Numero visualizzazioni articolo: 157

La Marina di Alassio a caccia dei wine lovers
Brindisi in porto, attivo di bilancio 167 mila€
E se la città incanta un turista tedesco

La rete d’impresa ‘Vite in Riviera’ e i vertici del porto ‘Luca Ferrari’ stringono un’alleanza per conquistare gli armatori dei grandi yacht in crociera nel Mediterraneo. Mentre la Marina di Alassio inaugura la ‘caccia’ ai wine lovers nell’ambito di ‘wine experience’. Leggi anche: Colpito da portoni e portali del centro storico cittadino il tedesco Gernot Straka li ha fotografati, realizzandone un collage che ha regalato al Comune di Alassio.

COMUNICATO STAMPA – Nasce una nuova partnership all’insegna della promozione del “Made in Liguria” promossa dal Presidente della rete d’impresa Vite in Riviera Massimo Enrico e il presidente del “Luca Ferrari Rinaldo Agostini per portare dopo i “prodotti a km zero” anche i grandi vini del Ponente Ligure direttamente in barca.
Il progetto voluto dall’assessore alle partecipate Fabio Macheda, nell’ambito del progetto di valorizzazione delle esperienze della Marina della “Città del Muretto”, punta a capitalizzare l’enorme patrimonio di valori legati all’enogastronomia dei territori del ponente ligure, come veicolo pubblicitario dell’infrastruttura, diretta da Marino Agnese, che ha chiuso l’ultimo esercizio con un utile di 167.000 Euro.
 “Con questo accordo, sottolinea Massimo Enrico presidente della Rete d’Impresa Vite In Riviera, e gestore dell’Enoteca Regionale della Liguria sede di Ortovero, rappresenta un esempio virtuoso di local marketing, dove le eccellenze dei territori diventano testimonial degli stessi in un’ottica di sistema turistico integrato.”
“Questa partnership, precisano Rinaldo Agostini e Fabio Macheda, andrà a sostenere, attraverso il progetto ” 10 comuni della Camera di Commercio  Italiana di Nizza e della Costa Azzurra”, sottoscritto dalla città di Alassio, i vini e oli delle aziende del ponente ligure in Francia, nello spirito delle campagne social “Il #vinoligure non si ferma!”, dell ’ENOTECA REGIONALE DELLA LIGURIA, e “ADOTTA UNA CANTINA”, dell’assessore Gianni Berrino, promosse a seguito della crisi del settore vitivinicolo causata dal lookdown”.
L’obiettivo del progetto è quello di intercettare gli armatori “wine lovers” che transitano o stazionano nella “Baia Del Sole” proponendo degustazioni didattiche e visite guidate alle migliori cantine del ponente ligure.
Protagoniste di questo progetto di local marketing, curato dal marketer Franco Laureri,  le aziende ventisette aziende vitivinicole ed olivicole della rete “Vite in Riviera” che con la loro offerta di vini ricompresi nelle denominazioni D.O.P., dal Pigato all’Ormeasco, dalla Granaccia al Vermentino, agli oli di taggiasca e pignola garantiscono il meglio della produzione del ponente ligure.
ALASSIO incanta un turista  tedesco che le dedica un poster

Il vice sindaco Galiteri con i coniugi tedeschi, turisti ad Alassio, autori del singolare collage mostrato dal presidente degli albergatori alassini Stefani Piccardo

L’artista- fotografo Gernot Straka

COMUNICATO STAMPA – Colpito da portoni e portali del centro storico cittadino il tedesco Gernot Straka li ha fotografati, realizzandone un collage che ha regalato al Comune di Alassio. Ricevuto dal vicesindaco che lo ha ringraziato “due volte: una per il cortese e gradito omaggio, l’altro per avermi suggerito una nuova lettura della nostra città con occhi diversi”.

Le Porte di Alassio: particolari che ognuno di noi vede quotidianamente, ma che agli occhi di Gernot Straka, turista tedesco della piccola cittadina di Soyen in Baviera, sono parsi piccole meraviglie  incastonate nel centro storico della città. Le ha fotografate, le ha elaborate e assemblate in un poster che ha regalato al Comune di Alassio.

“Confesso – le parole di Angelo Galtieri, vicesindaco di Alassio – io stesso sono rimasto colpito. Alcune sono davvero uniche e il collage è davvero sensazionale. Mi ha fatto riflettere su quante volte diamo per scontati aspetti della nostra città che invece agli occhi di chi vive altrove in altri contesti, non lo sono affatto. Così ho voluto ringraziare il Sig. Straka, ad Alassio in vacanza con la moglie, due volte: una per il cortese e gradito omaggio, l’altro per avermi suggerito una nuova lettura della nostra città con occhi diversi. Consideravo Alassio già una bellissima città, ora presterò, presteremo ancora più attenzione a tanti particolari”.

In questi giorni Gernot Straka e sua moglie sono stati ricevuti dal primo cittadino – neanche a dirlo, davanti alla porta del Palazzo Civico – che, insieme alla presidente dell’Associazione Albergatori, Stefania Piccardo, gli ha voluto donare alcune pubblicazioni proprio su storia e caratteristiche della nostra Città”.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi