Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

I miasmi e nausea a Savona, aspettando da un anno la Procura della Repubblica

Da due anni la zona di Via N.S. Angeli, Via Privata Angeli e Via Vittime di Brescia è invasa da forti miasmi ed esalazioni chimiche provenienti, stando a quanto detto dalle autorità competenti interpellate, dal depuratore del capannone di lavaggio treni, sito a poche decine di metri dall’area abitativa.

Queste esalazioni in alcune giornate sono così forti e sgradevoli da provocare senso di nausea.

Nonostante le continue e ripetute segnalazioni agli enti competenti e nonostante ci sia stato riferito dagli stessi dell’apertura di un fascicolo in Procura da oltre un anno, nulla è cambiato dalla comparsa dei primi cattivi odori.

Per quanto tempo ancora durerà questo fortissimo disagio? Perché nessuno si impegna realmente per riportare alla normalità la situazione con misure decise quali il sequestro ed il fermo dell’impianto, se è quest’ultimo la causa dei miasmi? Qualora queste esalazioni fossero dannose per la salute (da quanto appreso si tratta comunque di derivati chimici utilizzati per lavare i treni e di solventi per i graffiti) di chi sarebbe la responsabilità per il mancato intervento?

E SE ANCHE NON CI FOSSERO PERICOLI PER LA SALUTE, PER QUALE MOTIVO GLI ABITANTI DEL QUARTIERE DOVREBBERO CONTINUARE A CONVIVERE CON I CATTIVI ODORI CHE NE PREGIUDICANO LA QUALITA’ DI VITA?

Confidando in una rapida soluzione.

Alessandro Venturelli

Avatar

Trucioli

Torna in alto