Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga, chi siede al tavolo emergenza. E lotta abbruciamenti, 5 multe e denuncia

Albenga: nasce il “Tavolo dell’Emergenza”.Coinvolge 8 associazioni e la protezione civile. L’iniziativa sotto l’egida dell’Amministrazione comunale.

Per far fronte alla seconda ondata di Emergenza Covid-19, il Comune di Albenga ha deciso di istituire il “Tavolo dell’Emergenza” che unisce le iniziative comunali e del mondo del terzo settore  volte a sostenere le fasce deboli della popolazione cittadina e delle famiglie colpite dagli effetti negativi che lo stato di emergenza sta producendo sul tessuto socio-economico cittadino.

Il tavolo dell’Emergenza attualmente coinvolge:

  • Associazione Immaginafamiglie
  • Associazione Nazionale Alpini Albenga
  • Associazione Nazionale Vigili del Fuoco
  • Associazione Marinai d’Italia
  • Associazione Sjamo
  • City Angels
  • Protezione Civile Albenga
  • Telefono Azzurro

Il primo step del progetto prevede la realizzazione:

  • Servizio spesa a domicilio: il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 18,00. Il numero di telefono è il seguente: 3341053904;
  • Lontani ma vicini: a cura dell’Associazione “Immaginafamiglie” che attiverà uno sportello on line per offrire informazioni su iniziative e servizi rivolti alle famiglie di Albenga e dintorni e presterà, attraverso figure professionali quali psicologi, psicoterapeuti, mediatori famigliari e pedagogisti, un supporto psicologico per superare il senso di solitudine e comprendere meglio gli aspetti legati all’impatto della situazione emergenziale venutasi a creare;

Afferma Martina Isoleri consigliere delegato al volontariato: “Inizia il primo step di questo Tavolo dell’Emergenza con l’organizzazione della spesa a domicilio per far fronte a questo periodo di emergenza sanitaria. Ringrazio le associazioni che ancora una volta hanno dato la loro disponibilità ad aiutare in questa iniziativa promossa dalla Protezione Civile”.

Abbruciamenti: ad Albenga scattano i controlli

La Polizia Locale di Albenga ha avviato un’attività di controllo e verifica sugli abbruciamenti effettuati sul territorio comunale.

L’iniziativa ha preso il via anche per dare una risposta alle segnalazioni provenienti dai comitati dei cittadini di controllo del vicinato particolarmente sensibili sulla tematica.

Il bilancio dei primi accertamenti effettuati vede:

  • 4 persone identificate e sanzionate sulla base del regolamento di polizia rurale e del T.U. ambientale del 2006 e ulteriori modifiche,
  • 1 persona denunciata per aver smaltito prodotti della propria azienda agricola bruciandoli,
  • 10 persone identificate e sensibilizzate circa le disposizioni in vigore sul territorio comunale.

La Polizia Locale ricorda in particolare che sulla base delle disposizioni in vigore non è possibile bruciare prodotti provenienti dalla produzione agricola che, invece, devono essere smaltiti in discarica.

È possibile bruciare esclusivamente paglia, piccoli sfalci e rami relativi a potature con cumuli non superiori ai 3 metri cubi.

Afferma l’Assessore all’agricoltura Silvia Pelosi:È allo studio degli uffici un nuovo regolamento di polizia rurale che vedrà in particolare una modifica dell’articolo 23 relativo agli abbruciamenti. Naturalmente ricordiamo che la normativa nazionale in vigore è già piuttosto chiara a riguardo, con il regolamento andremo a disciplinare in particolare gli orari nei quali saranno consentiti gli abbrucciamenti che, in ogni caso, dovranno avvenire secondo le modalità previste.”

Afferma l’assessore Mauro Vannucci:La Polizia Locale di Albenga ha già iniziato una campagna di controllo, informazione e soprattutto sensibilizzazione dei cittadini anche sulle materie ambientali e contro gli abbruciamenti che continuerà anche nelle prossime settimane. La normativa nazionale, già in vigore, è volta alla tutela ambientale un argomento che come Amministrazione ci sta molto a cuore. I controlli posti in essere dalla nostra Polizia locale su questa materia come per le altre è volta al raggiungimento dell’obiettivo finale di migliorare la qualità della vita nella nostra città”.

Il cordoglio del sindaco Riccardo Tomatis per la scomparsa di Carmine Di Lieto:

Il sindaco Riccardo Tomatis: “Carmine era un uomo buono, sorridente e affabile. Mi mancherà molto fermarmi a parlare con lui di fronte alla Pizzeria “Le Anfore” che ha gestito sempre con impegno e amore. Il Prof aveva sempre un sorriso e una battuta per tutti e con simpatia e arguzia sapeva trasformare le giornate di chi lo incontrava. In questo momento di dolore il pensiero va ai suoi amati figli attorno ai quali io e tutta l’amministrazione ci stringiamo. Ciao Carmine, ciao Prof!”

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto