Numero visualizzazioni articolo: 68

Albenga, Virtus che gestisce spiaggia Sla:
Gradimento e consigli aiutano a migliorare.
Al via ‘progetto green’ in località Cianciarin

L’estate sta per terminare ed è tempo di bilanci per i gestori degli stabilimenti balneari ingauni. Nella SLA gestita dalla cooperativa Virtus si chiedono suggerimenti ai bagnanti per migliorarsi sempre più. Leggi anche: Progetto Green ad Albenga: il terreno in Località Cianciarin potrebbe ospitare una SPA alimentata attraverso il recupero delle risorse idriche da fanghi di depurazione.

COMUNICATO STAMPA – La SLA gestita dalla cooperativa Virtus di Albenga durante la stagione ha chiesto agli utenti un piccolo riscontro di gradimento chiedendo anche eventuali suggerimenti per migliorare in futuro. Le opinioni sono state raccolte in una vera e propria urna ed oggi, insieme all’assessore al demanio e alle attività produttive Mauro Vannucci invitato per l’occasione, è stata aperta.

L’indice di gradimento è stato altissimo. Nella sorta di Tripadvisor cartaceo ideato dai gestori molti hanno segnato “ottimo”, ma qualcuno ha anche specificato alcuni accorgimenti che i membri del CdA della Cooperativa terranno in considerazione per il prossimo anno.

C’è chi ha chiesto un poggi bicchiere attaccato all’ombrellone, chi uno specchio, chi dei giochi per i bambini ed anche chi ha chiesto il prolungamento dell’orario di apertura della spiaggia, magari anche alle ore serali. Afferma l’Assessore Vannucci: “Grande soddisfazione per quella che è stata, dal punto di vista meteorologico, una delle più belle estati degli ultimi anni. 

Questa SLA, ma più in generale i nostri stabilimenti balneari e le nostre attività ricettive, il settore della ristorazione e del commercio hanno dimostrato il loro desiderio di ripartenza ponendosi al servizio del turista con uno spirito di accoglienza che sta maturando sempre più. Il riscontro chiesto agli avventori delle SLA è servito per capire ancor meglio le problematiche del turista e per migliorare il servizio aumentando l’accoglienza della nostra città”

Oltre all’assessore Vannucci erano presenti Bruno Suetta vicepresidente della cooperativa e i membri del CdA Tommaso Berruti, Fabio Valenza e Giancarlo Rola.  Il presidente della cooperativa è Antonella Bea Antonello.

Affermano i membri della cooperativa: “Non è stata una estate facile. A causa del covid avevamo molti timori, ma siamo stati felici del riscontro ricevuto. Particolare attenzione abbiamo riposto al tema della disinfezione grazie alla collaborazione della moglie di Fabio Valenza che da infermiera ci ha supportato molto”.

Progetto Green ad Albenga: il terreno in Località Cianciarin potrebbe ospitare una SPA alimentata attraverso il recupero delle risorse idriche da fanghi di depurazione

COMUNICATO STAMPA – Si stanno muovendo passi concreti verso la chiusura della procedura di liquidazione della società Ecoalbenga.

Decisivo potrebbe essere il progetto presentato dalla Aimeri Consulting che si è proposta di acquistare il terreno in Località Cianciarin dove, attraverso il recupero delle risorse idriche da fanghi di depurazione, si potrà alimentare una caldaia in grado di generare calore che potrà essere utilizzato per la realizzazione di un centro benessere con annessa SPA.

La vicenda affonda le sue radici negli anni. Ecoalbenga SPA è stata costituita nel 1994 e messa in liquidazione nel 2013. Il liquidatore, nell’ambito della propria attività, ha espletato 3 tentativi di vendita all’asta del terreno sito in Località Cianciarin. Tutte e tre le aste sono andate deserte.

Durante i primi mesi di quest’anno si è fatta concreta la proposta di Aimeri che, contattando il liquidatore della società, Dr. Pastorino, ha presentato, durante una videoconferenza alla quale ha partecipato anche il sindaco Riccardo Tomatis, l’ambizioso progetto di riqualificazione della zona che avverrebbe attraverso l’acquisto del terreno di proprietà di Ecoalbenga.

Ricevuto riscontro positivo da parte del liquidatore e dell’Amministrazione ingauna, sotto il profilo procedurale sarà necessario l’assenso alla procedura di modifica agli atti di pianificazione territoriale e agli strumenti urbanistici da parte del Consiglio Comunale e per quel che concerne gli aspetti di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) si dovrà espletare la procedura P.A.U.R. (Provvedimento autorizzatorio unico regionale).

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Lo scorso 2 settembre la Giunta ha approvato un atto di indirizzo (delibera n 258 del 2 settembre 2020) volto ad esprimere parere positivo sul progetto presentato da Aimeri che ora potrà proseguire con i passaggi tecnici e burocratici necessari a realizzarlo. Credo che questa sia una grande possibilità per chiudere in maniera positiva un’annosa questione come quella della procedura di liquidazione di Ecoalbenga. Il progetto che Aimeri ci ha presentato durante il periodo di lockdown in videoconferenza, inoltre, ci ha molto convinti. Località Cianciarin sarà preservata e non vi sarà fatta alcuna discarica, ( questo era il timore di alcuni cittadini). Sarà realizzato, invece, un impianto unico nel suo genere in Liguria che porterà un grosso vantaggio per il nostro territorio e il tutto nell’ambito di un progetto green che vedrà il recupero del calore e dell’energia derivante dallo smaltimento dei fanghi di depurazione, per la realizzazione di un centro benessere con annessa SPA”.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi