Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Noli: nostalgia di un sindaco. Cosa prometteva Ambrogio Repetto nel 2004 a proposito di seconde case e di edilizia convenzionata

Ci sono generazioni che nel 2004 non erano ancora nate. Si dirà ma a che serve rivangare nel passato? Noli deve saper dimenticare, guardare avanti. Le promesse erano (della ‘prima volta a sindaco’) di Ambrogio Repetto, uomo e fede della sinistra. Pragmatica, ideologa, coerente, non settaria? E che non pratica, come cultura politica, rancori, vendette, clientelismo ?

Trucioli.it non da oggi e neppure solo da Noli, sfoglia spesso l’archivio giornalistico dalla varie località e dei personaggi più in vista che mantengono potere e ascendente sul popolo. Non necessariamente in senso spregiativo, aggiungiamo. Ci occupiamo di cronaca politico amministrativa. Non già di vita privata o del buco della serratura.

Ebbene il successo elettorale della squadra di Repetto è inequivocabile. Per noi non inatteso e l’abbiamo riportato alla vigilia, in clima elettorale. Per la maggioranza dei nolesi, non sappiamo se includere o meno il folto partito del ‘non voto‘, il concittadino Ambrogio, mestiere artigiano idraulico, ha meritato la riconferma dopo un periodo di distacco dal Comune, pur sempre attento, dietro le quinte. Lo stesso elettorato, sempre a maggioranza, ha bocciato il rinnovamento, anche quello al femminile, come nel caso della candidata Marina Gambetta e della sua squadra. Non meritavano la svolta ? Non erano abbastanza affidabili ? Non hanno saputo ben comunicare tra il ‘popolo silenzioso’?

Ebbene cosa prometteva, nelle comunali del 2004, il vincente sindaco della sinistra Repetto ? “.…Si dovrà provvedere ad un blocco dell’edificazione di nuove seconde case per ridistribuire sul territorio gli indici di edificabilità. Si permetterà così ai residenti di realizzare la prima abitazione, mediante l’edificazione singola, ove è possibile, oppure complessi di edilizia convenzionata. Si dovranno rilanciare le strutture turistico ricettive favorendo il recupero  delle esistenti e la creazione di nuove (hotel). ….”.

Mentre lasciamo ai lettori, se interessati, di ampliare la lettura dell’intero programma, non possiamo ignorare cosa accadde con Liguria 17 story. All’epoca il progetto non esisteva, semmai si ipotizzava l’autosilos. Parliamo dell’imponente complesso immobiliare nel cuore della città, a ridosso dell’agglomerato ricco di storia secolare e gloriosa testimonianza degli avi.

Trucioli.it aveva pubblicato diversi articoli (Liguria 17, 2 lotti, alloggi (142 ?) e box, senza ricevere smentite-rettifiche, precisazioni, querele. 1)4 ottobre 2012……..   2)30 maggio 2913..…… 3)18 luglio 2013…4)14 novembre 2013…….5)16 febbraio 2017……..6)13 dicembre 2018…...  Avevamo ricordato e resta pur sempre utile alla verità storica dei nostri giorni valutare la coerenza di chi (giunta comunale) aveva varato l’operazione cementizia. Due lotti a distanza di tempo. Quale ‘danno’ al tessuto urbanistico sia stato arrecato o meno. Il primo lotto della speculazione porta la ‘firma’ da sindaco, della giunta, della sua maggioranza di allora: quella del dr. Pino Niccoli. Il secondo lotto l’ha ‘voluto’ o non l’ha impedito proprio Repetto, gli assessori, i consiglieri in carica. A discapito, aggiungiamo, ad esempio, della realizzazione di un autosilos. Tutti crediamo conoscano meglio di noi quale sia la ‘fame di parcheggi’ a Noli e quali incidenza abbiano e possano avere nell’offerta turistica e nella qualità di vita. E ora come ieri non può sfuggire che durante la prima convenzione di Liguria 17, Repetto sedeva sui banchi della minoranza. L’avevamo scritto: la ditta artigiana Repetto ha ottenuto lavori di impianti idraulici nei due complessi edilizi Liguria 17. Non c’entrano e non ci interessano presunte responsabilità penali, semmai quelle politiche e di morale politica. Cemento, politica, affari. Mentre il programma di Repetto sindaco del 2004 riportava un no tassativo e non generico ad altre seconde case, si è finito per non rispettare quel solenne impegno. Che significa sempre credibilità, coerenza, trasparenza. E stessa sorte con la promessa scritta di realizzare “edilizia convenzionata”. Neppure un alloggio ed è noto il bisogno delle classi meno abbienti, delle giovani coppie sempre più spesso obbligate a scegliere l’entroterra.

La speranza, per il bene comune, è sapere che il sindaco Repetto manterrà finalmente quanto ha promesso nella nuova stagione di primo cittadino-ter che ha pure di fronte uno scenario che potrebbe riservare grosse difficoltà e amare sorprese. Si pensi a quelle che si è già trovato ad affrontare il sindaco dimissionario (per salute) Lucio Fossati. Sono in corso cause e contenziosi milionari. Responsabilità personali ? Si ricordi la ‘fuga’ e alternanza di ben 9 segretari comunali. I ruoli apicali.

Oggi rispolverare temi che restano scottanti (frana di via Belvedere, conseguenze della mancata costituzione del Comune in giudizio perchè qualcuno aveva ignorato la notifica del tribunale) e box-park via IV Novembre non saranno l’unica cartina tornasole. E un monito a non ignorare mai la priorità del bene comune rispetto a quello ‘particolare’, senza per questo fare di ogni erba un fascio.  E porti bene aver scelto Franco Rossello (allora in lista ed eletto con Repetto 2004) quale consulente gratuito anche in materia urbanistica e del Puc.

Rispolverare il passato, ci ripetiamo, per non ricadere in tentazioni, errori, omissioni. Per una rotta di maggiore coesione e trasparenza che non significa neppure compromessi deteriori. Ognuno nel proprio ruolo, molto meglio quando si conosce e non si dimenticano la storia, i fatti, i personaggi. (L.Cor.) 

Post Scriptum. Sul prossimo numero l’intervista a tutto campo che Luciano Corrado aveva fatto, alla vigilia delle elezioni, al candidato Ambrogio Repetto e pubblicata da Il Sole sulla terra del Golfo. Periodico trimestrale d’informazione, cultura e politica del Comprensorio di Spotorno, Noli, Bergeggi, Vezzi Portio. Fondato il 22 luglio 1998 e che ha cessato le pubblicazioni. Una pagina era riservata a Noli.

Fai un click sull’immagine per ingrandire la lettura
L.Corrado

L.Corrado

Torna in alto