Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Ceriale, maledetto Rio San Rocco
C’è una proposta tecnica di Cerruti
Polemiche sui nuovi wc in spiaggia
E il vice sindaco Giordano chiarisce e spiega

Scrive il geom. Giovanni Cerruti, ex sindaco: “Per risolvere il problema del  rio San Rocco che fuoriesce sempre per una ventina di cm. , si possono fare tre scolmatori, al posto delle ringhiere un muro alto un metro….”Luigi Giordano, vice sindaco: “Abbiamo già un preliminare approvato con il parere favorevole di Comitato di bacino….”. Curioso e sarcastico scontro anche per i nuovi servizi igienici sull’arenile di levante e di ponente.

Scrive Giovanni Cerruti geometra in pensione – Per risolvere il problema del  rio San Rocco che fuoriesce sempre per una ventina di cm. , si possono fare tre scolmatori, al posto delle ringhiere un muro alto un metro; n. 1 , dall’Aurelia a Lungomare. A Diaz in modo che l’ acqua sale e poi defluisce.
Dall’Aurelia al bivio con via Pontetto, al posto delle ringhiere un muro in cemento o altri materiali n. 2, nel Rio San Rocco all’arrivo in via Romana, al posto della ringhiera un muro, lo scolmatore n. 3, è già fatto, nel rio delle putrelle a 45 gradi che alzino i rami ed i tronchi per impedire la chiusura dell’entrata in via Romana. Questo lavoro costa troppo poco e non verrà mai eseguito, ce ne faremo una ragione. In un articolo, che trucioli ha ripreso (vedi……..) ho precisato che i lavori per lo stato in Italia non si fanno per necessità ma per dividere mazzette tra le imprese e e i dipendenti dello stato. Ma siamo così bravi che freghiamo anche la tanto amata Europa. Le piste ciclabili sono finanziate con soldi europei ed allora noi facciamo finta di fare piste ciclabili. I nostri volpini si fanno dare qualche migliaio di euro e spacciano un marciapiede, con tanto di inaugurazione e discorsi, per pista ciclabile. Prendere per il culo gli europei mi va bene, ma prendere per il culo i cerialesi mi sembra bizzarro, inoltre presi dal culo da certi personaggi che ci credono tutti storditi peggio ancora.

Commento al sarcasmo di Giovanni Cerruti: I nuovi cessi con lavaggio diretto con le onde del mare e sabbia gratis, ma era così difficile farli a livello della passeggiata in modo che il mare non ci arrivasse dentro, oppure sono io che non capisco nulla ed esiste un motivo recondito per averli rifatti sotto il livello dell’arenile ?

Giancarlo Roatta, candidato alle ultime comunali ed ex consigliere leghista, commenta: “É tutto calcolato, caro geometra, una bella mareggiata, e li rifacciamo, le mareggiate sono gratis. Cosa vuoi di più ? ”

Trucioli.it ha chiesto al vice sindaco Luigi Giordano, se riteneva di utile dare dei chiarimenti ai cittadini lettori.

Luigi Giordano vice sindaco di Ceriale con delega a Lavori pubblici, Lavori in economia, Viabilità

“Per quanto riguarda i servizi igienici, uno posto a servizio nella zona a ponente di Ceriale e l’altro a levante, posso dire con estrema certezza che abbiamo seguito le linee della Conferenza dei servizi. Abbiamo ristrutturato questi manufatti con materiale che possa resistere alle intemperie e agli atti vandalici. Per quanto riguarda i livelli (quote) non potendo essere fatti all’altezza della passeggiata, come qualcuno pretenderebbe, perché avrebbe impedito l’accesso al demanio e ai portatori di handicap e avrebbe anche impedito il servizio ai bagnanti della spiaggia libera attrezzata, li abbiamo fatti esattamente dove erano, sia per motivi appena detti che per motivi burocratici.

Per quanto riguarda invece Rio S.Rocco e certe proposte fatte da asilo Mariuccia, rispondo che abbiamo già un preliminare approvato con il parere favorevole di Comitato di bacino. Aggiungo che ergere una barriera di cemento togliendo l’attuale ringhiera come argine del fiume, oltre ad essere una bruttura estetica, è del tutto inutile e fuori luogo, perché il lavoro deve essere esteso, a detta degli ingegneri idraulici, dalla foce ad arrivare sulla via Aurelia come primo intervento, configurando poi, eventualmente, uno scolmatore in via Venezia, nel frattempo allargando il letto del fiume sotto via Romana fino all’altezza di via Belvedere”.

Avatar

Trucioli

Torna in alto