Numero visualizzazioni articolo: 408

Cairo M. dove i geometri diventano tecnici per le costruzioni, ambiente, territorio e la ragioneria ‘ Sistemi informativi aziendali’

Ogni giorno l’economia è al centro dell’attenzione: non si tratta solo di fenomeni mondiali o di argomenti astratti e di difficile comprensione (la globalizzazione dei mercati, ecc..), ma soprattutto di problemi concreti che influenzano e condizionano la vita di tutti i giorni delle nostre imprese e famiglie (si pensi al tema del risparmio, alla crisi delle banche, alle pensioni). 

Monica Buscaglia dirigente scolastica dell’Istituto Federico Patetta di Cairo Montenotte

Nello stesso tempo, anni di trascuratezza e cattiva gestione hanno confermato la fragilità del nostro paese, evidenziato i problemi di dissesto idrogeologico e ribadito le storiche  criticità sismiche.

In un caso e nell’altro, si impongono più che mai all’attenzione del mondo del lavoro nuove figure prifessionali, che uniscono nei propri settori competenza, capacità e un inedito know how professionale.

Nell’Istituto di Istruzione Superiore “Federico Patetta” di Cairo Montenotte i tecnici del settore economico diplomati nell’indirizzo A.F.M. ed i diplomati del Corso professionale per i Servizi Commerciali (IPSC) esercitano la loro professionalità nell’amministrazione delle aziende, la gestione degli strumenti finanziari, la vendita di beni e servizi, le attività economiche a livello nazionale e transnazionale.

Quello che un tempo era semplicemente il corso ragioneria, oggi si articola così in diverse specializzazioni: dalla classica Amministazione, Finanza e Marketing all’innovativa Sistemi informativi Aziendali in cui l’informatica diventa la seconda materia più importante dopo l’economia aziendale e gli studenti non solo imparano ad utilizzare i software per la gestione amministrativa e contabile delle aziende, ma diventano anche capaci di programmare ed adattare gli stessi software.

Con il percorso professionale, inoltre, è possibile ottenere una qualifica regionale triennale di operatore amministrativo segretariale. Il corso privilegia infatti l’aspetto operativo, anticipa l’attività di stage già al secondo anno e cura particolarmente le competenze operative nel settore del commercio.

Determinante in tutti i percorsi è lo studio delle lingue straniere: inglese e francese in orario curricolare e spagnolo in orario facoltativo.

Il lavoro si conferma l’opzione preferita dai diplomati del settore economico; per agevolare il loro inserimento da molti anni si svolgono attività di alternanza scuola lavoro, almeno 400 ore, nelle imprese, negli enti pubblici e presso liberi professionisti: gli studenti hanno così modo di farsi conoscere ed apprezzare dai loro possibili futuri datori di lavoro. Ma sono molti  anche i laureati che, partendo da questi diplomi tecnici hanno ottenuto importanti riconoscimenti (ad esempio il premio IRIS dell’Università di Genova) e raggiunto prestigiosi traguardi professionali.

Ma non basta: Tra le figure tecniche sulle quali scommettere per riportare il territorio italiano ad un accettabile livello di sicurezza, infatti, ce n’è una che si è recentemente rinnovata, confermando la tradizione della progettazione edilizia, ma estendendo le sue competenze ad una visione più globale ed ampia della gestione e della valorizzazione del suolo. Sono i nuovi geometri, per i quali la riforma scolastica ha decretato l’inedita denominazione di “tecnici per le costruzioni, l’ambiente e il territorio”.

A Cairo Montenotte l’indirizzo C.A.T. dell’l’Istituto di Istruzione  Superiore “Federico Patetta” propone ai nuovi iscritti una preparazione  ad ampio spettro. Insieme alle più recenti tecniche di progettazione al computer (disegno C.A.D.), sono previste unità di apprendimento che consentono di affrontare tematiche strategiche ed estremamente attuali.

Diventano dunque oggetto di approfondimento e studio il recupero edilizio e la bioarchitettura, ma anche la messa in sicurezza dei corsi d’acqua, la biodiversità, il settore del risparmio energetico e delle fonti energetiche rinnovabili, l’ingegneria naturalistica.

Particolare attenzione è riservata, poi, alla conoscenza delle caratteristiche urbanistiche ed architettoniche del territorio.  La valorizzazione del patrimonio storico ed ambientale esistente è infatti presupposto fondamentale per suscitare nei futuri tecnici una corretta sensibilità progettuale. E ancora, iniziative didattiche sulla meteorologia e sulle variazioni climatiche e corsi sulla sicurezza in ambiente di lavoro e cantiere.

Anche in questo caso l’alternanza scuola-lavoro, coerente con le linee guida ministeriali, costituisce uno strumento assai efficace per avvicinare gli studenti agli aspetti più pratici e specifici delle attività professionali.

Gli iscritti alle classi terze delle scuole medie inferiori, i genitori, e quanti fossero interessati a dettagliate informazioni sulle caratteristiche del corso di studi e sulle prospettive post diploma di tutti i corsi dell’Istituto, sono invitati, il giorno venerdì 1 dicembre dalle ore 20.30 alle 22.00, presso la sede di Via XXV Aprile 76, ad una serata di scuola aperta. Durante l’incontro, al quale parteciperanno ex allievi del corso della Sezione Tecnica e Professionale e del corso CAD (ex Geometri) – oggi inseriti con successo nel mondo del lavoro o studenti di facoltà universitarie – sarà anche possibile confrontarsi con rappresentanti del Collegio Provinciale dei Geometri di Savona che informeranno i partecipanti sulle prospettive e sulle novità dei molteplici ambiti lavorativi accessibili agli iscritti.

E’ possibile inoltre contattare in qualunque momento la segreteria dell’Istituto (tel.  019504684) per fissare un appuntamento e concordare una vista personalizzata all’Istituto.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi