Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Le pietre d’inciampo a Finale. I deportati di Piaggio in sciopero. 27 gennaio Giorno della Memoria. E a Villanova d’Albenga, uniti nel ricordo di Andrea Schivo

Il 27 gennaio 2021 – Giorno della Memoria. In occasione della prima ricorrenza del Giorno della Memoria dell’era Covid, il Centro Studi COSTITUZIONE E DEMOCRAZIA, non potendo come gli altri anni realizzare incontri in presenza nelle scuole e con i cittadini, mette a disposizione on line propri materiali cartacei e multimediali.

In particolare nella cartella SHOAH sono consultabili e scaricabili i seguenti contributi.

  • Perché parliamo ancora di Shoah: Relazioni tenute il 27 gennaio 2020 presso Liceo Issel di Finale Ligure da Luigi Vassallo (Come si costruisce una Shoah: banalità del male), Claudia Carosi ( La Shoah dei bambini), Stefania Bonora ( Quelli che furono giusti, contro l’orrore), Vittorio Frascherelli (Presupposti di carattere giuridico e morale del processo di Norimberga).
  • Mostra fotografica sulla Shoah (fascismo, nazismo, seconda guerra mondiale, campi di sterminio).
  • Video racconto Testimonianze da Auschwitz.
  • Video racconto I deportati della Piaggio a seguito dello sciopero del 1° marzo 1944.
  • Video racconto Le pietre d’inciampo a Finale Ligure.
    ———————————————————————————–
    GIORNATA DELLA MEMORIA
    VILLANOVA D’ALBENGA E
    IL  CAMPO DI FLOSSENBÜRG 
    UNITI NEL RICORDO DI ANDREA SCHIVO 
    COMUNICATO STAMPA – Il 27 gennaio sarà scoperta sulla casa natale di Villanova una targa in ricordo analoga a quella già consegnata al memoriale in Baviera.
    Villanova d’Albenga e il Memoriale del campo di concentramento di  Flossenbürg, uniti nel ricordo di Andrea Schivo.
     Il 27 gennaio prossimo, Giornata della Memoria, a 75 anni dalla morte del villanovese nel campo di concentramento nazista situato a circa metà strada fra Norimberga e Praga, una targa sarà posta all’ingresso della sua casa natale nel cuore del centro storico di Villanova. Analoga targa è stata consegnata e posta nella chiesa del Memoriale di FLOSSENBÜRG.
     Dopo la pietra d’inciampo a Milano, davanti al carcere di San Vittore, un altro riconoscimento pubblico all’ eroismo della guardia carceraria che fu deportata e uccisa per aver aiutato alcuni ebrei incarcerati, portando loro del cibo.

    È stato l’assessore Franco Scrigna ad allacciare i rapporti con i responsabili del Memoriale ed ha consegnato la targa nel corso di una visita realizzata   nell’ambito

    Il vice sindaco Franco Scrigna e Jurgen Strasser, architetto di Monaco che ha fatto da traduttore nella visita a Flossenburg

    dell’impegno preso dal Comune di Villanova di onorare tutti i concittadini che si sono distinti per atti di eroismo in tempo di guerra o a favore della Comunità.

    L’assessore Franco Scrigna, accompagnato a Flossenburg dal Dott. Jurgen Strasser, architetto di Monaco che ha fatto da traduttore, ha potuto ricordare la figura di Schivo.
    “Dopo le numerose commemorazioni realizzate a Villanova d’Albenga  e il toccante ricordo di SCHIVO fatto a Milano dalla senatrice Liliana Segre in occasione della posa della pietra d’inciampo – spiega  Scrigna – Abbiamo pensato che una testimonianza della grande umanità e coraggiosa generosità del nostro compaesano dovesse essere anche là dove si è chiusa ingiustamente la sua esistenza. Abbiamo stretto un rapporto proficuo con i responsabili del Memoriale – prosegue il Sindaco Pietro Balestra –  È uscito anche un articolo su un  giornale locale che racconta la storia di Schivo. “
    Mercoledì 27 gennaio, alle ore 10.45, in vico Forno, si svolgerà una piccola cerimonia alla presenza dei famigliari di Andrea Schivo, dove il Sindaco Pietro Balestra, scoprirà una targa a ricordo e ne  delineerà  la figura ed valori che lo guidavano.  I bimbi delle scuola Primaria di Villanova, guidati dalla Bibliotecaria Maria Grazia Timo, saranno protagonisti di un momento di riflessione dedicato al Giorno della memoria.
    “Il ricordo di Schivo deve arrivare alle odierne e future generazioni, quale esempio solidarietà umana da imitare” – concludono il Sindaco Balestra e l’Assessore Scrigna. Piazze e giardini di Villanova d’Albenga, sono stati già dedicati a Don Piero Enrico, a Domenico della Valle detto Pitta, a Don Bonavia e a Emanuele Siffredi, villanovese che lasciò per testamento molte sostanze in favore dell’asilo e dei poveri, degli orfani e delle persone in difficoltà del paese.

Avatar

Trucioli

Torna in alto