Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga, asparago violetto in 7 ristoranti Alassio: cercasi Destination Manager. Ora c’è il logo del comandante Parrella

Dai contadini resilienti della ‘piana ingauna’ che coltivano l’asparago violetto, si può comprare, al dettaglio, a 10 € il kg. Nel negozio del verduriere si paga tra 14-18 €. E’ una specialità che speriamo torni in auge soprattutto per quell’agricoltura tradizionale delle primizie  che faceva di Albenga la ‘capitale’ delle terre coltivate ma negli anni, la pianura, ha continuato a perdere pezzi. Centinaia sono le aree produttive incolte ed abbandonate. Leggi: Alassio in Comune arriva una nuova figura professionale (lavoro autonomo): il Destination Manager.

Non sarà certo il mini ‘volano’ di sette ristoranti a far riprendere quota ad una tradizione agricola, ma ogni iniziativa propositiva e concreta porta il suo granellino. Può essere un incentivo per ciò che resta delle giovani generazioni che non hanno abbandonato i campi e soprattutto hanno resistito nella faticosa coltivazione tradizionale in serra e a pieno campo (verdure). Ci sono i carciofi (insidiati da quelli sardi), pomodori (da quest’anno anche la piantina col marchio Cuor di Bue di Albenga che si distingue tra una quindicina di qualità che portano il nome Cuor di Bue), le  zucchine trombette le cui primizie in serra hanno tenuto un prezzo remunerativo (6-7 € al kg) al punto che in negozio si pagavano fino a 12 euro al kg.

Viene in mente, nulla a proposito, dei prezzi che hanno tenuto i ‘rossetti’ liguri e dell’alto Tirreno: in pescheria non sono scesi sotto 80 € il kg. In gran parte provenienti dal mercato del pesce all’ingrosso del levante ligure e della Toscana. In provincia di Savona sono solo tre o quattro le ‘barche’ autorizzate alla pesca ai rossetti (i bianchetti sono vietati dal 2006).

ALASSIO – Pubblicato l’Avviso per il Destination Manager

COMUNICATO STAMPA – Si occuperà del coordinamento e dell’integrazione fra le diverse azioni che l’Amministrazione comunale e gli operatori turistici privati attueranno per raggiungere i risultanti fissati nel Piano di riattivazione e marketing.

Previsto dal piano marketing per il rilancio turistico della città, approvato dal Consiglio Comunale, in questi giorni  è stato pubblicato l’avviso pubblico per  il conferimento dell’incarico di “Destination Manager della Città di Alassio per la durata di un anno, con eventuale rinnovo per un ulteriore anno”. 

Non si tratta di  un concorso pubblico e non è finalizzato ad assunzioni di dipendente pubblico – si legge nell’avviso – bensì al conferimento dell’incarico di collaborazione professionale di Destination Manager con contratto di lavoro autonomo. “L’incarico comporta lo svolgimento delle funzioni di Destination Manager ed avrà come ruolo e profilo il coordinamento e l’integrazione fra le diverse azioni che l’Amministrazione comunale e gli operatori turistici privati attueranno per raggiungere i risultanti fissati nel Piano di riattivazione e marketing post-Covid dell’offerta turistica di Alassio per il periodo 2021-2023.” Il Destination Manager opererà dunque in stretta sinergia con la struttura comunale e avrà il compito di gestire e coordinare il “Sistema turistico locale”, garantendo la corretta esecuzione delle attività e delle esperienze turistiche. In particolare dovrà:

– Supervisionare l’attuazione delle azioni previste Piano Strategico della Destinazione Turistica;

– Attuare le politiche promozionali e commerciali della destinazione Alassio;

– Organizzare e coordinare le risorse;

– Supervisionare la strutturazione della rete di prodotto curando i rapporti con tutti gli stakeholder attivi nel settore turistico;

– Supportare l’Amministrazione comunale nell’espletamento delle funzioni nell’ambito turistico, anche partecipando alle riunioni del Comitato Locale del Turismo (CLT) e Tavolo di confronto con le Associazioni di Categoria.

Per partecipare alla selezione occorre una laurea triennale ricompresa nella classe di Laurea in Scienze del Turismo triennale; specifica esperienza come Destination Manager, di durata minima di un anno; conoscenza della lingua italiana e di quella inglese; conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.  Per partecipare alla procedura di nomina, gli interessati devono presentare:

a) Domanda di partecipazione alla selezione redatta sotto forma di autodichiarazione di possesso dei requisiti soggettivi per il conferimento dell’incarico, comprensiva di Informativa privacy; b) Curriculum vitae atto a dimostrare nel dettaglio titoli di studio e formazione, esperienze lavorative, capacità e competenze personali ed ogni altra informazione che il candidato ritenga utile fornire che possano concorrere a tracciare un quadro più esauriente delle proprie capacità personali; c) Copia fotostatica di un documento d’identità del proponente in corso di validità; d) Ulteriori documenti che il candidato riterrà opportuno inviare al fine di comprovare la sua professionalità nel settore: (a titolo esemplificativo e non esaustivo casi di successo nella gestione di DMO, pubblicazioni, partecipazione come relatore a convegni o/e webinar, corsi di formazione, docenze in corsi di formazione, titoli accademici se posseduti ed altre referenze).

L’istanza, corredata dei suddetti documenti, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del giorno martedì 22/06/2021 esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: comune.alassio@legalmail.it

La selezione sarà effettuata mediante la valutazione dei titoli, volti a verificare la preparazione culturale e l’esperienza professionale e lo svolgimento di un colloquio, da parte della Commissione tecnica, nominata ai sensi dell’art. 115 del vigente Regolamento di organizzazione degli uffici e servizi.  ​Le esperienze da valutare, con assegnazione di massimo 30 punti, sono così individuate: a) Avere ricoperto incarichi professionali di Destination Manager per oltre un anno; b) Esperienze di destination marketing: progetti di aggregazione di operatori del turismo, pianificazione attività di accoglienza, etc.; c) Sviluppo di prodotti turistici esperienziali; d) pubblicazioni; e) relatore in convegni/webinar in materia turistica; f) docenze in corsi professionali in materia turistica; e) altri titoli accademici o referenze.

Alassio 5 agenti stagionali per il Comando di Polizia Municipale. E il comandante presenta il suo logo da candidato sindaco di Diano Marina

Il logo elettorale del comandante della Polizia locale di Alassio che si candida a sindaco (a quanto pare dato pure vincente) di Diano Marina. Un giudizio molto positivo l’ha scritto su Facebook l’ex sindaco Angelo Basso che è stata per molti anni corrispondente del Secolo XIX proprio dalla cittadina imperiese. Basso che recentemente si è dimesso per protesta dal consiglio comunale dichiarando: “Mi è stato impedito, dall’amministrazione in carica di svolgere il mio ruolo di consigliere. Sindaco e assessori non hanno mai risposto alle mie interrogazioni, alle mie richieste di chiarimenti. Diano Marina è una città in cui bisogna andare in profondità per capire certe dinamiche.  A partire dalla relazione dei Commissari sulle infiltrazioni mafiose. Dopo sei mesi di verifiche, nel 2015, è stata secretata e nessuno l’ha mai letta. I cittadini di Diano Marina non sanno cosa ci sia scritto. Come si è arrivati a decidere di non sciogliere il Comune per mafia? Io chiedo maggiore trasparenza. Ritengo sia doveroso per tutti i cittadini dianesi.  che tutte le sue azioni”.

COMUNICATO STAMPA – Si tratta dei vincitori del concorso indetto nelle scorse settimane. Melgrati: ci auguriamo che con l’allentamento della morsa del virus si possa tornare ad avere problematiche ordinarie: il traffico dei flussi turistici e la sorveglianza sulle manifestazioni che, si spera, potranno tornare a scandire il calendario estivo”

“Hanno preso servizio ieri mattina, martedì 1° giugno i cinque nuovi agenti a tempo determinato che ausilieranno il nostro Comando per tutta la stagion estiva, con possibilità di proroga ai mesi autunnali e invernali del 2021”.​ Francesco Parrella, Comandante della Polizia Municipale di Alassio annuncia così il rafforzamento della compagine operativa che si prepara a gestire l’attività della stagione estiva. “Si tratta dei vincitori del recente concorso indetto e tenuto nelle settimane scorse – prosegue Parrella – cinque, due donne e tre uomini, giovani e volenterosi che saranno preziosi per il supporto all’attività dei servizi esterni per fronteggiare le criticità estive storiche”

“Ci auguriamo – l’auspicio del Sindaco di Alassio Marco Melgrati, nel dare il benvenuto alle nuove forze operative – che con l’allentamento della morsa del virus si possa tornare ad avere problematiche ordinarie: quelle del traffico determinato dai flussi turistici e la sorveglianza per le manifestazioni che, si spera, potranno tornare a scandire il calendario estivo, le pattuglie balneari, quelle nel centro storico…”

 

 

 

S.Fasano

S.Fasano

Torna in alto