Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga, la Giornata violenza sulle donne.
E tutti i segreti a tavola e non solo con
il dottore…! 33 risposte tra alimenti e salute
E all’Ambra: tre donne e le loro storie

Un’alimentazione varia, equilibrata e genuina, seguendo magari i consigli e le vecchie ricette della nonna a cui si ispirano ancora oggi i fondamenti della Dieta mediterranea. Fare attività fisica, cominciando da lunghe camminate e rinunciando quando è possibile all’ascensore, non abusare di troppi farmaci, allontanare stress e pensieri negativi. Leggi anche: Albenga al Teatro Ambra va in scena “Sale d’Attesa. Tre donne e le loro storie” . E sabato 23 novebre ore 16,30: Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. L’UNITRE Ingauna porta in scena lo spettacolo “Eravamo una Bella Coppia”.

ALBENGA PRESENTAZIONE DELLA RIVISTA SACRO E VAGO GIARDINELLO

Sabato 30 novembre presso la chiesa Santa Maria in Fontibus- presso la chiesa di Santa Maria in Fontibus alle ore 15.30, il Centro Studi di Storia della Chiesa della Diocesi di Albenga-Imperia “Gio Ambrogio Paneri” presenta il quinto numero della rivista “Sacro e Vago Giardinello”.Parteciperanno Mons. Giorgio Brancaleoni e il Prof. Luciano Livio Calzamiglia per un saluto di benvenuto, a seguire la presentazione del Prof. Franco Gallea.

LA SALUTE E TUTTI I SEGRETI A TAVOLA –

Il presidente  provinciale di Anteas Roberto Grignolo con la giornalista Sandra Berriolo e il dott. Claudio Dodero ad Albenga

E – a meno di precise patologie – non privarsi di piccoli piaceri della tavola (naturalmente senza esagerare), come un buon dolce ogni tanto o mezzo bicchiere di vino rosso a pasto. Questi e tanti altri i consigli forniti dal dott. Claudio Dodero e da Sandra Berriolo, giornalista e scrittrice, nel corso dell’incontro che si è presso le opere parrocchiali di San Michele ad Albenga, il terzo del ciclo “Insieme per conoscere e condividere”, organizzato da Anteas. L’appuntamento “Dottore … dica 33 risposte. Buoni comportamenti per mantenere una buona salute” era stato preceduto da quelli sulla prevenzione di truffe e furti con la partecipazione del comandante dei carabinieri della Compagnia di Albenga, Sergio Pizziconi, e da “casa sicura” con i consigli di Arturo D’Este e Alessio Taddei dell’Associazione nazionale Vigili del fuoco.

Con parole semplici “come in un dialogo tra amici al bar”, ma nello stesso tempo con precisi riscontri medici, il dott. Dodero e Sandra Berriolo hanno elencate le buone abitudini che possono aiutare a star meglio. Anche ieri l’incontro è stato molto partecipato, in una sala gremita da oltre cinquanta persone. In apertura il presidente provinciale Anteas, Roberto Grignolo, ha ricordato brevemente principi e finalità dell’associazione, tra cui l’impegno ad avvicinare giovani, adulti e anziani, attraverso attività e servizi “incrociati” in grado di riallacciare il dialogo fra generazioni con vantaggi e gratificazioni per tutti.

Nel comprensorio ingauno, in collaborazione con i Servizi sociali del Comune e il Distretto sociosanitario ingauno, Anteas svolge da alcuni anni diversi servizi tra cui quello del trasporto solidale, portato avanti da volontari e rivolto a persone anziane che debbano spostarsi per visite mediche o altre necessità della vita quotidiana. L’attività è in continuo aumento e dal primo gennaio 2019 l’utilitaria della solidarietà (una Fiat Panda diesel 4×4 di colore bianco) ha superato i 250 servizi. Un’attività preziosa per la comunità locale che però deve fare i conti con la drastica riduzione di contributi regionali. “Rinnoviamo l’appello a quanti potrebbero venirci incontro con un aiuto economico. Quello sull’alimentazione ha chiuso un primo ciclo di incontri a cui, a fronte dell’interesse e della larga partecipazione di pubblico, certamente ne seguiranno altri”, hanno concluso gli organizzatori.

Albenga: va in scena “Sale d’Attesa. Tre donne e le loro storie” 

COMUNICATO STAMPA – Domenica 24 novembre alle ore 17,00 presso il Teatro Ambra andrà in scena lo spettacolo “Sale d’Attesa. Tre donne e le loro storie” .. I fondi raccolti sono a favore di Fondazione ANT SEZIONE ALBENGA e IMMAGINAFAMIGLIE Aps – ets  per progetti di prevenzione rivolti al benessere della Donna. La piece teatrale prodotta da APS #cosavuoichetilegga? vede in scena le attrici Graziella Ghezzi, Susy Minutoli, Paola Paolino e la coreografa-danzatrice Irene Ciravegna, magistralmente dirette da Carlo Deprati, attore, regista che con curiosità e impegno inesauribile si dedica da anni all’esplorazione del mondo del teatro.
I testi sono scritti da Daria Pratesi, sceneggiatrice cinematografica e scrittrice teatrale,sempre attenta alle tematiche delle donne, indagando ironicamente tra vizi e virtù con mano esperta e felice dosa elementi in una narrazione attenta alle varie sfumature umane.
“SALE D’ATTESA” è la storia di tre donne Grace, Polly e Sue che casualmente si incontrano nelle sale d’aspetto di vari professionisti, dal parrucchiere, dall’estetista, dal fisioterapista. Dal racconto del quotidiano nasce tra loro una relazione profonda. I profili delle tre donne vengono tracciati con arguzia e intelligenza suscitando ilarità. Uno spettacolo che fa riflettere con il sorriso sulle labbra.

Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. L’UNITRE Ingauna porta in scena lo spettacolo “Eravamo una Bella Coppia”

Sabato 23 novembre alle 16,30 presso la sede dell’Unitre Ingauna, in via Roma 58 ( terzo piano), anche quest’anno, nella ricorrenza della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, verrà presentato “Eravamo una Bella Coppia” monologo per voce femminile scritto dalla poetessa Sara Rodolao, recitato dall’attrice Pia Altinier, con spazi musicali affidati al violino di Serina Diliberti. Entrata Libera.

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, tante iniziative per la sensibilizzazione ad Albenga

La campagna antiviolenza sulle donne dello Zonta Club

UNICATO STAMPA – L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito per il 25 novembre la giornata mondiale contro la violenza sulle donne invitando i Governi, le Organizzazioni Internazionali e le ONG a proporre in quel giorno attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica. Oggi è forte, nella società italiana, una nuova attenzione a questo tema e diversi sono i Comuni e le associazioni che si adoperano per continuare a parlare di questo tema e a sensibilizzare i cittadini. Il comune di Albenga e alcune Associazioni che operano sul territorio, in stretta collaborazione tra loro, a tal proposito hanno organizzato una serie di iniziative volte a sensibilizzare i cittadini, specie i più giovani, su queste tematiche. Fondamentale in questo senso anche la collaborazione con le scuole.

Di seguito le iniziative: Lo Zonta club Alassio-Albenga ha distribuito presso le farmacie comunali ingaune la velina riporta il logo dello Zonta, alcuni volti femminili e la frase “Immaginare un mondo … dove ogni donna vive senza paura della violenza” con la quale, a partire da lunedì verranno incartati i medicinali. L’iniziativa è volta a sensibilizzare tutti gli utenti su queste tematiche. Afferma Giusy Nalbone presidentessa dello Zonta club Alassio-Albenga: “Vorrei ringraziare a nome dello Zonta l’Amministrazione comunale per la collaborazione ricevuta con particolare riguardo a Martina Isoleri per il sostegno alla campagna di sensibilizzazione contro la violenza nelle 16 giornate denominate ZontaSaysNo. Un grazie anche ai farmacisti che sono professionisti sanitari e persone di fiducia, di privacy e di ascolto”.

Sabato 23 novembre alle ore 11,00 si terrà un Flash Mob in piazza San Michele per dire no alla violenza. Tutta la cittadinanza, in particolare gli uomini sono invitati a partecipare.

Alle 16,30 presso la sede dell’Unitre Ingauna, in via Roma 58 ( terzo piano), anche quest’anno verrà presentato “Eravamo

Lo Zonta Club con Martina Isoleri consigliere delegato

una Bella Coppia” monologo per voce femminile scritto dalla poetessa Sara Rodolao, recitato dall’attrice Pia Altinier, con spazi musicali affidati al violino di Serina Diliberti. Entrata Libera.

Domenica 24 novembre alle ore 17,00, presso il Teatro Ambra, andrà in scena lo spettacolo “Sale d’Attesa. Tre donne e le loro storie”. Si tratta della storia di tre donne, Grace, Polly e Sue, che casualmente si incontrano nelle sale d’aspetto di vari professionisti, dal parrucchiere, dall’estetista, dal fisioterapista.
Uno spettacolo che fa riflettere con il sorriso sulle labbra. I fondi raccolti sono a favore di Fondazione ANT sezione Albenga e Immaginafamiglie Aps – ets  per progetti di prevenzione rivolti al benessere della Donna.
Lunedì 25 novembre altra iniziativa dello Zonta che, in collaborazione con il Liceo Artistico ha selezionato alcuni progetti per la realizzazione di due panchine contro la violenza sulle donne e sui bambini. L’inaugurazione avverrà in piazza Tortora alle ore 11,30.

Alle ore 16,00 incontro in biblioteca: “Le parole per dirlo. Riflessioni al feminile” interverrà la dottorezza Maura Montalberti.

Si prosegue con una iniziativa che solo in parte sfiora la tematica della violenza di genere, ma che, più in generale parla di violenza tra i giovani. Martedì 26 novembre, presso il Teatro Ambra di Albenga dalle 17,00 alle 20,00 si parlerà di bullismo, di cyberbullismo, di pericoli sul web e di tutela dei minori.
Interverranno: la Senatrice Elena Ferrara, prima firmataria della legge n. 71/2017 sul cyberbullismo, il dottor Paolo Picchio, padre di Carolina, a cui è dedicata la medesima legge e il Tenente Colonnello Sergio Pizziconi, comandante della Compagnia Carabinieri di Albenga. Tutta la comunità scolastica (alunni, genitori, docenti e personale ATA) è invitata a partecipare.

Afferma l’Assessore alle Politiche Sociali Simona Vespo: “Sono da sempre vicina alle donne vittima di violenza, purtroppo è un argomento attuale ed occorre parlarne per sensibilizzare sia chi subisce questo genere di atti che l’intera società su queste tematiche troppo spesso nascoste. Nell’ottica dell’aiuto e sostegno rivolto a tutti i componenti della famiglia è importantissima, inoltre, una formazione gestionale dei sentimenti soprattutto nell’uomo. A questo scopo da alcuni anni abbiamo attivato una linea anonima per instaurare un primo approccio con il violento che intende farsi aiutare e costruire un percorso di recupero insieme con i professionisti. Il numero 800126437 ma è possibile anche scrivere una mail a aied@comune.albenga.sv.it”.

Martina Isoleri, consigliere delegato al volontariato e alla gentilezza afferma: “Il Comune di Albenga e le Associazioni del territorio hanno organizzato diverse iniziative per questa giornata. È importantissimo rivolgersi soprattutto ai giovani affinchè possano diventare adulti rispettosi e consapevoli.”

Avatar

Trucioli

Torna in alto