Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio, lettera aperta al candidato sindaco.
A Los Angeles è nato Leone Lucia: vi aspetto

L’ing. Gianluigi Canavese è, a suo modo, un blogger che si occupa soprattutto di vita politico amministrativa alassina. Ma anche impegnato per dare alla città un’amministrazione capace di voltare pagina. Nomi nuovi, senza conflitti di interesse diretti o indiretti (vedi ad esempio le progettazioni, il suolo pubblico, la lobby per eccellenza dei bagni marini), la sua ‘fede politica’ rispecchia quello che era allora il partito repubblicano di Giorgio La Malfa, statista competente, moderato e mani pulite. Cavanese ha dalla sua parte la tenacia, ma è privo di ‘clientela’, da storcere il naso a più di un addetto agli scenari politici. Certo si è reso conto che presentarsi divisi significa perdere in partenza. Da qui l’utilità di un blocco, al di sopra delle parti, capace di sfidare e confrontarsi con i probabili vincenti, ovvero la lista Canepa e quella di Melgrati. Intanto da Alassio notizia curiosa che arriva dalla California, né da conto l’assessore Lucia Leone.

“Chissà perché lo statuto di Alassio X noi fa così paura a tanti che si occupano di politica locale ? ”

 Risposta ad un amico di “Alassio X noi” (di Gian Luigi Canavese) 

L’ing Gianluigi Canavese autore della lettera aperta

Caro amico, intanto prima di parlare dello statuto di “Alassio x noi” dovresti informati, non solo nel ristretto cerchio del gruppo che se n’è appropriato, ma con chi lo statuto ha scritto insieme ad altri, elaborato per mesi e conoscerne a fondo l’evoluzione. Se tu avessi queste informazioni avresti già avuto la risposta alla domanda che un po’ provocatoriamente poni.  Il “vostro” statuto non mi fa paura, tanto meno nella forma che inviai tramite email a De Michelis su sua richiesta.
Quello che preoccupava il sottoscritto, nei giorni immediatamente prima del 14 luglio 2017 (data di nascita del vostro gruppo) era che, in presenza di un solo candidato sindaco, il documento diventasse un totem da brandire contro i miscredenti (tutti coloro che non lo avrebbero sottoscritto).
In questo modo tradendo la spirito e la sostanza di quello che avevo scritto: la scelta del candidato sindaco immaginata come l’atto conclusivo di un percorso non l’atto costitutivo di un nuovo gruppo chiuso del quale, ritenevo Alassio non avesse bisogno. Ciò purtroppo è stato e oggi appare evidente.
Tutto ciò premesso, dopo il 14 luglio io ho proseguito da solo, credo con assoluta coerenza, il mio percorso nel tentativo (bada bene alla parola “tentativo”) di aggregare più persone attorno all’idea di arrivare come obiettivo finale a formare una lista civica (senza ingerenze di partiti e/o gruppi precostituiti), alternativa (alle amministrazioni degli ultimi 25 anni), unitaria (tra persone nel maggior numero possibile nuove e persone rappresentative delle diverse anime delle opposizioni).
Il tentativo è andato avanti e il tutto è evoluto in “Alassio Volta Pagina” che non è un gruppo chiuso, non ha tuttora candidati a nessun ruolo, non pone precondizioni, mette a disposizione delle persone di buona volontà che lo vorranno ciò che finora, dagli inizi di settembre, si è elaborato anche programmaticamente. Coerentemente così saremo, fino all’ultimo giorno disponibile.
Certo arriverà il momento di tirare le conclusioni del percorso che ci siamo prefissi di percorrere, allora insieme a tutte le persone che in quel momento ci saranno valuteremo il da farsi. “Non chi comincia ma quel che persevera”.

Gian Luigi Canavese

NASCE, A LOS ANGELES, LEONE LUCIA, CONGRATULAZIONI DELL’ASSESSORE LUCIA LEONE

E l’invito: “Vi aspettiamo presto ad Alassio!”

L’assessore di Alassio Lucia Leone

Benvenuto Leone Lucia!”. Così Lucia Leone, Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche Scolastiche del Comune di Alassio, commenta la notizia della nascita del figlio di Chiara Ferragni e Fedez, che si chiama Leone Lucia (dal cognome del rapper, al secolo Federico Lucia). Il bambino, come riportato dalle agenzie di stampa di tutto il mondo, è nato nelle ultime ore all’ospedale Cedars-Sinai di Los Angeles, in California.

A nome mio personale, le più vive e sincere congratulazioni a Chiara Ferragni e al suo compagno Fedez, per la nascita del loro primo figlio…e per l’ottima scelta del nome!“, afferma il quasi omonimo Assessore alassino, che invita i neo-genitori e il neonato nella Città del Muretto. “Saremo lieti di potervi ospitare presto nella nostra Città. Vi aspettiamo ad Alassio!”, aggiunge l’Assessore Lucia Leone.
E LA CITTA’ DEL MURETTO OSPITA IL VINCITORE DEL FESTIVAL DI SANREMO
“Per il secondo anno consecutivo, la Città di Alassio ospita il vincitore in carica del Festival di Sanremo. Nel 2017 Francesco Gabbani, nel 2018 Ermal Meta. Grazie a Dalla Parte della Musica, che contribuisce a fare sì che Alassio possa vantare una programmazione musicale seconda a nessuno, a livello regionale e al pari di grandi città su scala nazionale, con un’offerta di manifestazioni di altissima qualità per cittadini e turisti”. Così Simone Rossi, Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio, commenta la notizia del concerto di Ermal Meta (e Caparezza) ad Alassio, in programma nel 2018.
ALASSIO, 15 NUOVI CESTINI INSTALLATI IN CITTÀ
Raccoglitori normali e per deiezioni canine. Vinai: “Per una Città sempre più pulita”
Sono in tutto 15 i nuovi cestini arrivati ad Alassio, installati in questi giorni nelle principali vie e in punti strategici del territorio cittadino. A darne l’annuncio è l’Assessore all’Ambiente Angelo Vinai: “Quindici raccoglitori di diversa tipologia, classici per i piccoli rifiuti indifferenziati e bianchi, di forma rettangolare, per le deiezioni canine, muniti anche di sacchetto ad hoc”, spiega. “I nuovi cestini vanno ad aggiungersi a quelli già presenti sul territorio e in futuro ne arriveranno altri, con l’obiettivo di avere una città sempre più pulita e, al tempo stesso, accogliente per gli amici a quattro zampe”.
IL SINDACO CANEPA: “RETE IDRICA PESANTE EREDITÀ, SERVONO INTERVENTI RADICALI”
Il Sindaco: “Tanti lavori effettuati negli ultimi cinque anni. Molto ancora da fare”
COMUNICATO STAMPA – “La situazione in cui versa la rete idrica di Alassio è il risultato di decenni passati. Non entriamo nel merito delle scelte di chi ci ha preceduto, ma si tratta comunque di un’eredità pesante che ha condizionato la nostra attività amministrativa. Tanti sono stati i lavori di miglioramento e di manutenzione da noi effettuati negli ultimi cinque anni, ma c’è ancora molto da fare: serve un intervento radicale di rinnovamento della rete idrica, per garantire alla Città e a tutto il territorio un servizio efficiente, per tutto il corso dell’anno, e per prevenire disagi ed eventuali problemi”. Così Enzo Canepa, Sindaco di Alassio, dichiara in merito allo stato di salute della rete idrica alassina.
“Il lavoro effettuato è stato notevole e altrettanto ci aspetta in futuro. La nostra Amministrazione si è impegnata, in questi anni, per fare sì che venisse portato a termine l’iter autorizzativo propedeutico per la costruzione di un impianto di pre trattamento dei reflui necessario per potersi collegare a un impianto di depurazione comprensoriale come previsto nel piano d’ambito approvato dall’autorità nel 2015. L’Amministrazione è consapevole che l’attuale condotta primaria che alimenta l’intero territorio alassino e laiguegliese e situata in alcune zone con forte dissesto idrogeologico: preso atto di questo, essendo un versante lungo oltre 4 km, l’Amministrazione insieme ai tecnici SCA sta valutando una serie di soluzioni tecniche progettuali propedeutiche a diversificare i punti di approvvigionamento sull’intero territorio, al fine – in caso di maxi emergenza – di poter attivare i nuovi dispositivi e garantire il servizio. L’obiettivo, a fine mandato, è quello di presentare una proposta concreta alla cittadinanza, che possa poi essere sviluppata anche nel corso del prossimo mandato. È un lavoro fondamentale che abbiamo avviato e che desideriamo portare avanti nell’interesse della comunità”, conclude il Sindaco di Alassio Enzo Canepa.
Avatar

Trucioli

Torna in alto