Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona pagine di storia e di edilizia
Galeotto fu il Bando e chi lo scrisse

Correva l’anno 1986, il mensile dell’Associazione Imprenditori (Edilizia Ligure) scriveva uno sferzante articolo a proposito di chi si era aggiudicato l’appalto per la costruzione del mercato di Pilalunga. Vinse un’impresa romana con un sonoro ribasso del 25,75 %, facendo risparmiare mezzo miliardo di lire. Con un giochino caro all’allora ‘Falce e Martello’ del sindaco Umberto Scardaoni (doverosamente onorato, con dichiarazioni nobili, il giorno del suo trapasso, vedi rassegna stampa) furono estromesse in blocco le imprese locali. In un periodo in cui, si rimarcava, si parla di “crisi economica ed occupazionale del settore edilizio, di scarsità delle occasioni di lavoro e… le poesie politiche diventavano gargarismi al primo evento concreto, ma nessun favoritismo, per carità…” Nel rispetto della legalità. E non chiedete ai senza memoria.

Il mercato ortofrutticolo all’ingrosso di Pilalunga, località nel territorio di Quiliano, fu appaltato dal Comune di Savona e prevedeva la realizzazione di un grande centro annonario dell’importo di 7 miliardi di lire; il primo lotto dei lavori se lo era aggiudicato l’impresa Nectar di Mentana (Lazio), cittadina nota per l’evento bellico del 3 novembre 1867, quando le truppe pontificie (coadiuvate da un battaglione francese) si scontrarono con i volontari di Giuseppe Garibaldi, cittadino di Savona checche se ne dica altrove.
Avatar

Trucioli

Torna in alto