Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio, a 87 anni, ‘vittima’ di 2i Rete Senza gas, morosa per dimenticanza. Albenga, i dirigenti rinunciano a premi

Quello che si racconta, in maniera sintetica qui di seguito è accaduto nei giorni nostri, non nel Medioevo o in quello che, con disprezzo e ignoranza, spesso chiamiamo Terzo Mondo. Leggi anche: Emergenza Covid. I dirigenti del Comune di Albenga rinunciano all’incremento del fondo decentrato della dirigenza.

di Guglielmo Olivero

No, il fatto che una donna anziana di 87 anni si sia ammalata nella bellissima Alassio é, a sintesi di come funzionano ormai le cose nel nostro ex Belpaese. Accade che una donna anziana, della quale ovviamente possediamo tutti i dati e che qui chiamiamo Vanna, si trovi improvvisamente senza la fornitura del gas emessa dalla 2i Rete Gas, azienda con la quale parlare con un operatore risulta impresa difficilissima. La nostra signora Vanna, molto rispettata e certo non priva di soldi, si dimentica, complice demenza senile, di pagare due bollette. Forse dimentica di leggere un sollecito e così in una fredda giornata di ottobre si trova improvvisamente senza riscaldamento.

La promozione on line di 2i Rete Gas

La sua badante capisce che qualcosa non quadra, scende e trova i sigilli nel contatore, senza che l’incaricato faccia almeno uno squillo in casa per avvisare. La badante fruga nei cassetti e trova le due bollette scadute e dopo peripezie si mette in contatto con un numero verde dove un’incaricata precisa che dopo pagamento, anche da fare in una ricevitoria automatica, il sigillo sarà tolto. Ma non è così e oggi, lunedì, mentre scrivo questo pezzo, la signora Vanna e alle prese con una bronchite e si nutre, ormai poco, con cibo comprato in gastronomia. Questo accade nel nostro Paese per cui niente da stupirci se al Governo troviamo un Ministro che pubblica un libro e poi chiede alla sua casa editrice di non distribuirlo per le inesattezze contenute.

Questo accade ad Alassio dove una vecchietta magari morirà in ospedale, annoverata tra le vittime del Covid invece che tra quelle di disguidi dovuti a omesso pagamento di due bollette del gas.

Guglielmo (Willy) Olivero

ALBENGA- Emergenza Covid: i dirigenti del Comune  rinunciano all’incremento del fondo decentrato della dirigenza.

COMUNICATO STAMPA – Il sindaco Riccardo Tomatis ringrazia per questo gesto di solidarietà, un segnale importante specialmente in questo momento. Rinunciano all’incremento del fondo decentrato della dirigenza pari a 10mila euro mettendo tali risorse a beneficio del bilancio comunale. La decisione è stata presa alla luce della situazione di particolare difficoltà per l’economia cittadina emersa a causa dell’emergenza Covid-19.

Il sindaco Riccardo Tomatis afferma: “Questo è un gesto, non solo simbolico dato l’ammontare della cifra in questione che fa capire la grande sensibilità dei nostri dirigenti comunali che hanno a cuore Albenga. In un momento come questo, in cui il bilancio comunale deve tenere conto delle esigenze generate dall’emergenza Covid credo che questo contributo potrà essere molto importante e, sicuramente, è molto apprezzato. Credo non sia da tutti avere dirigenti come i nostri che ringrazio davvero per questa loro decisione”.

L’assessore al bilancio Silvia Pelosi: “Questo è un gesto di grande generosità che denota la grande sensibilità e lo spirito di solidarietà che anima i dirigenti del nostro comune con i quali abbiamo la fortuna di collaborare. Tale somma sarà destinata a finalità sociali per garantire un sostegno soprattutto a favore di chi è stato colpito dalla crisi economica e sanitaria di questo ultimo anno perché questo è il desiderio dei dirigenti, che condividiamo pienamente. In questo momento tutti noi dobbiamo fare dei sacrifici, perché solo tutti insieme riusciremo a uscire da questa terribile situazione”.

Avatar

Guglielmo Olivero

Torna in alto