Numero visualizzazioni articolo: 544

Alassio, quando gli sposini fanno il record di promozione senza un euro di pubblicità

Da Roma è arrivata una troupe di Rai 3. Per gli ‘sposini di Alassio’, Lella Fasano, 84 anni e Gianni Colombo, 75, nessuno forse immagina quale ricompensa meriterebbero per aver ‘promosso’ con il loro amore Alassio ‘città degli innamorati’. Il loro ‘sogno’, nato per caso, con San Valentino, immortalati davanti al celebre Muretto, ha fatto il giro d’Italia e non solo. In Europa, oltre continente. Quotidiani, riviste,  Tv. Se si trattasse di promuovere una località difficile stimare quanto costerebbe. Invece la loro storia è finita in trasmissione televisive popolari, sulle tre reti Rai, su quelle berlusconiane e come press agent volontario il fratello fotoreporter Silvio Fasano. Ed ora siamo ad una nuova puntata, l’augurio non sia l’ultima salute permettendo. Un traguardo da centenari. Leggi anche ad Alassio riunita la giunta nazionale della Resistenza cattolica ed autonoma.

Lella Fasano e Giovanni Colombo nella loro casa di Alassio rispondono alle domande della troupe televisiva di Rai 3

Era il 12 febbraio 2016 quando La Stampa pubblicava foto e articolo. “L’abito da sposa è pronto: bianco splendente, con lo strascico e le maniche in pizzo. C’è anche qualche fiore ricamato e la coroncina da principessa, perché quando l’amore si fa attendere 83 anni bisogna festeggiare con tutti i crismi, e chi se ne importa se l’età dell’innocenza è passata da un bel po’. Raffaela Fasano – col nome spagnoleggiante per via delle origini della nonna materna – stringe la mano di Gianni Colombo, 74 anni, il principe azzurro. Si sposeranno domenica, nel giorno di San Valentino, nella chiesa di Sant’Ambrogio ad Alassio: per lei è il primo matrimonio della vita; lui, vedovo da più di un anno, non trattiene le lacrime quando parla della felicità ritrovata. E’ stato un angelo a farli innamorare: non il Cupido della tradizione, ma una statuina esposta nella vetrina della pasticceria «La Riviera», che ha attirato l’attenzione del futuro sposo in una delle tante camminate solitarie che era solito farsi dopo essere rimasto vedovo: «Non so cosa avesse di tanto speciale – racconta – fatto sta che dovevo averla, e così sono entrato nel locale e l’ho comprata: mancavano pochi giorni al Capodanno e la ragazza che me l’ha venduta mi ha invitato a trascorrere la serata del 31 lì da loro, dicendo che avrebbe voluto presentarmi una persona. Quella persona era Raffaela».

AD ALASSIO LA GIUNTA NAZIONALE DELLA FIVL

A​d Alassio, per la prima volta, la riunione della Giunta Nazionale della FIVL, che portato in città le anime della Resistenza autonoma e cattolica.

​Presso l’Auditorium “Roberto Baldassarre” della Biblioteca Civica di Alassio, si è tenuta la riunione ​della Giunta Federale della Federazione Italiana Volontari della Libertà, l’organizzazione che fu fondata nel 1948 da figure come il gen. Raffaele Cadorna, Enrico Mattei, Mario Argenton, Aurelio Ferrando Scrivia ed Enrico Martini Mauri e raccoglie le numerose associazioni partigiane che si richiamano alla Resistenza autonoma,militare, liberale  e cattolica.
A ricevere i consiglieri, provenienti da molte regioni d’Italia, l’assessore Lucia Leone, che ha portato i saluti del sindaco della città ligure. Hanno partecipato all’incontro il Presidente della Federazione, Francesco Tessarolo, dell’Associazione Volontari della Libertà di Vicenza), il Vice Presidente Carlo Scotti, del Raggruppamento Autonomo Padano di Voghera, il Segretario Nazionale Roberto Volpetti, dell’Associazione Partigiani “Osoppo – Friuli” di Udine, nonché Paolo Rossetti, del Raggruppamento Divisioni Patrioti “Alfredo Di Dio” di Busto Arsizio, Gianfranco Cagnasso, presidente dell’Associazione Volontari della Libertà Liguria, Lino Pogliani, dell’Associazione “Brigate del Popolo” di Senago, Francesco Binotto, dell’Associazione Volontari della Libertà di Vicenza, Attilio Ubaldi, dell’Associazione Liberi Partigiani Italiani di Parma; in teleconferenza, ha partecipato anche il Vice Presidente Roberto Tagliani, dell’Associazione “Fiamme Verdi” di Brescia.
Ha organizzato l’incontro la Vice Presidente della sezione di Alassio della FIVL Chiara Spadoni. Il Presidente Quaglieni ha incontrato il giorno prima a Savona la Giunta ,non potendo partecipare ai lavori. Era anche presente Carlo Speranza, figlio del compianto vicepresidente Nazionale della FIVL Lelio Speranza, figura carismatica del Ponente Ligure,partigiano combattente decorato al valor militare.
Tra gli argomenti affrontati dalla Giunta, l’ormai prossima cerimonia di Beatificazione di Teresio Olivelli, figura centrale di quel mondo della Resistenza cattolica che la Federazione rappresenta e raccoglie nelle sue più articolate forme, e la preparazione del Consiglio Federale che si terrà nel Settantesimo Anniversario di fondazione della FIVL e che rappresenterà un’occasione importante non solo per rinvigorire le molte Associazioni che la compongono, ma anche per rilanciare i principi morali e le ragioni ideali che l’hanno ispirata.Il Sindaco di Alassio  Enzo Canepa ha espresso la soddisfazione di ospitare  nella perla del Ponente la Giunta Nazionale del FIVL con tanti autorevoli esponenti  della Resistenza.
Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi