Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona inedita: l’antica fonte della Baiola
E la millenaria mulattiera per la Valbormida

La fonte della Baiola, più o meno a metà dell’attuale via Luigi Corsi, che si incanalava come un piccolo ruscello verso la Foce. La seconda è una delle mulattiere millenarie per la valle Bormida, oggi via San Lorenzo vecchia, che passa per San Donato fino al monte della Guardia. Di questo e altro si parlerà nella conferenza-seminario di Furio Ciciliot – intitolata Savona medievale, toponomastica, parte prima (salone di Storia Patria, venerdì 12 gennaio, ore 17.30) – dedicata agli attuali quartieri di Centro, Villetta, Valloria, Villapiana e Oltreletimbro.Toponimi antichi ancora usati oppure desueti: sappiamo tutti dove fosse il Brandale, in molti meno abbiamo sentito parlare di Baiola e porta Buellaria, due importanti luoghi centrali di Savona. E dell’importanza del Monticello è rimasta solo la vaga eco in un luogo piuttosto isolato del centro cittadino.

Toponimi antichi ancora usati oppure desueti: sappiamo tutti dove fosse il Brandale, in molti meno abbiamo sentito parlare di Baiola e porta Buellaria, due importanti luoghi centrali di Savona. E dell’importanza del Monticello è rimasta solo la vaga eco in un luogo piuttosto isolato del centro cittadino.

Esistono sospetti toponimi romani a Savona? e longobardi? Riconoscerli ci aiuta a riscrivere la nostra storia, almeno sospettarli può indirizzare comunque nuove ricerche.

La prima parte della conferenza-seminario di Furio Ciciliot, Savona medievale, toponomastica, parte I (la piana del Letimbro) – in cui si esamineranno soprattutto i quartieri del Centro, Oltreletimbro, Ranco, Valloria, Villetta e Villapiana – illustrerà problemi storici che vale la pena avere presenti per conoscere meglio il territorio, ricordando che i toponimi sono una delle nostre più importanti ricchezze culturali.

La prima divulgazione della ricerca inedita sulla toponomastica medievale di Savona, basata su oltre 3.500 documenti anteriori al 1215, è divisa in due momenti: il primo il 12 gennaio 2018, alle ore 17.30, nel Salone di Storia Patria, dedicato alla Città e dintorni immediati; il secondo avverrà il 23 febbraio, stessi luogo ed ora, e vedrà protagoniste Legino, con le Fornaci e Zinola, e Lavagnola, con le alte valli savonesi.

Avatar

Trucioli

Torna in alto