Numero visualizzazioni articolo: 351

Alassio, 37 anni di servizio nella Benemerita
E un alassino ai mondiali di bocce in Cina

Due personaggi con la P maiuscola, due storie di vita, lavoro e passione. Uno, Gianfranco Devinu, servitore della Patria e dell’Arma dei carabinieri per 37 anni. Un militare della truppa, quella più vicina al cittadino e al servizio attivo. E’ suonata la campanella della sudata e merita pensione. L’altro, Gianluca Rattenni, guida e commissario tecnico della squadra Azzurra ai mondiali di bocce in Cina.

L’appuntato scelto Gianfranco Devinu, una vita spesa nella ‘Benemerita’ al servizio del Paese e di Alassio. Ha lasciato il servizio attivo dopo ben 37 anni dal giuramento. Il  maggiore Massimo Ferrari, Comandante la Compagnia di Alassio ed alcuni colleghi hanno voluto festeggiarlo ed erano presenti alla semplice cerimonia di congedo, ricca di emozioni e ricordi.

L’Arma di Alassio, e non solo, perde un pilastro, “appuntato” vecchio stampo. Arruolato nell’ottobre del 1980, dopo aver frequentato con successo il corso “antimafia”, è stato protagonista discreto di numerose operazioni contro la malavita organizzata a Genova, quando il capoluogo era attraversato da eventi terroristici di rilievo.
Giunto ad Alassio nel 1987, è stato assegnato alla locale stazione quale addetto al servizio d’istituto, con mansioni d’autista di guida veloce. Serio, riservato, appassionato oltre misura per la sua professione, condotta come una vera e propria missione. Gianfranco, per tutti il cacciatore, “soprannome” affibbiatogli per la sua passione verso quello sport, è stato una presenza discreta, mai invadente; fermo ed irreprensibile, sempre gentile e affabile con tutti: “pugno di ferro in un guanto di velluto”.
Mai una lamentela per il carico di lavoro, a volte decisamente “ingombrante”, che lo ha spesso costretto a trascurare i suoi affetti, la vita privata. Mai fuori luogo, piuttosto in disparte, una presenza con assoluta discrezione. Fin dal suo arrivo in Alassio si è rivelato un punto di riferimento per i colleghi e la popolazione che ne ha apprezzato disponibilità, gentilezza  elevato livello di preparazione professionale, umiltà.
E’ stato fido scudiero dei comandanti che, nel tempo, si sono succeduti della locale stazione: dal Luototenente Nicola Marino, recentemente scomparso, al Luogotenente Eupreprio Di Summa e, da ultimo il Luogotenente Gian Luigi Marras  che gli hanno riconosciuto  grandi doti  di umanità e di militare al servizio del dovere. E non basterebbero queste righe per  raccontare la figurae la personalità di Gianfranco.
Dagli amici un grazie affettuoso e disinteressato a Gianfranco, e grazie a Lucia, Simona e Stefania che lo hanno supportato e, goliardicamente (ma non solo), sopportato!!!
“Ma Devinu Gianfranco – conclude il Maggiore Massimo Ferrari – sarà Carabiniere nella vita quotidiana di tutti i giorni… E la Compagnia di Alassio è la sua casa, così come la sua postazione di servizio.. questa è l’Arma dei Carabinieri…”
Ad multos annos carissimo Gianfranco ! (F.L.)

L’ALASSINO RATTENNI GUIDA I GIOVANI AZZURRI AI MONDIALI DI BOCCE IN CINA
A Kaihua, i campionati del mondo Under 18

Gianluca Rattenni alassino e commissario tecnico della nazionale italiana ai campionati mondiali di petanque

COMUNICATO STAMPA – I giovani azzurri delle bocce in partenza per la Cina per i mondiali di bocce Under 18. L’alassino Gianluca Rattenni guiderà la delegazione italiana, in veste di Commissario Tecnico incaricato dalla federazione, che affronterà i campionati mondiali giovanili di bocce, in programma a Kaihua, in Cina, a partire da questo fine settimana.

A distanza di otto anni dal primo campionato del mondo a Monastir, in Tunisia, al quale un diciassettenne Rattenni partecipò da giocatore e dove la squadra azzurra vinse il suo primo – e finora unico – mondiale giovanile, una nuova sfida Internazionale per l’Italia di bocce Under 18, che arriva qualche mese dopo la prima uscita ufficiale da CT per Rattenni, ai campionati europei giovanili Under 23 – sia maschili che femminili – tenutisi in Francia, dove gli Azzurri hanno conquistato 1 oro e 2 bronzi.

La prima spedizione, quella giovanile formata dai due liguri Jacopo Gardella e Davide Addario) e dai due piemontesi Andrea Chiapello e Maicol Rinaudo, partirà  per la Cina venerdì 3 novembre assieme al Capo Delegazione e al medico. La seconda spedizione, guidata dal CT Riccardo Capaccioni partirà una settimana dopo, sempre per Kaihua, per i campionati del mondo femminili senior. La sarà composta da quattro giocatrici liguri: Vanessa Romeo, Serena Sacco, Valentina Petulicchio e Jessica Rattenni. “Saranno due settimane intensissime”, afferma il CT Rattenni, “nelle quali l’Italia cercherà di portare a casa il miglior risultato possibile. Il morale è altissimo e daremo del filo da torcere a tutti gli avversari”.

“In bocca al lupo ai giovani atleti e al CT Rattenni, talento del nostro territorio e testimonial nel mondo di Alassio Comune Europeo dello Sport, che da anni porta in alto il nome della Città a livello nazionale e internazionale”, commenta Simone Rossi, Assessore allo Sport del Comune di Alassio.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi