Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano, allenarsi per il futuro
E Build Your Future con YEPP Italia e CISV

Venerdì 19 gennaio, dalle 10 alle 13.30,  200 studenti dell’istituto di istruzione secondaria superiore “Giovanni Falcone” di Loano protagonisti di un nuovo incontro di “Allenarsi per il Futuro”, il progetto di Bosch e Randstad che propone una serie di iniziative mirate a orientare i giovani al loro futuro professionale. L’evento è organizzato con la collaborazione dell’agenzia Eccoci Eventi, partner di Bosch e Randstad, e il  patrocinio del Comune di Loano. Leggi anche l’articolo  sul percorso formativo Build Your Future promosso da YEPP Italia e CISV, con il patrocino di YEPP Europe e il sostegno della Fondazione CRC, della Wind for Fund e  CWS Digital Solutions. Leggi anche Loano presente alla Casa Olimpica del Sestriere.

Progetto “Allenarsi per il futuro”, Daniela Masseroni incontra gli studenti del Falcone di Loano

Daniela Masseroni al Falcone di Loano

Si è tenuto questa mattina, presso l’istituto di istruzione secondaria “Giovanni Falcone” di Loano, un nuovo incontro di “Allenarsi per il Futuro”, il progetto di Bosch e Randstad che propone una serie di iniziative mirate a orientare i giovani al loro futuro professionale. L’evento, organizzato con la collaborazione dell’agenzia Eccoci Eventi (partner di Bosch e Randstad) ed il patrocinio del Comune di Loano, ha visto la partecipazione di circa 200 studenti.

Durante la mattinata i ragazzi si sono confrontati con i rappresentanti di Bosch e Randstad sul mestiere che intendono fare “da grandi”, ricevendo consigli sulle professioni più promettenti e le migliori strategie per raggiungere gli obiettivi professionali. Oltre ad ascoltare la testimonianza di uomini e donne d’azienda, hanno potuto confrontarsi con una fuoriclasse dello sport: Daniela Masseroni, campionessa di ginnastica. Attraverso la metafora dello sport, infatti, gli incontri trasmettono agli studenti l’importanza di compiere scelte professionali corrispondenti alle proprie attitudini e alle richieste del mercato, “allenando” il proprio talento per raggiungere l’obiettivo professionale.

L’evento nasce sulla base del progetto “Allenarsi per il Futuro” che raccoglie una serie di iniziative per valorizzare gli strumenti di orientamento e crescita professionale, coinvolgendo i ragazzi in un confronto aperto e proponendo a scuole e istituti una formazione pratica, attraverso tirocini o ore di laboratorio in azienda. “Quello di stamattina è stato un incontro molto partecipato e coinvolgente – spiega il vicesindaco ed assessore con delega alla scuola Luca Lettieri – Il confronto con i rappresentanti di Bosch e Randstad e soprattutto il dialogo con Daniela Masseroni hanno aiutato i ragazzi a capire quanto sia importante per il loro futuro la scelta che dovranno compiere tra qualche mese, cioè continuare gli studi od entrare nel mondo del lavoro. Si tratta di una decisione fondamentale: in tal senso, è compito della scuola e di modelli come Daniela Masseroni (che ringraziamo per la sua partecipazione) aiutare i ragazzi ad affrontare questo importante passo con la giusta consapevolezza”.

Durante l’appuntamento gli studenti potranno confrontarsi con i rappresentanti di Bosch e Randstad sul mestiere che intendono fare “da grandi”, ricevendo consigli sulle professioni più promettenti e le migliori strategie per raggiungere gli obiettivi professionali. I ragazzi, oltre ad ascoltare la testimonianza di uomini e donne d’azienda, avranno la possibilità di confrontarsi con una fuoriclasse dello sport: Daniela Masseroni, campionessa di ginnastica. Attraverso la metafora dello sport, infatti, gli incontri trasmettono agli studenti l’importanza di compiere scelte professionali corrispondenti alle proprie attitudini e alle richieste del mercato, “allenando” il proprio talento per raggiungere l’obiettivo professionale. L’evento nasce sulla base del progetto “Allenarsi per il Futuro” che raccoglie una serie di iniziative per valorizzare gli strumenti di orientamento e crescita professionale, coinvolgendo i ragazzi in un confronto aperto e proponendo a scuole e istituti una formazione pratica, attraverso tirocini o ore di laboratorio in azienda.

Luca Lettieri vice sindaco di Loano

Daniela Masseroni ha iniziato a fare ginnastica a sei anni. Nel 2001 è entrata nel giro della nazionale azzurra come individualista; nel 2003 entra a far parte della squadra. Insieme alle compagne Elisa Blanchi, Fabrizia D’Ottavio, Marinella Falca, Elisa Santoni è allenata da Emanuela Maccarani. Ha vinto la medaglia d’argento nel concorso a squadre alle Olimpiadi di Atene nel 2004 e la medaglia d’oro a squadre ai campionati mondiali di ginnastica ritmica di Baku(Azerbaigian), nel 2005. Dopo un anno di ritiro dall’attività agonistica, partecipa nel 2007 ai campionati mondiali di Patrasso (Grecia) dove conquista tre medaglie d’argento. Nel 2008, ai campionati europei di Torino, ottiene il titolo di campionessa europea vincendo l’oro nella specialità con le funi conquistando altre due medaglie, d’argento e di bronzo. Fa parte dell’Aeronautica Militare con sede a Vigna di Valle.

Partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008 ottenendo il quarto posto. Nel 2009 ai campionati mondiali di Miè (Giappone) diventa campionessa del mondo, conquistando la medaglia d’oro nel concorso generale, oltre ad un altro oro nella specialità nastri e funi e l’argento nei cinque cerchi. Nel 2010 è vice-campionessa europea ai campionati di Brema dove conquista due medaglie d’argento (concorso generale e 3 nastri/2 funi) e una di bronzo (5 cerchi). Ai campionati mondiali di Mosca 2010 conferma il titolo di campionessa del mondo proprio in casa della favoritissima Russia, vincendo, oltre all’oro nel concorso generale, due argenti nelle finali di specialità (5 cerchi e 3 nastri/2 funi). Nel 2011 annuncia il suo ritiro dall’attività agonistica. Onorificenze: Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, Collare d’oro al merito sportivo.

Il Gruppo Bosch è presente in Italia dal 1904, anno in cui fu inaugurato il primo ufficio di rappresentanza a Milano. Lo sviluppo di Bosch in Italia è proseguito negli anni ampliando notevolmente le aree d’interesse, trasformandosi da semplice sede commerciale a vera e propria realtà industriale. Nel 2014 Bosch Italia ha conseguito un fatturato di 1,8 miliardi di euro. Oggi, Bosch Italia, su tutto il territorio nazionale con i suoi 5.787 collaboratori (al 1 aprile 2015), conta 17 società e 4 centri di ricerca, costituendo per il Gruppo uno dei mercati più importanti a livello mondiale.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, nel 2015, grazie ai circa 375.000 collaboratori (al 31 dicembre 2015) impiegati nelle aree di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di oltre 70 miliardi di euro. Il Gruppo è costituto dall’azienda Robert Bosch GmbH e da più di 440 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi, 150 se si includono i partner commerciali. Le attività internazionali di sviluppo, di produzione e di vendita sono alla base della continua crescita. Nel 2015 Bosch ha registrato 5.400 brevetti in tutto il mondo. Seguendo lo slogan “Tecnologia per la vita” Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.com e www.bosch.it/stampa

Randstad Holding nv è la multinazionale olandese attiva dal 1960 nella ricerca, selezione, formazione di Risorse Umane e somministrazione di lavoro. Presente in 39 Paesi con 4.400 filiali e 28.720 dipendenti per un fatturato complessivo che ha raggiunto nel 2014 17,2 miliardi di euro – è la seconda agenzia di servizi HR al mondo. Presente dal 1999 in Italia, Randstad conta ad oggi oltre 1000 dipendenti e circa 200 filiali a livello nazionale. Randstad è la prima Agenzia per il Lavoro ad avere ottenuto in Italia le certificazioni SA8000 (Social Accountability 8000) e Gees (Gender Equality European Standard) in materia di “pari opportunità”. Per maggiori informazioni: www.randstad.it.

STIMOLARE LO SPIRITO GIOVANILE

Comunicato stampa – Proseguono le iscrizioni per il percorso formativo Build Your Future promosso da YEPP Italia e CISV, con il patrocino di YEPP Europe e con il sostegno della Fondazione CRC, della Wind for Fund e della CWS Digital Solutions.

Dopo il successo della prima edizione, torna il progetto nato per stimolare lo spirito d’intraprendenza dei giovani e per trasmettere loro competenze utili sia per il futuro lavorativo che per la vita personale o associativa.  La prima edizione, che si è conclusa nei primi mesi del 2017, ha coinvolto 30 giovani in 6 siti locali YEPP, tra Liguria e Piemonte, e ha visto l’ideazione di 5 start up, di cui due in avanzata fase di realizzazione.

Build Your Future propone 5 weekend formativi, itineranti tra Piemonte e Liguria, con l’obiettivo di fornire ai partecipanti strumenti e competenze per sviluppare la propria imprenditività, partendo dalle passioni di ciascuno per arrivare allo sviluppo di un vero e proprio modello di social business. Il tutto attraverso modalità formative interattive, in un ambiente di apprendimento residenziale e non formale. 

Saranno affrontati e approfonditi argomenti centrali per chi vuole sviluppare progetti di impresa o di iniziativa sociale:

  1. Sono Intraprendente: La Passione › MindMap dell’intraprendenza › Idea2Opportunity › Io intraprendente?
  2. Sviluppo dell’Idea:Pensiero Creativo › Problem Solving Creativo › Community Mapping › Brainstorming › Analisi di Mercato › Nicchie di mercato
  3. Marketing: Public Speaking › Incontro Imprenditori › Web Marketing
  4. Dall’idea al Progetto: Mercato e Valore (Esercitazione al Mercato) › Prototyping › Propensione al rischio › Business Model Canvas
  5. Sviluppo: Il Business Plan › Modelli di imprese (sociali) › La ricerca dei finanziatori e il microcredito › Scaling › Pitching › Shark Tank

Il corso è rivolto a giovani dai 16 ai 29 anni, con priorità per chi proviene da siti YEPP, è gratuito (incluso vitto e alloggio nei residenziali), ma è richiesto di aderire al “Fondo di Investimento Build Your Future”.

A chi partecipa sarà chiesta una quota di adesione di 40 euro che sarà destinata al Fondo di Investimento di Build Your Future.

Chi avrà seguito tutto il percorso, al termine del progetto potrà decidere di ritirare i soldi versati oppure potrà lasciarli nel fondo, insieme a quelli degli altri partecipanti, per sostenere una o più idea imprenditoriale o sociale nata all’interno del percorso “Build You Future”.

Chi abbandona il corso invece, perderà la quota, che resterà a disposizione del Fondo e sarà usata per sostenere le idee dei partecipanti che hanno seguito tutto il corso. Le iscrizioni sono aperte fino al 24 gennaio su questo link: https://www.yepp.it/byf/iscrizione-2018

Build Your Future si inserisce nell’ambito delle attività promosse da YEPP Italia per accrescere le competenze dei giovani sui territori coinvolti nel progetto.

Oggi esistono 15 “siti” YEPP  in Piemonte, Liguria, Sicilia, Calabria.

Un “sito” è  in quartiere, un comune o un insieme di comuni dove viene attivata la metodologia YEPP con l’obiettivo di dare ai giovani il potere di esprimere le loro energie e capacità nelle comunità locali. In ciascun sito nasce un gruppo, formato da giovani e da coloro che nella comunità hanno un interesse per la vita giovanile (associazioni, scuole, chiese, biblioteche, ecc).

Si partecipa perché si vuole coltivare un interesse, una passione, e perché ci si vuole dare da fare per far nascere opportunità e risorse, per migliorare territori dove per i giovani c’è poco. Dalle idee si passa a veri e propri progetti e alla loro realizzazione. Cambiano così il ruolo dei giovani e il modo in cui vengono considerati dalla comunità: passo dopo passo, si sfatano i pregiudizi, si modifica l’idea dei giovani che “non” (fanno, sanno…), cresce il loro riconoscimento come cittadini attivi.

In Piemonte e Liguria i siti YEPP sono 13: Genova Cornigliano, La Spezia, Albenga, Loano, Torino Porta Palazzo, Torino Falchera, Langhe, Monviso, Stura, CebMon, Valle Tanaro, Valle Grana, Cuneo con 5 comuni confinanti.

LOANO PRESENTE ALLA CASA OLIMPICA DI SESTRIERE

Comunicato stampa – C’erano anche il sindaco di Loano Luigi Pignocca, l’assessore a cultura, turismo e sport Remo Zaccaria ed il consigliere comunale e vice presidente della Provincia di Savona Luana Isella al convegno World Cafè “Sport e benessere dalle Alpi al Mare” in programma oggi, giovedì 18 gennaio, presso la Casa Olimpia di Sestriere (To), sede di AlpAces.

Il convegno è stato organizzato dal Comune di Sestriere con il patrocinio di Regione Piemonte e Regione Liguria ed è supportato da Aces Europe, Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, Asd Alp Aces, Msp Italia, Vialattea “sciare senza confini” ed il Consorzio Turistico Via Lattea. Al centro, la sinergia turistica tra alpi, colline e mare che costituisce l’offerta “combinata” di Liguria e Piemonte.

La manifestazione vede la partecipazione di tutti i comuni e le città italiane che, nel corso degli ultimi anni, hanno conseguito il titolo di “Città Europea dello Sport” di Aces Europe, il riconoscimento conferito annualmente alle località del Vecchio Continente che si sono maggiormente contraddistinte per aver varato progetti che seguono i principi etici dello sport.

La comitiva della Riviera con i sindaci di Alassio, Loano, Pietra Ligure, assessori e Carlo Scrivano direttore dell’Unione Albergatori della Provincia di Savona

Avatar

Trucioli

Torna in alto