Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Balestrino e ‘Associazioni benemerite’

Fiduciosi di ospitare altri interventi: la preparazione al voto amministrativo di ottobre (in attesa della data a livello nazionale) vede gli elettori di Balestrino chiamati ad eleggere, con un voto di fiducia e di speranza, la prossima Amministrazione comunale. E l’importanza del ruolo delle ‘Associazioni’ che si tirano su le maniche. ULTIMA ORA-  Vedi il ‘discover Balestrino stories’, progetto di valorizzazione della Regione Liguria.

ULTIMA ORA – https://we.tl/t-CzrdtLx9HT

Al link qui sopra l’immagine del borgo di Balestrino

GENOVA, 15 LUGLIO- CULTURA E TURISMO, REGIONE LIGURIA, PRESENTATO ‘DISCOVER BALESTRINO’ PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL PICCOLO BORGO DELL’ENTROTERRA SAVONESE. CAVO E BERRINO: “CULTURA E TURISMO INSIEME PER UN’ESPERIENZA AUTENTICA”.

COMUNICATO STAMPA – GENOVA. Trasformare un piccolo borgo dell’entroterra savonese in un polo di attrazione turistica grazie ad un progetto di valorizzazione che parte dalla cultura di quel territorio. Tutto questo è ‘Discover Balestrino’ presentato oggi in sala Trasparenza di Regione Liguria a Genova alla presenza degli assessori alla cultura Ilaria Cavo e al turismo Gianni Berrino.
Sviluppato con il sostegno di Regione Liguria e il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, il progetto di marketing territoriale punta entro l’autunno a offrire per il piccolo borgo una serie di proposte in grado di attrarre visitatori attraverso le tradizioni, la storia e la biodiversità di una realtà che, situata nell’entroterra di ponente della provincia di Savona, presenta alcune peculiarità.
Dai prati di ‘Groa’ alla foresta dell’Erexea, dal sentiero delle ‘Terre Alte’ al santuario di Monte Croce fino ad arrivare al borgo e al castello simbolo di Balestrino. Sono molte le location che Discover Balestrino intende valorizzare. Attraverso gli stakeholders e professionisti incaricati dal Comune è stata definita una strategia di destination marketing che oltre a costruire la brand identity del Comune, caratterizzata dalla valenza culturale e dall’importanza storica del paese, vuole esaltare il fascino della Liguria dei borghi.
I progetti di questo 2021 parlano di una campagna video che attraverso le ‘Balestrino stories’ racconterà tutto ciò che di unico e originale questo borgo offre: dalla pasticciera che produce l’amaretto tipico locale all’artigiano che lavora il legno d’ulivo. La campagna video porterà poi all’installazione “La sala del Volo” un luogo magico, un’istallazione permanente ospitata dentro le storiche Scuderie dove i visitatori potranno emozionarsi grazie a sorprendenti riprese in volo su Balestrino. Il progetto prevede anche un podcast, #balestrinocultura, per dare sempre maggior visibilità alla destinazione e alle esperienze che si possono vivere.
In prospettiva ‘Discover Balestrino’ significa anche un ‘Sensitive Park’ realizzato, una rete sentieristica esperienziale a diretto contatto con la natura che sarà pronta nel 2022 realizzata grazie anche al coinvolgimento di una rete di imprenditori per lo sviluppo del prodotto turistico.
“In un anno particolare per il nostro paese e la nostra Regione – sottolinea l’assessore alla cultura Ilaria Cavo – parlare di valorizzazione di un piccolo borgo attraverso un progetto che parte dai valori culturali significa poter offrire ai visitatori esperienze autentiche che valorizzino le comunità locali. ‘Discover Balestrino’ può diventare un modello da proporre per tutte quelle realtà dell’entroterra ligure ricche di cultura e valori da esaltare anche nell’ottica di un Pnrr, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che a livello nazionale alla voce cultura destina una fetta importante di investimenti per incrementare il grado di attrattività turistica dei nostri borghi”.

“Se da un lato la pandemia è stata un disastro per tutto il comparto turistico – dichiara l’assessore al turismo Gianni Berrino – da un certo punto di vista però permetterà lo sviluppo del turismo cosiddetto ‘di prossimità’ con la scoperta di borghi poco conosciuti e non previsti dai classici itinerari. Il progetto presentato oggi rientra in quest’ottica: Balestrino è un piccolo comune dell’entroterra savonese ma che nasconde luoghi splendidi come gli antichi monumenti del paese o le vallate, i boschi e i prati che circondano il suo territorio. La Liguria è questa: magnifica e desiderosa di essere scoperta”.
“L’unione delle preziose eccellenze della Liguria e la determinazione che contraddistingue i liguri – dichiara Gabriella Ismarro sindaco di Balestrino – hanno dimostrato quanto si possa sognare ed ottenere se l’obiettivo è quello dell’inclusione e della collaborazione anche fra territori. Se l’entroterra saprà, sempre di più, lavorare unito e proporsi con mete che siano complementari potrà valorizzare e condividere le proprie unicità in modo da non perdere la propria eredità culturale. Discover Balestrino è un complesso ed articolato progetto di valorizzazione del territorio che è in continua evoluzione e crescita e questo solo per merito delle tante persone che condividono e amano Balestrino e la Liguria. Per questo ringrazio Regione Liguria e la Fondazione Compagnia di San Paolo per il sostegno e l’attenzione dimostrata”.

NOTIZIE DI CRONACA E STORIA DELLE ELEZIONI COMUNALI – 

Quali auspici per Balestrino ? Una futura squadra unita e all’insegna della competenza, dell’esperienza (che è sempre utile), che abbia idee chiare e realizzabili (non da sogni) per il futuro del paese. Non ci sono ricette magiche, importante avere le idee chiarire sulle priorità a breve, medio e lungo termine. Una ‘lista’ (in attesa di conoscere la formazione completa) è già scesa in campo. Una seconda sarebbe dietro l’angolo e potrebbe avere un nome già sicuro. Esce di scena la quota rosa ‘Ismarro‘, ma si assicura la presenza al timone di un fidato ‘delfino’ ?  Stefano Saturno ?  O un nome più gradito ed affidabile al quel centro destra che vede uniti, ma in lizza per la supremazia gli uomini di ‘Cambiamo con Toti’ (Vaccarezza e Scajola per il ponente ligure) e l’ultimo sceso in campo, con successo, della Lega, il dr. Brunello Brunetto. Ma chi potrebbe avere interesse a scendere in campo contro la squadra di Massimiliano Zunino sindaco e del suo più che probabile vice, Alessandro Panizza ?  Vincerà chi riuscirà a politicizzare e personalizzare il confronto elettorale oppure chi si presenta in campo senza maglietta di tifoso e non va a caccia di sponsor, lascia solo alla coscienza e alla conoscenza del cittadino elettorale, alla sua maturità, il risultato premiale.

Lo ‘scontro’ democratico è utile quando ha come linea ispiratrice i problemi di una comunità e non già vaghe ideologie, spesso ballerine per opportunismi. Si aggiunga che tra gli sport più diffusi nel nostro bel Paese ci sono i cambi di casacca, la velleità a schierarsi con il vincitore. Nei comunicati della Lista Civica Balestrino rinasce si ricorre spesso all’importanza del ruolo delle Associazioni di volontariato. Che certamente possono essere di supporto, non tirate per la giacca a fini elettorali.

La medicina più efficace per ogni comunità è avere al governo del paese un sindaco, una giunta, consiglieri che abbiano titoli e curriculum per mettere in pratica la buona amministrazione del paese. Senza invocare l’infallibilità. Come è utile – ed accade nelle democrazie più progredite – l’alternanza di uomini e donne nella stanza del potere decisionale. Al di là delle etichette personali, dei meriti e demeriti, dei ‘padrini’. Ci sono paesi dell’entroterra, ma anche cittadine della Riviera, dove si è presentata una sola lista, in quel caso sarebbe utile una ‘squadra di salute pubblica’ che veda uniti verso un obiettivo comune, al di là delle proprie idee politiche. Si ‘corre’ insomma per il proprio paese, anzichè per rafforzare il potere di questo o quel ‘padronaggio’ che caratterizza la nostra politica.  Non appare però lo scenario più probabile nel futuro di Balestrino.

DAL SITO FACEBOOK  DI ‘BALESTRINO RINASCE’ DIAMO VOCE 

COMUNICATO N. 1 –

Leggiamo con stupore quanto divulgato tramite whatsapp dall’attuale amministrazione; si enfatizza la sottoscrizione di accordi (anche gratuiti!!) con le associazioni locali e per la divulgazione della vocazione turistica del paese nel web e tramite app.
Toni trionfalistici utilizzati, guarda caso, a 2 mesi dal voto.
Dieci anni di preparativi (!?!) per scoprire di cosa aveva bisogno il paese o piuttosto un raffazzonato tentativo di anticipare quanto sarebbe stato presente (e sarà) nel programma di questa lista?
Anche noi ringraziamo Marino Ronco per l’attività di volontariato, di quello si è trattato, non certo di un volere dell’amministrazione.
Proprio quelle associazioni di cui vantano la collaborazione sono state le prime a raccontarci come non sono state prese in considerazione le loro proposte e idee, di come sono state trattate con sufficienza, invece di renderle partecipi della rinascita del paese.
Più rileggiamo quelle righe e più rimaniamo basiti, certo ora si corre per “saturare”, “sistemare”, “porre rimedio”.
Sarebbe stata meglio la consueta immobilità o la percepita assenza, la fretta è cattiva consigliera, così come la possibilità di lasciare un paese intero senza risorse impiegandole in opere discutibili col solo fine di renderle inutilizzabili da chi seguirà.
Aspettiamo ancora il finale col botto, quello sul recupero del borgo vecchio, siamo certi che non tarderà.
COMUNICATO N. 2 –

Una valle ed un paese ricchi di risorse ambientali, naturalistiche, storico-architettoniche. La rinascita deve partire da qui, dopo anni di scarsa attenzione se non di disinteresse alle risorse territoriali. Ripresa demografica, rilancio dell’economia locale e del turismo sono obiettivi non raggiungibili prescindendo dalla valorizzazione del territorio. Riteniamo che il recupero della sentieristica, gli interventi conservativi sui beni storico-architettonici, il potenziamento degli strumenti tradizionali e “smart” per migliorare la fruizione del territorio e lo svolgimento di attività sportive ed escursionistiche outdoor siano le chiavi del rilancio.

Da almeno tre anni alcune Associazioni del territorio e un gruppo di volontari spendono tempo ed energie per attività sul territorio. Sono state riaperte antiche mulattiere, sono stati puliti panoramici sentieri, è stata implementata la cartellonistica e sono stati georeferenziati i percorsi. La Lista Civica Balestrino Rinasce desidera ringraziare le Associazioni e i volontari che tanto si sono spesi e che tanto si impegneranno in questa meritevole opera, assicurando il proprio appoggio a queste fondamentali iniziative. Noi siamo pronti per fare squadra, la rinascita parte da qui!

BALESTRINO ARCHIVIO:

elezioni del 6 giugno 20216 – (vedi eletti……..)

Gabriella Ismarro 219 56.88 LISTA CIVICA – UN FUTURO PER BALESTRINO 219 56.88 7
Ubaldo Pastorino 166 43.11 LISTA CIVICA – BALESTRINO PER NOI… 166 43.11 3
BALESTRINO LA SQUADRA VINCENTE ALLE ULTIME COMUNALI DEL 2016-

DA SAVONA NEWS – Stefano Saturno e Marino Ronco nuovi assessori a Balestrino. Prende ufficialmente forma la giunta del neoeletto sindaco Gabriella Ismarro, che ha vinto le scorse elezioni con il gruppo “Balestrino per noi”-

Il primo cittadino ha riconfermato vicesindaco Stefano Saturno, che sarà anche assessore alla Polizia Municipale, Protezione Civile, AIB, viabilità e patrimonio. Entra in giunta anche Marino Ronco, con delega al territorio, commercio, artigianato, ambiente e rapporti con il volontariato.   Le altre deleghe rimangono per ora il capo al sindaco, che provvederà a distribuirle nel corso delle prossime settimane ai consiglieri:”Saranno tutti coinvolti.”- commenta Gabriella Ismarro, che continua- “Ognuno avrà il proprio o i propri settori da seguire, ma l’idea è quella di lavorare in maniera unitaria, creando dei tavoli tecnici per ciascuna materia”.

UN PASSO INDIETRO CON LA PROCLAMAZIONE DEGLI ELETTI NEL 2011

NOTIZIE RELATIVE ALL’ATTO DI PROCLAMAZIONE DEL SINDACO E DEI CONSIGLIERI COMUNALI A SEGUITO DELLE ELEZIONI DEL 15 E 16 MAGGIO 2011.

La signora ISMARRO Gabriella – Lista collegata “Un futuro per Balestrino” è stata proclamata eletta Sindaco di questo Comune, a seguito delle elezioni svoltesi il 15 e 16 maggio 2011, giusto verbale dell’adunanza dell’ufficio elettorale di sezione, in data 16 maggio 2011. Successivamente, nella seduta consiliare del 25 maggio 2011 (verbale n. 06) tale proclamazione è stata convalidata, a seguito insussistenza di casua di ineleggibilità ed incompatibilità a detta carica. Inoltre il neo eletto Sindaco, nella predetta seduta consiliare (come risulta dal verbale n. 07), ha prestato giuramento in forma solenne di osservare lealmente la Costituzione Italiana, secondo quanto previsto dall’art. 50, comma 11° del decreto Leg.vo 18 agosto 2000 n. 267.

Analogamente, i Consiglieri Comunali: PAVAN Giorgio – Lista “Un futuro per Balestrino”, CALCATERRA Mariacarla – Lista “Un futuro per Balestrino”, SATURNO Stefano – Lista “Un futuro per Balestrino”, ZUNINO Massimiliano – Lista “Un futuro per Balestrino”, ZUNINO Manuela – Lista “Un futuro per Balestrino”, LIONETTI Gianfranca – Lista “Un futuro per Balestrino”, PANIZZA Italo – Lista “Vivere Balestrino”, DE PALO Flavio – Lista “Vivere Balestrino”, MATEROSSI Alessandra – Lista “Vivere Balestrino”, sono stati proclamati eletti giusto verbale dell’adunanza dell’ufficio elettorale di sezione, in data 16 maggio 2011 e convalidati nella seduta consiliare del 25 maggio 2011.

E UNA LISTA VINCENTE DEL SINDACO GABRIELLA ISMARRO

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto