Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Noli, il libro su Dante di Giovanni Toso, lettera prefazione di don Farris: ‘Quei 13 canti del Paradiso nascosti nel muro’

Dante Alighieri e Noli: il suo nascondiglio più propizio, il suo bel soggiorno. Un libro fresco di stampa e prossimo alla diffusione, l’ha scritto il nolese ing. Giovanni Toso, una carriera da dirigente e da ultimo imprenditore. Ma anche presidente del Rotary. Una prefazione-  lettera scritta da un sacerdote illustre e colto, don Giovanni Farris. “Caro Giovanni, grazie per avermi fatto leggere in anteprima il libro su Dante. Mi ha molto interessato sia per lo stato d’animo col quale è stato scritto, sia per il contenuto, sia per il metodo….con quei 13 Canti del Paradiso che erano stati nascosti nel muro….”. Leggi anche da Savona News: nasce nuovo gruppo consiliare’Uniti per Noli’ con l’ex vice sindaco Fiorito (centro destra) e Marino Pastorino (vicino alla Lega). Non c’è posto invece per Marina Gambetta.

Ancora Farris: “Dante cullato dall’infinita distesa del mare e dal suono nostalgico dell’Ave Maria che gli giungeva al tramonto dalle campane di San Paragorio”.

LETTERA PREFAZIONE SCRITTA DA DON GIOVANNI FARRIS che per lungo tempo insegnò nel Seminario vescovile della diocesi di Savona – Noli e  all’Università di Genova come assistente di letteratura italiana nell’allora Facoltà di Magistero. Un periodo anche parroco a Magnone (Vezzi Portio).

 

Il 10 giugno 2020 La Stampa (e i media) davao notizia del “grave lutto per la Diocesi di Savona e per il mondo della cultura savonese: all’ospedale San Paolo dove era stato ricoverato per un infarto è morto don Giovanni Farris. Aveva 92 anni. Figura notissima e stimatissima non soltanto nel mondo ecclesiale, don Giovanni era infatti nato il 4 novembre 1927 a Cogoleto. Dopo essere diventato diacono il 17 febbraio 1951, fu ordinato presbitero l’8 dicembre dello stesso anno e per lungo tempo insegnò nel Seminario vescovile di via Ponzone e anche all’Università di Genova come assistente di letteratura italiana nell’allora Facoltà di Magistero: ancora oggi è ricordato come docente molto preparato e apprezzato dai suoi allievi. Fra gli incarichi pastorali vanno ricordati quello come parroco di Magnone (dal 1957) nell’entroterra di Noli e, dopo un lungo periodo, negli anni ’70, al servizio della Cattedrale di cui fu anche canonico ordinario, come titolare (dal 1986) della parrocchia di Santa Maria Giuseppa Rossello nel quartiere savonese di Villetta. Da ricordare poi la sua lunga e proficua esperienza come direttore della testata diocesana “Il Letimbro” nel solco del predecessore monsignor Lorenzo Vivaldo di cui fu grande amico. Anche nella mansione giornalistica fece emergere la sua grande vocazione culturale che per lui non era disgiunta dalla missione pastorale. Con Don Farris se ne va infatti una delle più importanti figure culturali savonesi, prolifico autore di numerosissimi libri e saggi di carattere storico, artistico e religioso. Fra i suoi ultimi incarichi quello di direttore della biblioteca del Seminario, lasciato pochi anni fa per ragioni d’età, e quello di presidente della commissione storica a sostegno della causa di canonizzazione di Pio VII, pontefice di cui era tra i massimi esperti. Il 4 novembre 2017 il canonico don Giovanni aveva celebrato i suoi 90 anni con un pomeriggio di festa nella parrocchia del quartiere Villetta: prima con la presentazione del suo libro sulla chiesa dedicata a Santa Maria Giuseppa Rossello quindi celebrando la Messa assieme al vescovo Calogero Marino. “Novant’anni sono una cosa bella per cui ringraziare il Padreterno, il Signore mi ha dato tanto tempo e io non posso che ringraziarlo” aveva dichiarato nell’occasione a “Il Letimbro”. Scrittore instancabile, tra le sue la sua ultime fatiche letterarie un progetto autobiografico dal titolo “Vita, gioco con Dio” e il libro “Dalla mia finestra” (dedicato alla marchesa Giuseppina Valdettaro, fondatrice dell’Opera di santa Teresa di Gesù Bambino conosciuta dai savonesi come “Nido di Rondini”) presentato a Legino lo scorso dicembre. “Lo ricordo come una preziosa figura di sacerdote, intellettuale e storico, fino all’ultimo invidiabile per lucidità e freschezza di spirito” commenta il vicario generale don Angelo Magnano. “Perdiamo un riferimento importante, un sacerdote di grande cultura e intelligenza – afferma Marco Gervino, direttore de Il Letimbro – era sempre molto legato al ‘nostro’ giornale, che guidò per anni e che continuava a seguire con affetto”. ”. I funerali saranno celebrati sabato prossimo 13 giugno alle 10 nella Cattedrale di N.S. Assunta (capienza massima 200 posti) dal vescovo Calogero Marino”.

DA SAVONA NEWS DEL 13 GENNAIO 2021

E’ nato ufficialmente con la presentazione della documentazione necessaria alla presidenza del Consiglio Comunale un nuovo gruppo di minoranza Noli. A costituirlo saranno i consiglieri Alessandro Fiorito e Marino Pastorino, che alle scorse elezioni comunali del 2019 avevano corso separatamente rispettivamente con le liste “Noi per Noli” e “Noli nel Cuore”. La nuova entità si chiamerà “Uniti per Noli” e capogruppo sarà il consigliere Pastorino, mentre proseguirà nel proprio percorso la consigliera  Marina Gambetta (la più votata dell’opposizione ndt)

Avatar

Trucioli

Torna in alto