Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

E ora ci ‘rubano ‘ il Tanaro!
Clamorosa rivelazione di un ex sindaco
Nasce sulle Alpi Liguri, ma in quel di Upega

La notizia è passata inosservata. Non l’ha pubblicata ‘scherzi a parte’, ma la rivista ‘Liguria Geografia’ dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, fondata a Padova nel 1954, presente nelle province italiane con sezioni che rappresentano la voce ufficiale. Un articolo a firma di Gianfranco Benzo, socio dell’AIIG Liguria, ex sindaco di Ormea, rivela quella che appare una rivoluzione dei testi ufficiali di geografia. Nel 2011 l’astronomo Vincenzo Zappalà ha documentato che il fiume più lungo d’Italia è il Po – Tanaro (non il Po dunque), spiegando che il Tanaro non nasce sul Monte Saccarello (IM), ma alle spalle di Upega (Cn) con la sorgente del Negrone e avendo più portata assume il ruolo maggiore rispetto al Tanarello. Intanto la Nasa, altra novità, ha intitolato un asteroide al fiume Tanaro. Leggi anche l’addio al sindaco di Triora e Monesi, Angelo Lanteri.

IN SEQUENZA LA SORGENTE DEL TANARELLO IN UNA FOTO DEL 1981

SULLA SPONDA SINISTRA DOVE E’ SORTO MONESI TURISTICA DI TRIORA

Il complesso di Monesi di Triora, con un’immagine del 1981 nel punto esatto in cui sgorga la sorgente del Tanarello che  poche centinaia di metri più a valle diventa rigoglioso e poi confluisce nel Tanaro assieme ad un altro affluente, il Negrone

LA MORTE DEL SINDACO LANTERI: L’ULTIMO IMPEGNO PUBBLICO A ORMEA

Angelo Lanteri sindaco di Triora

Triora piange il suo sindaco. Angelo Lanteri  aveva 66 anni. Le sue condizioni di salute si erano aggravate. A giugno Lanteri era stato confermato alla guida del «paese delle streghe» per il secondo mandato consecutivo. Aveva ricoperto anche il ruolo di presidente dell’Unione dei Comuni delle Valli Argentina ed Armea e di consigliere dell’ente Parco Regionale delle Alpi Liguri.  L’ultima riunione l’ha visto presente al vertice interregionale che si è tenuto ad Ormea per affrontare il disastro delle frane conseguente all’alluvione del 24 novembre 2016. Monesi di Triora, evacuato da settembre, poichè il ponte sul Bavera è in pericolo e la vecchia strada provinciale 100 è letteralmente scesa a valle nell’abitato di Monesi di Mendatica. Sofferente, il sindaco era intervenuto nella discussione, avanzando proposte e suggerimenti.

Il giovane vice sindaco Cristian Alberti, l’ha ricordato con queste parole:

L’ultima foto di Angelo Lanteri ad un incontro pubblico ad Ormea nell’ottobre scorso

Sono davvero tantissimi i messaggi di cordoglio per la morte di Angelo Lanteri, sindaco di Triora, deceduto ieri, 6 gennaio 2018, al termine di una malattia. Tra le numerose testimonianze delle persone che avevano conosciuto il primo cittadino, spicca sicuramente quella di Cristian Alberti. Questo giovane è l’attuale vicesindaco del paese delle streghe e da due mandati si trovava a fianco di Lanteri nell’amministrazione comunale.

Questo il pensiero di Alberti in ricordo del sindaco Lanteri“Ciao Angelo, ricordo ancora l’inizio della nostra “avventura Amministrativa”. Mi contattasti nel 2012 per entrare in lista con te, accettai di buon grado nonostante la situazione del Comune fosse in allora difficile sotto tutti gli aspetti. Accettai perché ti conoscevo da quando ero bambino ed avevo per te tanta stima per la tua serietà e per il tuo rigore morale. Ricordo i primi incontri a casa tua per organizzare lista e programma amministrativo, tanto entusiasmo e poi un percorso durato cinque anni intensissimi che mi ha fatto crescere molto e mi ha umanamente arricchito. Tanti risultati ottenuti, sempre in sintonia tra noi, modi di approcciarsi diversi ma tanta stima reciproca. In questi ultimi mesi hai lottato con entusiasmo, intelligenza e lucidità e soprattutto nelle ultime settimane con una serenità ammirevole, sono orgoglioso di aver avuto l’opportunità di percorrere un “tratto di vita “ con te e spero di portare con me anche solo una piccola parte della tua determinazione, del tuo senso di responsabilità e della tua onestà intellettuale. Dal punto di vista Amministrativo hai ottenuto importantissimi risultati con determinazione, un senso di responsabilità raro ed uno straordinario spirito e cultura di coloro che si mettono a disposizione della collettività mettendo in campo con disinteresse tutte le loro forze e capacità fisiche, morali ed intellettuali. – conclude il vicesindaco di Triora – Mi piace ricordare la tua passione per la campagna e soprattutto i racconti delle tue straordinarie esperienze relative alla tua carriera professionale, ricordo l’estate scorsa quando ti mandai la foto dell’Amerigo Vespucci a New York e tu mi raccontasti quando (se non ricordo male nel 1986) facesti tu la stessa avventura rivestendo l’importante ruolo di capitano di vascello. Ecco mi piace pensare che ora tu stia solcando nuovi mari… ciao Angelo, conserverò per sempre il tuo ricordo ed i tuoi insegnamenti”.

Avatar

Trucioli

Torna in alto