Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona, l’ingegnere e privacy piratata
Quella telefonia davvero connivente

Privacy piratata e telefonia italiana connivente.

di Paolo Forzano

Edward Snowden

Non passa giorno che io riceva almeno 4-5 telefonate sia sul fisso che sul cellulare d gente che si spaccia per dipendenti del servizio commerciale di Vodafone o di Telecom e che mi vogliono “vendere” un prodotto che già ho!

Come è possibile che questa gente che si spaccia per agenti del servizio commerciale Vodafone mi vogliano offrire un contratto telefonico con Vodafone che già ho?
E’ evidente che sono “bande” che hanno acquistato pacchetti di numeri telefonici e che colpiscono tutti quelli che possono, senza nessuna selezione.
Telefonano da ogni parte d’Italia: io ho già “bloccato” una bella quantità di numeri, ma “loro” hanno una grande disponibilità di numeri, e la violazione della mia privacy continua!
Discorso analogo per i “venditori” di prodotti di investimento bancario. Questi telefonano non solo dall’Italia ma anche da Svizzera e Gran Bretagna.
In conclusione mi chiedo: come è possibile che le varie compagnie telefoniche siano conniventi con questo abuso quotidiano, e che il garante della Privacy parli parole a vuoto senza incidere minimamente?
Le compagnie telefoniche sicuramente potrebbero non fornire contratti telefonici a questi “banditi”, la polizia postale potrebbe intercettarli e metterli a tacere, ma se questo non succede vuol dire che una ragione ci sarà!
Possibile ragione: le compagnie telefoniche ci guadagnano, la polizia postale ci dorme su, il Garante della Privacy serve solo a parlare parole dirette nel vuoto cosmico.
Per curiosità allego alcune informazioni sul livello di intercettazioni nel mondo!
(informazioni da wikipedia)
Edward Joseph Snowden (Elizabeth City, 21 giugno 1983) è un informatico, attivista e whistleblower statunitense.
Ex tecnico della CIA e fino al 10 giugno 2013 collaboratore di un’azienda consulente della National Security Agency, è noto per aver rivelato pubblicamente dettagli di diversi programmi top-secret di sorveglianza di massa del governo statunitense e britannico.
Attraverso la collaborazione con alcuni giornalisti nel giugno 2013, Snowden ha rivelato diversi documenti altamente segretati su programmi di intelligence, tra cui il programma di intercettazione telefonica tra Stati Uniti e Unione europea riguardante i metadati delle comunicazioni, il PRISM, Tempora e programmi di sorveglianza Internet.
Nel luglio 2013 ha vinto il premio Whistleblower, istituito da numerose associazioni per i diritti umani della Germania (tra cui la sezione tedesca di Transparency International) per il suo impegno sulla diffusione di dati e di informazioni nel mondo.
Nell’ottobre 2013 ha ricevuto il Premio Sam Adams a Mosca, conferitogli da ex-membri dell’FBI, dell’NSA e della CIA, che viene attribuito «a coloro che dimostrano integrità nel rivelare informazioni di intelligence che vanno a informare il pubblico».
Il 10 dicembre 2013 è stato nominato «personaggio dell’anno» dal quotidiano inglese The Guardian.
Il 23 settembre 2014 ha vinto il Right Livelihood Award.
Nel maggio del 2013, a Snowden è stato consentito il congedo temporaneo dal suo incarico presso la NSA nelle Hawaii, con il pretesto di ricevere un trattamento per la sua epilessia.
Secondo gli agenti immobiliari locali, Snowden e la sua ragazza si trasferirono fuori della loro casa il 1º maggio, senza lasciare nulla. Il 20 maggio, Snowden volò verso Hong Kong.
Egli si trovava in un albergo di Hong Kong, il Mira Hotel, quando i primi articoli che rivelano informazioni sulla NSA che aveva fatto trapelare furono pubblicati.
Le ultime notizie sulla base di documenti divulgati da Snowden sono stati i seguenti:
Il 5 giugno, The Guardian ha pubblicato un ordine top secret della Corte di Sorveglianza Straniera (FISC), che ha ordinato a un ramo dell’azienda di Verizon Communications di fornire “quotidianamente” con il sistema metadata tutte le chiamate “all’interno degli Stati Uniti, tra cui telefonate locali “e di tutte le chiamate effettuate tra gli Stati Uniti e all’estero”.
Il 6 giugno, The Guardian e il Washington Post hanno rivelato l’esistenza del PRISM, un programma clandestino di sorveglianza elettronica che consente alla NSA di accedere alla posta elettronica, ricerche web, e altro traffico Internet in tempo reale.
Il 9 giugno, il Guardian ha rivelato l’esistenza di Informant senza confini, un sistema che “raccoglie i dettagli e anche le mappe per paese la quantità voluminosa di informazioni per la NSA da reti di computer e telefono”.
Il 12 giugno, il South China Morning Post ha rivelato che la NSA ha fatto pirateria in Cina e Hong Kong dal 2009.
Il 17 giugno, The Guardian ha riferito che il Governement Communications Headquarters (GCHQ), una agenzia di intelligence britannica, aveva intercettato le comunicazioni dei politici stranieri al summit G-20 2009 di Londra.
Il 20 giugno, The Guardian ha rivelato due documenti segreti, firmati dal procuratore generale Eric Holder, che descrive le regole con cui la NSA determina se gli obiettivi delle indagini siano stranieri o nazionali.
Il 21 giugno, The Guardian ha inoltre ulteriori informazioni su Tempora, una operazione della britannica GCHQ risalente a 18 mesi prima, per intercettare e memorizzare enormi quantità di traffico in fibra ottica.
Il 23 giugno, il Sunday Morning Post ha riferito che Snowden aveva detto che la NSA aveva violato le società di telefonia mobile cinese per raccogliere milioni di messaggi di testo e aveva anche violato la Tsinghua University di Pechino e l’operatore asiatico della fibra ottica: Pacnet. Secondo il giornale, Snowden ha fornito i documenti con i dettagli elencati di specifici episodi nel corso di un periodo di quattro anni.
Il 29 giugno, il Der Spiegel ha riferito che nuovi documenti prodotti da Snowden dimostrano che la NSA ha spiato anche diplomatici dell’Unione Europea in missione negli USA.
Il 20 luglio nella sede centrale del Guardian di Londra, agenti dei servizi di intelligence del Regno Unito hanno obbligato la redazione a distruggere i computer nel tentativo di distruggere i file trafugati, che però erano già stati messi al sicuro.
Film e documentari biografici. 
Nel 2014 venne realizzato il documentario Citizenfour, con lo stesso Snowden e con Julian Assange, girato da Laura Poitras coi protagonisti delle divulgazioni sulla sorveglianza di massa del 2013.
Il film del 2016 God di Edwin Brienen è ispirato alla sua storia.
Nel 2016 venne realizzato il film Snowden diretto da Oliver Stone e con l’attore Joseph Gordon-Levitt nei panni di Snowden.
La pellicola è basata sui due libri The Snowden Files di Luke Harding e Time of the Octopus di Anatoly Kucherena.
Lo stesso Edward Snowden appare nei panni di sé stesso nelle scene finali del film e nelle scene durante i titoli di coda.
È inoltre presente nel videoclip del brano The Veil composto da Peter Gabriel per il film.
(fine informazioni da wikipedia)
Paolo Forzano

Immagine incorporata

cordiali saluti
 
Paolo Forzano
Avatar

P. Forzano

Torna in alto