Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Andora, isola felice dove diminuiscono le tasse locali: Cosap, mense e trasporti

In campagna elettorale fanno a gara (ai creduloni) in tema di riduzione fiscale, rilancio, sviluppo, posti di lavoro per i giovani, disoccupati, le donne. A livello locale c’è chi non attende l’alba elettorale per annunciare e mettere in pratica riduzione di imposte e tasse comunali. Accade ad Andora che, con Laigueglia, può essere inserito tra i comuni virtuosi del ponente. E che insieme non hanno aderito all’Imposta di Soggiorno. Andora dove non si paga l’addizionale comunale Irpef e non da oggi. Nessun ritocco a Imu e Tasi. Cambia pure la tesoreria comunale, dalla Carige alla Banca d’Alba.COMUNICATO STAMPA – L’AMMINISTRAZIONE DEMICHELIS VARA UNA RIDUZIONE DELLE TASSE LOCALI: CALANO COSAP, TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA, INVARIATE LE ALTRE TARIFFE. 

L’assessore al Bilancio Fabio Nicolini

L’assessore al Bilancio Nicolini: “Dal 2014 nessun incremento, dopo anni di aumenti complessivi del 25 %”. Nessun aumento di tariffe per gli andoresi nel 2018. In controtendenza con il dato nazionale, che ha previsto rincari in tutti i settori, l’Amministrazione ha avviato una politica di riduzione della tassazione locale, primo passo per tagli più consistenti che saranno realizzati in futuro.

Dal 2014, le tariffe ad Andora sono rimaste invariate, in controtendenza con la politica attuata precedentemente che, con ritocchi piccoli, ma costanti, fra il 2004 e il 2014,  aveva fatto registrare aumenti fino al 25% su trasporto, mensa scolastica e occupazione del suolo pubblico che oggi riduciamo del 2% – ha detto in Consiglio Comunale, l’Assessore al Bilancio e Patrimonio Fabio Nicolini, spiegando le poste del Bilancio di Previsione 2018/2020, il piano Finanziario e la conferma delle aliquote IMU, TASI – Rispettiamo tutti i vincoli di finanza pubblica, facciamo quadrare i conti e manteniamo la virtuosità dell’Ente, ma cerchiamo le risorse senza toccare le tasche dei cittadini, assicurando servizi e opere pubbliche”.

Buone notizie, dunque, per i contribuenti e le famiglie in particolare. Il Consiglio Comunale di ieri sera oltre alle riduzioni del 2% per il Canone di occupazione del suolo pubblico, per l’Imposta di pubblicità (insegne), per il Trasporto scolastico e il Servizio mensa, ha confermato le aliquote IMU e Tasi e, per il quarto bilancio consecutivo, sono rimaste invariate le tariffe dei posti barca che avevano anch’esse subito aumenti fino al 25 % nel periodo fra il 2005 e il 2014, con un balzo del 5% nel  periodo 2013-2014.

L’assessore Nicolini ha sottolineato anche il benefici della buona raccolta differenziata effettuata ad Andora. “Ci sarà una lieve riduzione della Tari, frutto della bella alleanza virtuosa fra il Comune e i Cittadini: i primi hanno realizzato bene la raccolta differenziata facendo abbassare i costi di smaltimento, mentre gli uffici, accertando poste evase, hanno raccolto 100 mila euro di maggiori entrate che insieme hanno permesso una diminuzione della parte fissa della tariffa sia per le utenze domestiche che commerciali. – ha concluso l’Assessore Nicolini.

ANDORA, DAL 1° GENNAIO 2018 NUOVA TESORERIA COMUNALE

COMUNICATO STAMPA – E’ la Banca d’Alba a effettuare il servizio. Confermata la possibilità dei pagamenti anche con l’home banking. Dal 1° gennaio 2018, è cambiaTA la Tesoreria del Comune di Andora e dell’Unione Valmerula e Montarosio. Sarà la Banca d’Alba a effettuare il servizio che fra l’altro prevede la  riscossione delle rette dell’asilo nido, del trasporto e della mensa scolastica e dell’assistenza domiciliare.

Il Comune ha stretto l’accordo con la banca che ha sportelli a Diano Marina, Alassio e Albenga, dopo che le filiali degli istituti di credito presenti sul territorio andorese, non si sono rese disponibili a effettuare il servizio. I cittadini non dovranno effettuare alcun versamento alla Carige né fare bonifici tramite home banking al precedente iban, anche per i pagamenti delle poste arretrate. “I cittadini attendano la comunicazione che sarà inviata dagli uffici comunali, con le nuove coordinate bancarie, via lettera, attraverso il sito istituzionale del Comune e tutti i canali a disposizione utilizzati per le comunicazioni ai genitori  – spiega Fabio Nicolini, l’assessore al Bilancio e Patrimonio – La Banca d’Alba ci ha garantito modalità di gestione adeguate alle  esigenze del Comune, dimostrando grande disponibilità nel realizzare un servizio che la maggior parte delle banche ha deciso di abbandonare. Abbiamo, inoltre, rinnovato la richiesta per l’apertura ad Andora di nuovi sportelli bancomat”.

Avatar

Trucioli

Torna in alto