Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Andora, primo tuffo augurale 2020
Folla al presepe vivente e alla Befana
Il sindaco e due assessori tra i figuranti

Baciati dal sole e con tanta voglia di divertirsi i 120 partecipanti del Cimento Invernale di Andora organizzato dal Comune di Andora e dalle spiagge Tortuga Beach, Last Beach e Tourtle Beach e presentato da Gianni Rossi. A tifare anche il sindaco Demichelis e il vice Patrizia Lanfredi. Premiati il più anziano, Salvatore Lombardo classe 1932 e  la piccola Tea Magliano, 2 anni, immagine da album dei ricordi quando sarà adulta. Vedi anche il fotoservizio sul presepe vivende, tra i figuranti il sindaco Demichelis e gli assessori Maria Teresa Nasi e  Marco Giordano. Infine vedi la befana è arrivata dal mare.

Salvatore Lombardo decano (classe 1932)  del primo tuffo ad Andora 2020 premiato dal vice sindaco Patrizia Lanfredi

Il gruppo di eroici nuotatori di tutte le età si è prima scaldato sulla spiaggia con una goliardica esibizione di ballo e poi ha affrontato con allegria le acque placide del mare andorese.

 Il Sindaco di Andora, Mauro Demichelis e il vice Sindaco, Patrizia Lanfredi hanno ringraziato tutti i presenti per l’immancabile entusiasmo dimostrato e hanno premiato il partecipante più anziano, Salvatore Lombardo, classe 1932, la più piccola dei cimentisti, Tea Magliano, 2 anni e il gruppo dei Super Eroi. Per tutti i partecipanti, maglietta ricordo e pasta party. I nuotatori del Cimento andorese hanno dato libero sfogo alla fantasia, adottando anche abbigliamenti stravaganti per il primo bagno del 2020 com’è ormai tradizione da quando l’Amministrazione Demichelis ha voluto il ritorno di questa manifestazione che da cinque anni caratterizza il Capodanno di Andora.
Premio alla più piccola dei cimentisti, Tea Magliano, 2 anni

RECORD DI VISITATORI PER IL PRESEPE VIVENTE 2020

Il sindaco Mauro Demichelis tra i figuranti al presepe

COMUNICATO STAMPA – Gli organizzatori:  “Raggiunto l’obiettivo trasformare un’antica tradizione locale in un’ occasione per fare conoscere il territorio. Grazie a quanti lo hanno reso possibile con il loro aiuto”.

Record di presenze per l’edizione 2020 del Presepe vivente di Andora,organizzato dalle Parrocchie di San Pietro e San Giovanni e dall’Associazione Andora Più con il Patrocinio del Comune di Andora.  Un flusso ininterrotto di visitatori, per la maggior parte turisti, ha scoperto e affollato ieri pomeriggio la caratteristica Borgata di Duomo, nell’immediato entroterra andorese, per visitare la rievocazione della natività.
Premiata la scelta degli organizzatori di anticipare la data dell’evento rispetto alla tradizionale Epifania.  Apprezzata la rappresentazione degli antichi mestieri, la dislocazione dei  vecchi e nuovi  personaggi nei vicoli e nelle cantine del borgo animato dai  figuranti e dagli attori della Compagnia del Mutuo Soccorso di Imperia che improvvisavano fra la gente. Particolarmente  coinvolgente la Santa Natività allestita in un antico confessionale della chiesa di Maria Bambina stracolma di gente per la funzione religiosa che ha chiuso il Presepe Vivente dopo il tradizionale arrivo dei Re Magi. Soddisfatti gli organizzatori.
“Vista la grande presenza di turisti e il record di presenze possiamo dire di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo  prefissati: salvare la tradizione antica del  Presepe Vivente di Duomo e farlo diventare anche un’occasione per far conoscere il nostro territorio e questa bellissima borgata – hanno dichiarato Gianvito Garassino e Simone Baldi dell’Associazione Andora Più che hanno coordinato  l’evento – Grazie a tutti coloro che hanno collaborato, dai volontari che hanno allestito ai figuranti,  a coloro che hanno curato le postazioni dello street food, rigorosamente dedicate a tipicità locali che sono state molto apprezzate. Un particolare ringraziamento alla Pro Loco per la grande  collaborazione, alla COA, agli Alpini, ai Cacciatori, al Circolo Fotografico di Andora, alla Croce Bianca per il prezioso aiuto e a tutti i supporter e sponsor che hanno sostenuto l’evento e contribuito al successo. Avremo modo di ringraziarli uno ad uno pubblicamente”.
Fra i figuranti, anche il Sindaco di Andora, Mauro Demichelis, l’assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi e l’assessore al Demanio Marco Giordano.
“Mi complimento per il successo straordinario di questa edizione – ha dichiarato Demichelis – È stato  premiato  l’impegno degli organizzatori e delle tante persone che hanno reso possibile  questa bella rappresentazione che valorizza il borgo di Duomo che oggi molti turisti hanno visitato e apprezzato per la prima volta”.
 
LA BEFANA È ARRIVATA DAL MARE
PORTO E PASSEGGIATA AFFOLLATE PER L’ARRIVO DELLA VECCHINA
CHE HA DISTRIBUITO DOLCIUMI E CIOCCOLATA CALDA
La befana arrivata dal mare ed accolta festante  tra le braccia del sindaco Mauro Demichelis

COMUNICATO STAMPA – Una banchina del porto  affollata di grandi e bambini ha dato il benvenuto alla Befana giunta ad Andora via mare,con qualche ora di anticipo rispetto alla tradizionale Epifania, per partecipare alla festa organizzata dal Circolo Nautico di Andora con il patrocinio del Comune.

Accolta con entusiasmo da tanti bambini, dal Sindaco Mauro Demichelis e dal Presidente del Circolo Nautico Pierangelo Morelli, insieme al Presidente dell’ Ama Fabrizio De Nicola con i consiglieri Emanuel Voltolin Visca e Silvia Garassino, la vecchina non ha portato carbone: ha parlato con i piccoli, fatto tante foto e qualche selfie passeggiando nel porto dove un mangiafuoco ha proposto un piccolo spettacolo.
Complice il bel tempo, erano tantissime le persone che hanno affollato la banchina e la passeggiata a mare  per vedere lo sbarco della Befana che, oltre ad offrire pandoro, panettone e cioccolata calda, ha invitato i presenti a pensare anche ai bambini malati, facendo una donazione a favore del Reparto oncologico del Gaslini di Genova.
Avatar

Trucioli

Torna in alto