Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga, 4 vescovi onorano don Damino
Le ceneri a Calizzano, paese natio, dove fu preside. Ha insegnato ai Salesiani (Alassio) e cappellano alla San Michele. Due lauree

Quattro vescovi per le esequie funebri. Don Pierino Damino avrebbe compiuto 97 anni il 30 agosto, 73 anni di sacerdozio. Fu insegnante nel collegio dei Salesiani di Alassio, collaboratore parrocchiale a Calizzano, paese natio, dove da preside ha insegnato nella scuola media fino al 1988. E’ stato cappellano della Casa di Cura San Michele di Albenga. Era laureato in Lettere all’Università di Genova e dottore in teologia alla Pontificia Università “Angelicum” in Roma. Per Calizzano uno dei cittadini più illustri e da ‘albo storico’.  Leggi anche: nominati i nuovi 5 assistenti ecclesiastici dell’Azione Cattolica della Diocesi di Albenga – Imperia. Riconferma per don Luciano Pizzo.

Don Pierino Damino. I parenti hanno espresso: UN PARTICOLARE RINGRAZIAMENTO AL VESCOVO MONSIGNOR BORGHETTI ED AL VESCOVO EMERITO MONSIGNOR OLIVERI E A TUTTA LA COMUNITA’ DEL SEMINARIO VESCOVILE.

Don Pierino apparteneva ad una famiglia umile: entrambi genitori di ceppo calizzanese, con papà Tommaso, mamma Maria Maritano. Due figli  sacerdoti, una figlia. A Loano sono numerosi i discendenti che portano il cognome Damino, origini a Calizzano, come i Maritano presenti anche a Borghetto S. Spirito.

COMUNICATO DELLA DIOCESI DI ALBENGA E IMPERIA

All’alba del 12 agosto, è morto nel seminario vescovile di Albenga il sacerdote Pierino Damino.Presbitero della diocesi di Mondovì, da oltre vent’anni viveva ad Albenga. Era nato il 30 agosto 1923 a Calizzano, compì gli studi nei seminari diocesani e fu ordinato presbitero dal vescovo mons. Sebastiano Briacca il 29 giugno 1947 in cattedrale a Mondovì Piazza. Dei sette compagni di ordinazione vive ancora il can. don Lorenzo Coccalotto.

Dopo aver ottenuto, nel 1949, il dottorato in teologia presso la Pontificia Università “Angelicum” in Roma, fu vice parroco a Ceva nel 1950 e a Mondovì Rifreddo nel 1951-52.

Nel 1953, come altri preti monregalesi, seguì in Calabria l’arcivescovo di Santa Severina, mons. Dadone, e restò in quella diocesi fino al 1962: era canonico della cattedrale e docente in seminario. Dal 1962 al 1965 fu professore al collegio salesiano di Alassio e frequentò l’Università di Genova ottenendo la laurea in lettere. Rientrato in diocesi nel 1965, divenne collaboratore parrocchiale a Calizzano e fu insegnante nella locale Scuola media fino al 1988, divenendone anche preside.

Si ritirò in quiescenza ad Albenga svolgendo il ministero di cappellano della casa di cura “San Michele”. In seguito si stabilì prima presso la Casa del Clero di via mons. Siboni, e successivamente presso il seminario vescovile.

Il santo Rosario sarà recitato oggi alle 18.30 nella chiesa del seminario di Albenga e sempre nel medesimo luogo, si celebrerà la Messa esequiale, domani alle 15.30, presieduta del vescovo Guglielmo Borghetti e concelebrata del vescovo di Mondovì, Egidio Miragoli.

Il vescovo, il vescovo emerito, il vicario generale, il presbiterio diocesano e i fedeli tutti si uniscono al dolore della famiglia ed elevano le loro preghiere di suffragio. Il Signore lo accolga tra le braccia amorevoli della sua misericordia infinita donandogli il premio riservato ai suo fedeli ministri.

ARTICOLI DELL’UNIONE MONREGALESE

Un’immagine della benedizione del feretro nel cortile del Seminario Vescovile di Albenga alla presenza di quattro vescovi e dove nella cappella è stata concelebrata la Messa dei defunti (Foto Unione Monregalese)

Si sono tenuti ad Albenga, nel pomeriggio di giovedì 13 agosto, i funerali di don Piero Damino, sacerdote monregalese, morto all’età di 96 anni (leggi qui). Era nato a Calizzano nel 1923 ed è stato ordinato sacerdote nel 1947. La celebrazione è stata presieduta dal vescovo locale mons. Guglielmo Borghetti e concelebrata dal nostro vescovo Egidio con una rappresentanza di sacerdoti monregalesi.

Erano presenti anche il vescovo mons. Luigi Negri (emerito di Ferrara) e mons. Mario Oliveri, vescovo emerito di Albenga. Prima della conclusione della celebrazione, ha preso la parola il nostro vescovo Egidio per un saluto.

Questo il testo dell’intervento: «Sono grato al vescovo Guglielmo per questa ospitalità eucaristica, in occasione delle esequie di don Pierino. Dopo alcuni mesi dalla mia nomina a Mondovì, don Pierino mi aveva fatto visita, ad affermare il legame spirituale ed affettivo rimasto immutato che sentiva con la Diocesi e con il vescovo. Da tanti anni ormai aveva trovato ospitalità fraterna nella diocesi di Albenga – Imperia, dove il seminario era diventato la sua casa e il vescovo e il presbiterio diocesano la sua famiglia spirituale. Don Pierino fa parte di un momento preciso della storia della diocesi di Mondovì, quello in cui la Diocesi poteva godere di un clero abbondantissimo, un clero che si rese disponibile alla collaborazione e al ministero in altre Chiese, un clero che potè esercitare il ministero anche in contesti particolari e un po’ di frontiera, come la scuola, a contatto con i giovani, certamente, ma anche con i colleghi docenti. E’ i quel contesto che don Pierino certamente ha lasciato un segno e un ricordo vivo, grazie anche alla sua umanità e alla sua preparazione. Da parte mia e della Diocesi di Mondovì ringrazio vivamente la Diocesi di Albenga, i suoi vescovi, i suoi sacerdoti che hanno accolto don Pierino e lo hanno accompagnato e assistito, come fratello e amico, negli anni della sua vecchiaia e fino al giorno dell’incontro con il Signore. Ai famigliari e agli amici, porgo le più vive condoglianze».

Le ceneri di don Damino riposeranno nel cimitero di Calizzano, suo paese natale, ove a lungo è stato insegnante di lettere nella locale Scuola media statale, e per alcuni anni ebbe anche l’incarico di preside dell’Istituto.

…….Don Damino compì gli studi nei seminari diocesani e fu ordinato presbitero dal vescovo mons. Sebastiano Briacca il 29 giugno 1947 in Cattedrale a Mondovì Piazza. Dei sette compagni di ordinazione vive ancora il can. don Lorenzo Coccalotto.

Don Damino completò gli studi a Roma, conseguendo nel 1949 la laurea in teologia. Fu poi vice parroco a Ceva nel 1950 e a Mondovì Rifreddo nel 1951-52.

Nel 1953, come altri preti monregalesi, seguì in Calabria l’arcivescovo di Santa Severina mons. Dadone, e restò in quella diocesi fino al 1962: era canonico della Cattedrale e docente in Seminario. Dal 1962 al 1965 fu professore al collegio salesiano di Alassio e frequentò l’università di Genova ottenendo la laurea in lettere. Rientrato in diocesi nel 1965, divenne collaboratore parrocchiale a Calizzano e fu insegnante nella locale Scuola media fino al 1988. Trascorse poi alcuni anni in Liguria ed era ultimamente ospite del seminario di Albenga, dove ha concluso la sua lunga esistenza terrena il 12 agosto, con il conforto dei sacramenti della Chiesa. Uomo di studio dal carattere riservato, non amava comparire, ma svolse la sua missione sempre nell’impegno e nel servizio generoso.

Contava 73 anni di sacerdozio. Il funerale, con la concelebrazione dei vescovi di Albenga e di Mondovì, nella cappella del seminario di Albenga il 13 agosto alle ore 15.30. «Da parte mia sarò presente alla concelebrazione per i funerali in rappresentanza del presbiterio e della Diocesi di Mondovì dove da sempre don Pierino era incardinato e dove per tanti anni ha esercitato il ministero – ha scritto il vescovo mons. Egidio Miragoli al presbiterio diocesano comunicando la morte di don Damino -. Grati al Signore per questa lunga esistenza sacerdotale, lo affidiamo alla Sua Misericordia».

Corrado Avagnina (Unione Monregalese)

NOMINATI I NUOVI ASSISTENTI ECCLESIASTICI DELL’AZIONE CATTOLICA DELLA DIOCESI DI ALBENGA – IMPERIA

Don Luciano Pizzo a sn della foto confermato assistente unitario dell’Azione Cattolica

Al fine di assicurare un’adeguata assistenza spirituale nel segno della continuità e della fedeltà “all’annuncio del Vangelo, unica salvezza di un mondo altrimenti disperato”, secondo la bella espressione consegnata da san Paolo VI ai partecipanti dell’assemblea dell’Azione Cattolica nell’aprile del 1977, il vescovo Guglielmo, con proprio decreto, firmato il 6 agosto 2020, festa della Trasfigurazione del Signore, ha nominato come assistenti ecclesiastici dell’Azione Cattolica Diocesana i sacerdoti:

  • don Luciano Pizzo: assistente unitario.
  • don Fabio Bonifazio e don Fabrizio Contini per il settore Adulti.
  • don Stefano Caprile per il settore Giovani e Giovanissimi.
  • don Dario Ottonello per l’A.C.R.

Gli assistenti ecclesiastici sono stati nominati per il triennio 2020 – 2023.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto