Numero visualizzazioni articolo: 182

Andora, il navigatore da Giro del mondo.
Trofeo Le Farfalle: tutti i vincitori

Successo per il  4° Trofeo Interregionale Libertas “LE FARFALLE” che si svolto sulla pista di pattinaggio di Andora. Un fine settimana all’insegna dello sport, del bel tempo e del mare…Tre giorni ricchi d’intense soddisfazioni per le due società locali di pattinaggio Andoresi, Skating fly e Skating club, sia per la buona riuscita dell’evento che sta crescendo anno dopo anno e che quest’anno ha vantato la presenza di ben 355 atleti. Ottimi  i risultati sportivi conseguiti durante il trofeo. Ecco il medagliere locale

SKATING FLY 5 ORI / 9 ARGENTI / 3 BRONZI

CALVI BEATRICE SECONDA NELLA CATEGORIA PREGIOVANISSIMI

BIANCOLILLO SARA TERZA NELLA CATEGORIA GIOVANISSIMI A

CROCE MATILDA ANGELICA PRIMA NELLA LIBERTAS E1

MANDER LUNA SECONDA NELLA LIBERTAS C4

TRUCCO ALESSIA SECONDA NELLA LIBERTAS C3

NOVARO NATALIA SECONDA NELLA LIBRTAS B4

MALAJ AURORA PRIMA  NEL PERCORSO C 2010

LUDOVICA GAVALDO PRIMA NEL PERCORSO A 2006

ELISA RINALDI PRIMA NEL PERCORSO A 2005

MARTINA RICCIARDI PRIMA NEL PERCORSO B 2005

ANSELMI AURORA SECONDA NEL PERCORSO C 2007

MALAJ SERENA SECONDA NEL PERCORSO A 2014

COSTA CORINNA SECONDA NEL PERCORSO A 2009

ESPOSITO NICOLE SECONDA NEL PERCORSO D 2011

MICHELIS ELISA TERZA NEL PERCORSO A 2010

BERIO BIANCA TERZA NEL PERCORSO B 2012

ERMIA ALESSIA SECONDA PERCORSO A 2007

 

SKATING CLUB 12 ORI / 11 ARGENTI / 1 BRONZO

PILI MAURA E CAPRARELLA SARA SECONDE A PARI MERITO IN DIV. NAZ. B

ROMANO AURORA PRIMA IN DIV. NAZ. A

NICOLOSI VIVIANA SECONDA IN DIV. NAZ. A

LANFREDI ADELE PRIMA IN ALLIEVI B

ZITO SIRIA SECONDA IN ESORDIENTI A

ZITO ASIA SECONDA IN ESORD. REG,B

PIUMATTI VERONICA PRIMA NELLA CATEGORIA GIOVANISSIMI B

CORIO CAMILLA PRIMA IN LIBERTAS G2

PAPALEO SOFIA PRIMA IN LIBERTAS C2

ALONGI SARA SECONDA IN LIBERTAS B3

PRINCOP AYANA SECONDA IN LIBERTAS A2

TORIELLI BEATRICE TERZA IN LIBERTAS A1

CARRIERI AURORA PRIMA NEL PERCORSO A 2014

VESTITA MARTA PRIMA NEL PERCORSO B 2013

SIVIERO VIOLA SECONDA NEL PERCORSO B 2013

AIROLDI MANFREDI VITTORIA PRIMA NEL PERCORSO B 2014

AIROLDI MANFREDI LUDOVICA SECONDA NEL PERCORSO B 2014

INCERTI GAIA SECONDA NEL PERCORSO B 2011

BODO COSTANZA PRIMA NEL PERCORSO C 2011

REGIS KENDRA PRIMA NEL PERCORSO D 2009

AMICO EMMA PRIMA NEL PERCORSO C 2008

ABALEVICH PALINA PRIMA NEL PERCORSO C 2007

GUASCO FRANCESCA SECONDA NEL PERCORSO B 2005

ANDORA, SARA’ LOREDANA BERTE’ LA PROTAGONISTA DELL’ENDLESS SUMMER 2018 

Comunicato Stampa -Sarà Loredana Bertè la protagonista dell’Endless Summer, il concerto di fine estate, ad ingresso libero, in programma l’8 settembre 2018, alle ore 21.30, in piazza Caduti di Nassiriya.

La rocker italiana, che è in cima alle classifiche dei pezzi più trasmessi dalle radio con il singolo “Non ti dico no” interpretato con i  Boomdabash, proporrà ad Andora i suoi grandi successi discografici scritti per lei dai più importanti cantautori italiani.

Dopo Gerry Calà, Enrico Ruggeri, Edoardo Bennato e i Nomadi, con Loredana Bertè l’Endless Summer continua a ospitare grandi protagonisti del rock italiano, interpreti di brani che sono entrati nella memoria collettiva e sono amati da un pubblico di tutte le età ” – spiega il sindaco Mauro Demichelis, annunciando il nome dell’artista – Loredana Bertè, che in questi giorni vediamo in televisione nel programma “Ora o mai più” e che è stata giudice in molti talent show di successo come “Amici”, è una cantante molto amata, con un repertorio musicale straordinario, che ha scritto e interpretato canzoni bellissime, rese uniche dalla sua voce e dal suo stile.”

L’Endless Summer approda quest’anno in Piazza Caduti di Nassiriya. Uno spostamento dettato da esigenze di sicurezza, che si sono fatte sempre più stringenti visto il grande successo riscosso negli anni da questo concerto, a ingresso libero, che coinvolge migliaia di spettatori. La nuova sede garantirà migliore visibilità e spazi più adeguati per il pubblico, il palco e le strumentazioni.

Sabato 23 giugno, ore 21, Sala Polivalente, Palazzo Tagliaferro

Andrea Fanfani, milanese, ma storico diportista  del Porto di Andora e socio della Lega Navale, è partito dal porto ligure  a bordo della barca Tatì, alla volta di La Rochelle per partecipare alla “Longue Route 2018”: un giro del mondo in solitario e senza scalo che durerà circa 9 mesi.  Unico partecipante italiano. 

Il Giro del mondo in barca a vela partendo dal porto di Andora. Andrea Fanfani, storico diportista di Andora e socio della locale Lega Navale, parteciperà alla Longue Route 2018, una vera moderna Odissea in solitario che prevede il giro del mondo senza scali, sulla rotta da est ad ovest doppiando i tre Grandi Capi (Buona Speranza, Lleewin, Horn). Sulla fiancata della sua Tatì, preparata interamente nel porto ligure, ci sarà anche il logo di “Andora 365” simbolo di Andora Comune Europeo dello Sport 2018. Andrea Fanfani sarà l’unico velista italiano a partecipare all’avventura unica che quest’anno cade nel cinquantenario del “Golden Globe”:  la mitica regata che nel 1968 lanciò nell’empireo dei velisti persone del calibro di Robin Knox Johnston, Bernard Moitessier e anche l’italiano Alex Carozzo

Ieri Andrea Fanfani ha ricevuto l’augurio di “buon vento” da parte del Sindaco di Andora Mauro Demichelis, dai soci della locale  Lega Navale rappresentati dal Claudio Tordella, dal Comandante la Delegazione di Spiaggia di Andora Giuseppe Zarrillo e dal direttore del Porto dottor Eugenio Ghiglione. L’avventura vera e propria è iniziata questa mattina, alle ore 4.00, quando Andrea Fanfani ha lasciato il porto di Andora verso il porto di La Rochelle in Bretagna da cui a luglio  partirà ufficialmente il giro del mondo: 33.000 di viaggio completamente in solitario e senza scali, con una barca costruita 42 anni fa.

Il velista non professionista Andrea Fanfani che nella vita fa il consulente del lavoro, ha sognato per tanto tempo questo momento. Un evento imperdibile ed irripetibile nell’arco di una vita che anche Fanfani  vuole festeggiare proprio nel momento in cui anche lui gira la boa dei 50 anni, culminando così con questo viaggio un’avventura che sogna da quando è iniziata la sua passione per la vela: molti anni fa proprio nel porto di Andora.

Gli auguriamo buon vento e che possa ricavare ogni soddisfazione desiderata  da questa avventura straordinaria – ha detto Mauro Demichelis,Sindaco di Andora – Andrea e la sua famiglia sono molto legati al  nostro porto  e da sempre molto attivi. Siamo onorati che il nome di Andora possa accompagnarlo in questa impresa insieme al grande affetto e alla stima che abbiamo per lui che affronta una competizione  non facile, unico italiano, e fortemente motivato a seguire le orme dei grandi protagonisti di questa importante regata in solitaria.

Fanfani racconta della sua grande passione per il mareLa passione per vela è iniziata quando avevo 7 anni – spiega Andrea Fanfani –  Sono di fatti il diportista più fedele al porto di Andora, insieme con tutta la sua famiglia. Non ho mai lasciato il posto barca. Già nel 1974 la prima barca di famiglia, Paola III, era approdata nel porto andorese e fu con questo piccolo panfilo di legno che ho percorso le prime miglia in mare e le prime traversate fino all’Isola d’Elba e in Corsica. Giusto iniziare da questo porto così amatoLa preparazione delle barca è stata lunga e non facile, ma ora prevale solo la voglia di partire per questa avventura”. 

In questo momento il Tatì, un Marchi 47 progettata dall’architetto italiano Carlo Sciarrelli e costruita nel 1976 a Campalto di Mestre presso l’omonimo cantiere, si trova – inconfondibile con il suo albero nero! – è già salpato dopo i lavori di messa a punto per poter affrontare in sicurezza questa fantastica cavalcata attraverso tutti gli Oceani. Andrea Fanfani ha affidato tutti i lavori di preparazione della barca solo all’esperienza degli artigiani, meccanici e dei lavoratori del settore nautico del territorio andorese e del Ponente Ligure.

Le regate di commemorazione del Golden Globe del 1968 saranno due; una fa riferimento ad un’organizzazione inglese (ma partirà da Les Sable d’Olonne) ed una francese, nella quale Andrea Fanfani sarà l’unico partecipante italiano: la Longue Route 2018. La sua partenza ufficiale è prevista a fine luglio dal porto di La Rochelle con la previsione di terminare il giro entro il mese di marzo 2019.

Andrea potrà contare anche durante i suoi lunghi mesi in mare sul supporto di diverse aziende e istituzioni italiane, quali: Pyxis srl (Elvstrom Sails)Equipe NauticaGli AironiArundel YachtingNautica Polese e Intermatica. Una avventura ricca di motivazioni forti, che Andrea sta affrontando con entusiasmo perché “nel momento in cui si è soddisfatti e non si hanno più aspirazioni che si comincia a morire. La vita è movimento, la vita è sforzo; è andare avanti, salire verso rivelazioni e realizzazioni future. Non c’è nulla di più pericoloso del desiderio di riposare”.

LA LONGUE ROUTE

Questo giro del modo ricorda quello di 50 anni fa quando il velista francese Bernard Moitessier, dopo aver superato Capo Horn, decise di prolungare la sua rotta verso la Polinesia mentre partecipava al Golden Globe. Soltanto per il piacere di navigare e per salvare la sua anima.

Rispettando lo spirito di Moitessier, questa traversata non è una gara, è più un pellegrinaggio: non ci sono regole, né restrizioni, né obblighi e nessun premio. L’unico premio è quello di realizzare un sogno e andare oltre sé stessi. È un ritorno ai valori veri, alle responsabilità umane personali di ogni uomo e di ogni marinaio. La libertà, la serenità di essere in mare, soli di fronte all’oceano. Nella Lunga Rotta ogni velista è libero di scegliere la propria barca: l’unico requisito è che sia lunga meno di 52 piedi (15,80 metri) e adatta per una lunga navigazione in mare aperto. Ognuno è libero di comunicare come ritenga opportuno e di indossare i colori dei partner o degli sponsor che possa avere e di promuovere la sua avventura come desideri. Anche la data di partenza è libera, deve essere compresa tra il 18 giugno e il 30 settembre 2018 da un porto a 45° nord della costa europea o 41° a nord della costa orientale degli Stati Uniti e si deve tornare allo stesso luogo di partenza.

JAZZ AND CLASSIC A PALAZZO TAGLIAFERRO

CON IL NEW TRIO ESPOSITO – CERRUTI – PIZZORNO

In repertorio Astor Piazzolla Nazareth, Gismonti, Villa-Lobos, Haden

Andora – Giunge ad Andora, sabato 23 giugno, nella sala Polivalente di Palazzo Tagliaferro, la coinvolge proposta musicale del Trio di nuova formazione ESPOSITO – CERRUTI – PIZZORNO che nasce dall’incontro di tre musicisti di estrazione diversa : la musica classica  incontra altri generi musicali, in una fusione totale dalle sonorità pizzicate, che scaturisce in un mix di stili e ritmi che non lasciano nulla di scontato. L’ingresso è libero. Il New Trio è formato da Paola ESPOSITO al mandolino, Dino CERRUTI, contrabbasso e Marco PIZZORNO, chitarra classica.

Questo nuovo progetto prevede un concerto dedicato interamente a brani del repertorio sudamericano, con un programma che attraversa diversi generi musicali e epoche differenti, con brani di Nazareth, Gismonti, Villa-Lobos, Haden. Inoltre, un’attenzione particolare viene rivolta al compositore argentino Astor Piazzolla, con l’esecuzione di alcune delle sue pagine più belle: si tratta di composizioni caratterizzate dalla sensibilità e dal sentimento del cosiddetto nuevo tango, rivoluzionario nella forma e nei colori rispetto al tradizionale tango argentino: il linguaggio ritmico, lo spirito fortemente drammatico e passionale sono gli elementi ai quali il compositore si è ispirato per creare composizioni quasi “classiche” per struttura ed elaborazione, servendosi però di strumenti della musica “colta” e del jazz. Tutto questo riassunto dalle sonorità del mandolino, della chitarra e del contrabbasso.

Biografie

PAOLA ESPOSITO, savonese, si è diplomata brillantemente in mandolino presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova. Inizia lo studio del suo strumento da bambina e ora, da anni, svolge regolare attività didattica e concertistica in diverse formazioni. Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica di Savona e con quella del Teatro “C. Felice” di Genova. E’ stata spalla durante gli anni di attività dell’Orchestra a Pizzico Ligure diretta dal M° Carlo Aonzo. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, ha seguito corsi di perfezionamento dei più importanti esponenti per quanto riguarda il mandolino. Si è esibita in Italia, Stati Uniti, Germania, Grecia, Francia, Svizzera, Spagna, e attualmente sta studiando per conseguire il diploma in chitarra classica. Nel 2012 ha tenuto corsi di mandolino classico nell’isola di Creta.

MARCO PIZZORNO, consegue il Diploma in chitarra classica presso il Conservatorio “G. Puccini” di la Spezia sotto la guida del M° Dario Caruso. Svolge da anni attività concertistica, come solista e in diverse formazioni in Italia e all’estero, con un repertorio che spazia dal classico alla musica leggera, eseguendo repertori originali o curando personalmente trascrizioni e arrangiamenti. Tra le recenti esibizioni: ha suonato al Festival de Pulso y Pua di La Coruna (Spagna), alle Settimane Musicali di Lugano (Svizzera), al prestigioso “New York International Mandolin Festival” con il Quartetto Improvviso, effettuando due concerti a Manhattan. Inoltre si è esibito a Modena, Vercelli, Vicenza, La Spezia, Genova, Savona e altre città del Nord Italia. Di recente pubblicazione il cd “Impressioni romantiche”, con la mandolinista Paola Esposito, contenente brani del repertorio originale per chitarra e mandolino e trascrizioni di musiche tratte da altri ensemble, frutto di un lavoro di ricerca e riscoperta della musica per strumenti a pizzico originale e non.

Svolge attività didattica presso scuole dell’infanzia e scuole primarie con progetti rivolti all’alfabetizzazione musicale, alla propedeutica e alla guida all’ascolto della musica ed è insegnante di strumento ed educazione musicale presso scuole secondarie di primo grado.

DINO CERRUTI, dopo anni di professionismo nell’ambito pop/rock, si avvicina al jazz approfondendo gli studi presso la “Scuola Jazz di Quarto” e continua la propria formazione con i maestri P. Leveratto ed A. Zunino. Collabora con numerosi studi di registrazione, come bassista, contrabbassista,  chitarrista, vocalist, programmatore ed arrangiatore per la realizzazione di brani di musica pop/rock, commerciale (cantautori italiani, brani dance. Nel corso della propria attività ha suonato con: Riccardo Zegna, Andrea Pozza, Dado Moroni, Enrico Rava, Scott Hamilton, Carl Anderson, Tullio De Piscopo, Danila Satragno, Maria Pia De Vito, Laura Fedele, Tiziana Ghiglioni, Annalisa Scarrone (Nali), Fabrizio Bosso, Antonio Marangolo, Alberto Mandarini, Alessio Menconi, Paul Jeffrey, Alfred Kramer, Cesare Marchini,  l’Orchestra Classica di Alessandria, l’Orchestra Sinfonica di Asti, l’Orchestra “B.Bruni” di Cuneo , l’ Orchestra Sinfonica di Sanremo e molti altri. Attualmente svolge attività didattica presso numerose scuole in qualità di docente di basso elettrico, contrabbasso e chitarra moderna: il Lousiana Jazz Club di Genova, la Sansession Music School di Loano (SV), la Scuola Comunale “T. Nicolini” di Albissola Marina (SV).

 

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi