Numero visualizzazioni articolo: 421

Loano, denuncia rapina ma è inventata

Scoperta e smascherata a Loano una falsa denuncia per rapina. Il simulatore, un ragazzo minorenne che avrebbe speso tutti i soldi della ‘paghetta’ settimanale, è stato denunciato alla Procura della Repubblica. Leggi anche a Loano allenamenti e corsi nel Centro Federale di Alta Specializzazione per la vela. Comunicato stampa- “Nei giorni scorsi è stata presentata una denuncia alle Forze dell’Ordine di Loano per una violenta rapina perpetrata da due uomini ai danni di un residente. Grazie alle verifiche eseguite dal Comando di Polizia Municipale di Loano, che ha visionato le registrazioni documentate dal sistema di videosorveglianza cittadino, è stato accertato che l’evento delittuoso in realtà non è mai avvenuto. La persona che ha denunciato il fatto è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per simulazione di reato e falso”.

Finalmente verrebbe voglia di fare un plauso al sistema di videosorveglianza che tante polemiche aveva suscitato in passato e soprattutto critiche da parte dell’opposizione, dopo anni di annuncia e promesse. Aveva fatto scalpore la rapina col taser (mai utilizzato prima d’ora in Liguria) ai danni dell’imprenditore Pino Del Balzo, titolare dell’omonima catena di supermercati a Loano ed Albenga e di esercizi alberghieri.  Un colpo avvenuto nella centralissima via Stella dove l’uomo si recava a versare 40 mila euro alla Carige. Le telecamere non consentirono di individuare il bandito, anche se nei gironi successivi si era parlato dell’ausilio di altre telecamere nella zona. Poi non si è più saputo nulla, se non quando  era finito in carcere Gaetano Barbieri, vecchia conoscenza dell’Arma e della giustizia savonese, 59 anni, borghettino dall’infanzia.  Secondo l’accusa stava preparando  un colpo ai danni di un esercente abitante nella zona di Piazza Cadorna. L’uomo è stato trovato in possesso della pistola elettrica ‘taser’ ed i una colta calibro 45.  Nel primo interrogatorio davanti al Gip, Fiorenza Giorgi, si era avvalso della facoltà di non rispondere all’accusa di tentata rapina e porto abusivo d’arma da fuoco.

Secondo quanto era emerso daòlla cronaca dei giornali locali il colpo sarebbe fallito per la fuga della vittima designata che aveva però subito dato l’allarme. Secondo lo stesso racconto Barbieri  è un asserito complice  erano in attesa di preparare l’agguato.  L’intervento dei carabinieri  è valso a bloccare Barbieri e le indagini miravano ad approfondire il suo ruolo nella rapina a Del Balzo ed individuare il secondo malfattore. Probabilmente coinvolto nella rapina alla vigilia di Ferragosto a Del Balzo che con ogni probabilità, grazie ad una talpa interna all’azienda, era stato seguito all’uscita del supermercato ai confini dell’Aurelia, alla guida di una vecchia Fiat 600 gialla che era condotta da un collaboratore dell’azienda commerciale.

Ora la clamorosa sorpresa di una nuova azione, ma questa volta stando all’accusa, inventata di sana pianta. Non è stato reso noto il nome del denunciato, né l’attività che svolge.

DECRETO DEL SINDACO PER ORDINANZA DI DEMOLIZIONE

Ricorso al Consiglio di Stato presentato dalla signora Adriana Valdenassi, difesa dall’avv. Monica Piccirilli di Pietra Ligure, per ottenere l’annullamento o la riforma della sentenza del Tar Liguria che ha rigettato il riucorso promosso cei confronti del Comune di Loano. L’ufficio urbanistica aveva infatti emesso Ordinanza di demolizione e rimessa in prtistino dello stato dei luoghi su fabbricato ubicato in va Umberto Giordano 1 bis.

Dal 9 al 15 novembre a Loano il Centro Federale di Alta Specializzazione

per la Vela della Federazione Italiana Vela ospiterà l’allenamento della Classe Finn.

L’edificio di proprietà comunale nell’area del porto che ospita il Centro Federale di Vela concesso in comodato gratuito

Comunicato stampa – L’attività di preparazione atletica, organizzata con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e la collaborazione del Circolo Nautico Loano, vedrà come tecnico federale Giorgio Poggi.

Il velista ingauno, ha iniziato la sua carriera sportiva con la Classe Laser, ottenendo importanti piazzamenti: ha vinto il campionato di Classe ad Otranto nel 2004 e la Regata Internazionale di Barcellona. Ha ottenuto la Medaglia d’Argento al Campionato Italiano Classi Olimpiche. Nel 2006 è passato alla classe Finn ottenendo buoni risultati: 6 volte Medaglia d’Oro ai Campionati Italiani e la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino del 2008. Si è allenato con i più forti velisti su barche realizzate con materiali di alta tecnologia e con i migliori allenatori per ottenere i massimi risultati. Ha vinto la Medaglia d’Oro al Campionato Italiano del 2012, la Swiss & Global Cup su Dighy Classico, ed è stato nuovamente Medaglia d’Oro al Campionato Italiano di SB-20. Nel 2011 è entrato nel Sailing Team di Green Comm Racing, America’s Cup Challenger.L’allenamento dei giovani velisti curato da Giorgio Poggi avrà l’obiettivo di affinare la tecnica, la strategia e la conduzione delle imbarcazioni.

Sempre nel mese di novembre il Centro Federale farà da base per gli allenamenti della Classe 49er femminile (13/18 novembre) e della Classe 49er maschile (20/25 novembre).

Gli appuntamenti di preparazione atletica nazionale, che già da più di un mese si svolgono a Loano, hanno goduto delle ottime condizioni metereologiche. Le belle e calde giornate di questo autunno hanno contribuito al buon funzionamento del programma federale. A dicembre continueranno ad alternarsi le squadre della Classe 49er maschile e femminile.

Inoltre dal 13 al 18 novembre si svolgerà il corso per istruttori di primo livello della Federazione Italiana Vela coordinato dal formatore Alessio Picciotti con la presenza dei docenti: Francesco Barreca, Giancarlo Borghero, Enrico Calvini, Vittorio D’Albertas, Alessandro Delitala, Luca De Pedrini, Luisa Franza, Maurizio Manzoli, Filippo Pastorini, Gianfranco Sibello, Claudio Uras,  Sergio Vaggi.

Il Centro Federale di Alta Specializzazione per la Vela inaugurato lo scorso agosto nella Marina di Loano è una delle sedi di preparazione atletica nazionale della Federazione Italiana Vela. Il centro è un’area sportiva permanente in cui vengono ospitati raduni collegiali, seminari e corsi per gli atleti e per il personale tecnico della FIV, regate nazionali e internazionali ed eventi finalizzati a promuovere la vela. Il centro, che ha sede nella sala polifunzionale al piano banchina, a ridosso del piazzale dei pescatori, nasce grazie ad un protocollo d’intesa tra il Comune di Loano, la Federazione Italiana Vela e la Marina di Loano con il supporto del Circolo Nautico Loano. Nella struttura altre agli uffici ci sono le sale didattiche multimediali, la palestra e le aree per la presentazione degli eventi.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi