Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

L’avvocato di Finale: ora tutti ingegneri
Nuovo ponte di Genova a 70 km anziché 100
Per 16 secondi bisogna fare tanto casino?

Oltre 200 commenti e reazioni. L’avvocato Luca Battaglieri di Finale Ligure da voce alla sua pagina Facebook: “Ora tutti ingegneri. “Il nuovo ponte non è a norma”.

Semplicemente perché il suo tracciato ricalca quello del Ponte Morandi, costruito nel 1967, che ha una curva troppo stretta, secondo una norma entrata in vigore nel 2001.
Farlo diversamente avrebbe comportato costruire ex novo altre strutture per i basamenti dei piloni.
Il rimedio? Semplice: limitare la velocità massima a 70 all’ora.
È un male? PER NULLA! Ma perché bisogna fare per forza i 100 all’ora? Il ponte è lungo 1128 metri.
A 70 all’ora per percorrerlo ci vogliono 56 secondi. A 100 all’ora ce ne vogliono 40.
PER SEDICI SECONDI BISOGNA FARE TUTTO ‘STO CASINO ?”

COMMENTI ‘DOLCEAMARO’ VIA SOCIAL –

Enrico Cavallini – E’ che bisogna fare casino a prescindere! Ricordiamoci che la Liguria andrà al voto a Settembre, per cui tutto il peggio che si può riversare contro l’attuale governatore (favorito), lo si riversa.
La solita politica becera che, non avendo nulla di meglio da proporre, tenta di affossare l’avversario.
Bellizzi Pietro Shkarko –  Come al solito, come (dicono) dice il saggio “quando si indica la luna lo stolto guarda il dito”.
Andare a 70km/h invece che 130 sulla strada non fa male a nessuno, c’è gente che va a 60 anche dove si può andare a 130 e gente che va a 200 dove c’è il limite di 70. In tutto il tracciato nazionale ci sono innumerevoli tratti dove per qualsivoglia genere di motivi (lavori in corso, allagamento, smottamenti, curve pericolose, strettoie, etc.) riducono i limiti fino a 20 km/h e nessuno si lamenta degli ingegneri, ma delle Amministrazioni .
Ma se archistar internazionali e fior di aziende “regalano” un nuovissimo modernissimo sicurissimo ponte costruito in sostituzione di uno crollato perché collassato su se stesso e che a detta di Piano deve durare MILLE anni, non bisogna accusare che “ora siamo tutti ingegneri” se a differenza di poter viaggiare, come da capitolato e regolamento autostradale, a 130km/h, si deve invece procedere a 70: NON SI SA, E NON IMPORTA, SE È COLPA DEGLI INGEGNERI O DEI DIRIGENTI, MA C.O.M.U.N.Q.U.E. I CAPITOLATI DI PROGETTO NON SONO STATI RISPETTATI.
Paolo Gonzino –Visto che il ponte è nuovo, dovevano attenersi alle norme e fare quello che bisognava, così era più a posto, a meno che non sapessero che c’era la curva troppo stretta.
Nicola Meo – Il motivo per cui non è stato modificato il tracciato del ponte sul Polcevera rispetto al Morandi, è semplicemente per motivi logistici, per cambiare il percorso del viadotto, quindi, costruire un piano impalcato più fluido, con curve avendo una angolatura più favorevole alle alte velocità avrebbe comportato il cambiamento del tracciato, per fare ciò si avrebbe avuto bisogno di maggior spazio a disposizione, nuovi terreni, da espropriare, per cui tempi di attesa lunghissimi
Le fondazioni non c’entrano nulla, tra l’altro non è possibile fare un’opera del genere su fondamente vecchie, non è possibile
Tutte le strutture verticali poggiano su fondazioni nuove, tutto il progetto è nuovo, completamente diverso dal ponte Morandi Anche volendo non era possibile, questo perché la struttura esistente aveva sbalzi più lunghi, quindi meno strutture verticali, pilastri. Siamo tra i costruttori più bravi del pianeta, non degli idioti.
Massimo Fantino – Il tracciato c’entra nulla, si poteva cambiare benissimo il tracciato perchè implica cambiare la curvatura di una curva, cioè inezie.
Rimane che Genova, dagli anni ’50, è il festival dell’abuso edilizio a cielo aperto, e cambiare la curvatura di una curva implicava buttare giu’ qualche ettaro di case, oltre a progetti che, burocraticamente, andavano ad essere approvati nel 2035, con inizio lavori nel 2050.
Costa meno la firma di un quaraquaqua come Renzo Piano che fare un progetto serio e moderno.
Siamo tra i costruttori piu’ bravi del pianeta… finche’ ce lo diciamo e ci crediamo noi.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto