Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio Invernizzi story e ‘bomba’ Battaglia. Gesco: Colombi in bilico avanza Simona. Intanto in 300 chiedono il ‘buono spesa’

Marco Melgrati: solo l’abilità acquisita nella lunga carriera politico amministrativa, tra alti e bassi, successi ed insuccessi, processi e delusioni, forza d’animo per ogni tempesta umana, famigliare e nell’arena dei gladiatori in politica, potrà tessere una via d’uscita onorevole per le parti in causa.

L’architetto, tornato sullo scranno di primo cittadino, alle prese con la spina Invernizzi. Il suo meritato ritorno in giunta. Bisogna convincere un ex generale  dell’Arma, ovvero Battaglia, a fare qualche passo indietro immeritato. Cosa gli si può offrire senza mercanteggiare ? E’ solo questione di poltrone o c’è altro ? E se un generale diventasse il primo sindaco nella storia  di Alassio ? Vale a dire, per scongiurare scossoni e mettere a repentaglio la giunta, sarai il nostro prossimo candidato. E come la mettiamo con il fortissimo ed ambizioso Angelo Galtieri che, inutile nasconderlo, ha avuto tante soddisfazioni e si è trovato a suo agio nella veste di primo cittadino supplente. Non può accontentarsi di tornare ad indossare la maglia di gregario. Le regionali sono lontane. Le provinciali ? Come garantire la presidenza della Provincia. Galtieri sta osservando fin troppo silenzioso lo scenario. O forse si è reso conto che in un periodo di grandissima crisi socio economica, peggio di una guerra, ai suoi concittadini poco interessano le ‘guerre di poltrone’. Anzi, se ce ne fosse uno che domani annuncia: mi ritiro, non voglio ricompense, se gli elettori alassini apprezzano ed conservano un pizzico memoria, sapranno chi votare. C’è da aggiungere che siamo campioni quanto a smemorati. E i mass media’copia ed incolla’ hanno pure successo e tanti tifosi, compresi i politici e dintorni. Se poi anche l’approfondimento delle notizie perché è più facile correre dietro alla cronaca giornaliera allora è meglio non perdere la poltrona conquistata.

Intanto 300 alassini hanno chiesto al Comune il ‘buono spesa’. Infine  leggi: arrivano le De.Co Box.

TRUCIOLI.IT DA LA PRIORITA’ A QUESTA NOTIZIA:

Una manovra da 150mila Euro. Battaglia: Cercheremo di consegnare le carte di credito prepagate entro Natale.

Sono oltre trecento le domande pervenute all’Ufficio Politiche Sociali del Comune di Alassio per l’ottenimento dei Buoni Spesa relativi all’apposito bando pubblicato nei giorni scorsi.

“Alle 12 di oggi è scaduto il termine per la consegna delle istanze – commenta Giacomo Battaglia, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Alassio – e gli uffici si sono subito messi al lavoro per la verifica dei documenti. L’istruttoria richiederà qualche giorno, ma, grazie alla collaborazione e dedizione dell’Ufficio Politiche Sociali l’obbiettivo è quello di erogare i buoni prima di Natale. Abbiamo già acquistato le carte di credito che dovranno essere solo caricate e collegate all’istanza. E’ una modalità che abbiamo scelto per tutelare l’anonimato e la dignità di chi, a causa del Covid e delle normative connesse all’emergenza sanitaria, non può lavorare e provvedere al sostentamento della propria famiglia”. “Cercheremo di soddisfare tutte le richieste fino al raggiungimento degli importi disponibili grazie alla collaborazione con l’Assessore al Bilancio Patrizia Mordente – conclude Battaglia – che con apposita variazione di bilancio è riuscita a stanziare 150mila euro circa. Non nascondo che vorremmo avviare nuove iniziative analoghe ma dovremo attendere il prossimo anno per poter procedere con nuovi bandi e aiuti”.

LO SPILLO ALASSINO – Rischia di essere un parto complicato il rimpasto alassino. Melgrati ha promesso a Invernizzi il reintegro in

L’assessore Giacomo Battaglia

giunta, ma il Gen. Battaglia non è per nulla entusiasta all’idea di lasciare la poltrona di Assessore al collega. Urgono soluzioni e, si sa, in questi casi nessuno ha la bacchetta magica, tantomeno la capacità di moltiplicare pani pesci e strapuntini vari… Qualcuno prevede che Melgrati dovrà faticare parecchio per placare l’ ira funesta del Generale che di tornare sui banchi dei consiglieri semplici non ci pensa….A meno di ottenere adeguate contropartite ?

Rocco Invernizzi  consigliere comunale
E non c’ è solo il braccio di ferro tra Invernizzi e Battaglia a tenere banco nella maggioranza, ma pure lo spinoso rinnovo del Cda della Gesco. Il presidente della partecipata, Igor Colombi, Avvocato di fede leghista, è finito nel mirino della Giunta per non aver difeso l’ Amministrazione dagli strali del suo partito che, in occasione della Gran fondo di ciclismo, non ha risparmiato siluri a Galtieri & company. Colombi out come Battaglia? Chissà. Quello che è certo è che Simona Ivaldi di Fratelli di Italia, nei conversari in città, viene già indicata come nuova Presidente dell’ ente….
UOMINI LIBERI DI MARTEDI 15 DICEMBRE HA DATO L’ANNUNCIO: ENTRA IN GIUNTA INVERNIZZI, ESCE BATTAGLIA.  Ma lo ‘spillo alassino‘ ricorda che: al momento la ‘bomba’ Battaglia non è stata ancora disinnescata contrariamente a quanto scrive Uomini Liberi. È tuttora in corso il pressing di Melgrati sul Generale affinché lasci la poltrona a Invernizzi. E il Generale è un forgiato osso duro, non è una novità. Cederà solo in presenza di adeguata contropartita anche morale. E non siamo più nella Benemerita dell’obbedir tacendo. A meno che ‘Uomini Liberi’ non abbia collezionato un’altra bufala nel mondo politico alassino. Ce ne va di mezzo la credibilità del suo editore ?

Arrivano le De.Co Box

Comunicato stampa – I prodotti della tradizione in una confezione gourmet. Macheda: “Abbiamo dovuto rinunciare al mercatino, ma non rinunciamo alle nostre eccellenze. Si rinnova la collaborazione con l’Istituto Alberghiero e i titolari delle De.Co”.

“Con i prodotti De.Co. abbiamo da sempre desiderato sottolineare l’importanza delle tradizioni e delle eccellenze del nostro territorio – l’Assessore al Commercio Fabio Macheda, torna su uno dei temi più cari dell’Amministrazione Melgrati Ter  – Per questa ragione abbiamo voluto cercare un modo affinché anche quest’anno le De.Co. entrassero nelle case degli alassini”. “La normativa di contenimento dell’emergenza sanitaria ha infatti cancellato le fiere e con esse l’ormai noto e apprezzatissimo mercatino delle De.Co.  – prosegue Macheda – ma in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Alassio e i titolari dei prodotti a Dnominazione Comunale di Origine abbiamo avuto l’idea dei De.Co Box, eleganti scatole dono, contenenti assaggi delle prelibatezze della nostra tradizione.”

Gli studenti dell’Alberghiero sono già all’opera, il Comune ha acquistato le scatole e il kit per personalizzarle con l’ormai noto marchio delle De.Co e tutti i titolari delle preziosi ricette si stanno adoperando perché le De.Co. Box raggiungano i destinatari entro Natale.”E’ il primo anno – spiega ancora Macheda – distribuiremo le De.Co. Box presso le associazioni di categoria, di volontariato, le forze dell’ordine della città e le parrocchie. Ma non escludiamo che questo “esperimento” possa diventare qualcosa di più strutturato, qualora trovasse il riscontro auspicato”. Stamani la giunta comunale licenzierà il progetto insieme ad una serie di contributi per le Associazioni di Categoria.

“L’economia del territorio – concludono dall’Amministrazione Melgrati Ter – è in grande sofferenza. Nel limite delle nostre possibilità stiamo cercando di sostenere le categorie e di incentivare quelle azioni promozionali con l’auspicio di una prossima ripresa. Di qui il sostegno a “Lo Shopping dei Sogni”, “Alassio a Casa Tua” nonché la valorizzazione del nostro centro commerciale a cielo aperto più lungo d’Europa, oltre ad un piccolo sistema di contributi economici alle associazioni di categoria delle Attività Produttive della Città di Alassio che più  si sono distinte nella collaborazione con l’Assessorato al Commercio nell’interesse delle partite IVA associate durante l’emergenza Covid tra cui spiccano in ordine sparso: il Consorzio un Mare di Shopping, Assoristobar, l’Associazione Albergatori, l’Associazione Bagni Marini. Ciascuna di queste categorie, con interventi mirati e ciascuna a Suo modo in relazione agli interessi rappresentati, ha cercato di dare una risposta a questa emergenza pandemica. Il tessuto commerciale alassino è compatto ma le difficoltà sono evidenti. Questo Natale 2020 resterà certamente impresso nelle nostre memorie. Ma la ripresa  economica ci troverà vigili e pronti. La Città di Alassio ha competenze per affrontare il presente e tradizioni salde per proiettarsi al futuro”.​

Avatar

Trucioli

Torna in alto