gallinara oggi è follia”. Vedi  anche il reportage di Fasano di Salvini ‘albenganese’.

Roberto Tomatis consigliere di minoranza con la passione dei cavalli

Sulla stessa lunghezza d’onde di quanto ha dichiarato, a Ivg.it, il tenace combattente consigliere di minoranza Roberto Tomatis.  E nessuno dei cronisti e cineoperatori che sgomitavano ha chiesto cosa ne pensasse Salvini, leader massimo, della flotta di leghisti liguri e savonesi affluiti in logge massoniche savonesi e imperiesi.

E che dire, sempre in tema Gallinara,  della testimonianza, precisa e categorica, dell’ex sindaco Mauro Zunino – un’esperienza da imprenditore nel settore immobiliare – a proposito delle ‘occasioni mancate’, per l’isola ingauna, prima e dopo la sua esperienza di sindaco dal 2001 al 2004.  Era stato preceduto da Angioletto Viveri (ben 4 mandati) e seguito da Antonello Tabbò ( 2005-2010 e Rosalia Guarneri (2010- 2013). Vedi su questo numero di trucioli.it l’articolo pubblicato  e firmato da Zunino.

Roberto Tomatis, battagliero leghista, non usa il politichese: “Il pubblico deve occuparsi del pubblico ma siccome, non riesce neppure a fare questo, pensare di poter esercitare il diritto di prelazione, come propone il nostro sindaco Riccardo Tomatis, ha dell’incredibile. Anche se alla chiamata alle armi rispondessero ministero e Regione, oltre al Comune.”

E rivolto al sindaco – medico di famiglia, Tomatis: “Ti sei chiesto, una volta acquisito il bene per una cifra assurda come 10 milioni di euro, come potremmo far fronte alla gestione dell’isola? Forse, come è già stato suggerito da qualcuno sui social, si potrebbe riprendere il discorso, abbandonato una quindicina di anni fa, di organizzare visite guidate sull’isola in modo che non resti un bene esclusivo dei privati, mi fa specie leggere dichiarazioni che vanno da destra a sinistra passando per il centro e per i defunti grillini che, forse facendo il verso alle voci di richiamo da mercato rionale o forse solo animati dalla voglia di fare campagna elettorale per le imminenti regionali, sparano autentiche perle di non saggezza. Per il resto ben vengano i privati stranieri, per di più facoltosi. Potrebbe essere una svolta positiva per la nostra cittadina che, chissà, potrebbe registrare ospiti interessanti che potrebbero fare shopping nei negozi cittadini, frequentando bar e ristoranti e promuovendo l’ospitalità e l’accoglienza che contraddistingue commercianti esercenti e albergatori ingauni che, negli ultimi anni, per colmare i mancati investimenti e progetti di rilancio da parte di amministrazioni dormienti, si sono rimboccati le maniche per migliorare i propri locali e animare il nostro centro storico diventato, una delle mete più gettonate da giovani e meno giovani per le proprie serate all’insegna del divertimento”.

CHIRIVI (FDI): “OCCASIONE IRRIPETIBILE PER APRIRE L’ISOLA GALLINARA ALLE VISITE A FINI TURISTICI. GLI ENTI LOCALI VALUTINO ATTENTAMENTE LA POSSIBILITA’ DI ESERCITARE LA PRELAZIONE”.

L’avv. Alessandro Chirivì di Fratelli d’Italia

omunicato stampa – In relazione alla notizia uscita sui media circa la vendita dell’Isola Gallinara, il Circolo di Fratelli d’Italia esprime la propria posizione per bocca del suo segretario Alessandro Chirivi, di professione avvocato: “Nel caso in cui fosse gia’ stato perfezionato il rogito notarile (la sola stipula del compromesso, infatti, non comporta alcuna conseguenza giuridica automatica) invitiamo tutti gli enti pubblici interessati (Stato, Regione e Comune di Albenga) a prendere in seria considerazione l’ipotesi di esercitare il diritto di prelazione e di acquisire l’Isola Gallinara al patrimonio pubblico, in modo tale da poterla utilizzare a fini turistici, nel rispetto assoluto delle sue peculiarità storiche e bellezze naturalistiche che  devono comunque essere preservate. Potrebbe diventare un’attrazione di grande richiamo per il turismo del ponente ligure, e riteniamo che una adeguata riflessione in termini di bilancio costi – benefici debba essere fatta da tutti gli enti a strettissimo giro, per trovarsi già pronti nel momento in cui il diritto potrà essere eventualmente esercitato in concreto secondo i termini legali della complicata procedura prevista dal codice dei beni culturali”.

Commenta la notizia anche il Presidente del Circolo di Fratelli d’Italia di Albenga Roberto Crosetto: “sento parlare di organizzazione di visite dell’isola Gallinara, a ragione inserita nell’elenco dei luoghi del cuore del FAI per la sua innegabile bellezza da qualche decina di anni, forse quella che si potrebbe presentare ora è una occasione irripetibile e ne trarrebbe giovamento tutto il comprensorio, con l’indotto che potrebbe derivarne. Il nostro auspicio è che la scelta se esercitare la prelazione venga effettuata con criteri oggettivi e non metamente ideologici. Chiediamo all’amministrazione comunale di fare chiarezza rendendo noto alla popolazione l’attuale stato della procedura”.

MATTEO SALVINI AD ALBENGA DOPO VENTIMIGLIA

SERATA CON VITTORIO BRUMOTTI

(OSPITE ANTONIO RICCI)  AL PARCO DEL SEMINARIO

PER LO SPETTACOLO DI CABARET CON DARIO VERGASSOLA

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi