Numero visualizzazioni articolo: 739

Borghetto S. S. e il suo (in)decoro urbano.
E primo incontro per le slot machine e prima riunione della commissione ‘pre-dissesto’

Trucioli prosegue il viaggio (terza puntata) nella città ‘da fotografare’, con immagini che denunciano lo stato di abbandono, incuria, desolazione ambientale, in cui versano non da oggi, ma tempo, spazi pubblici e cantieri privati di quella edilizia (box soprattutto) che aveva fatto di Borghetto la ‘capitale’ ligure delle seconde case e sviluppo edilizio. Non è un problema di semplice soluzione, ma laddove è possibile occorrono interventi urgenti e rigorosi. Basta girarsi dall’altra parte o rassegnarsi. Una città ordinata e pulita è il primo biglietto da visita a cui tutti dovrebbero aspirare. E Borghetto intanto si muove sul fronte della regolamentazione delle slot machine negli esercizi pubblici. C’è stato un primo incontro. In questo caso non servono finanziamenti, tanto buon senso e coraggio di decidere. Ultima ora: si è riunita la commissione dei capigruppo per il piano di riequilibrio del pre- dissesto. Vedi il comunicato stampa del Comune.AL LAVORO LA COMMISSIONE CAPI GRUPPO

PER IL PIANO DI RIEQUILIBRIO DEL PRE-DISSESTO

Comunicato stampa – L’analisi dello stato di avanzamento del Piano di riequilibrio pluriennale dell’Ente è stato  l’argomento discusso nella seduta della Commissione dei Capi Gruppo del Comune di Borghetto Santo Spirito, la prima – di tipo “operativo” – da quando è stata istituita per l’attuale legislatura amministrativa.

A presiedere la stessa, nei giorni scorsi, era stato eletto il capo gruppo di “Borghetto c’è – Canepa Sindaco” il consigliere Alessio D’ASCENZO (vice è invece il consigliere comunale Pier Paolo VILLA del gruppo “Liberiamo Borghetto”). Nessuna assenza tra i commissari. Inoltre era presente, come disciplinato dal  Regolamento di organizzazione e funzionamento del Consiglio Comunale, anche l’Assessore al bilancio dr. Roberto MORENO, competente per i punti iscritti all’ordine del giorno.

La commissione è stata “investita” dell’analisi del pre-dissesto deliberato dall’Amministrazione Comunale nella riunione del Consiglio Comunale del 11/8/2017. Stante l’importanza e la complessità della situazione finanziaria è stata posta subito l’attenzione sul punto 2 (il primo punto all’o.d.g. era in bilancio consolidato – n.d.a.), che costituiva l’argomento più atteso della riunione, relativo Piano di riequilibrio pluriennale dell’Ente che dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale entro il 13 Dicembre 2017.

E’ stato il componente della Giunta del sindaco Giancarlo CANEPA ad illustrare, prima in via generale e poi con puntualità e dettaglio e comunque in un clima collaborativo, l’argomento. In questi ultimi mesi gli uffici e gli assessori hanno lavorato intensamente ed alacremente per effettuare un’analisi reale della situazione economico-finanziaria attuale del Comune, accertando  le effettive entrate, appurando i costi dei vari servizi ed appalti, elaborando proiezioni sull’imposizione fiscale locale e tributaria per  sviluppare il documento tecnico necessario al riequilibrio pluriennale dell’Ente.

Il servizio finanziario ed il  consulente dell’ Ente hanno predisposto, con un lavoro costante, alcuni elaborati che sono stati sottoposti all’attenzione del Revisore dei Conti che ha effettuato osservazioni, integrazioni ed emendamenti.Il confronto si è rivelato fin da subito produttivo e dopo un accenno alle cause del pre-dissesto – che saranno comunque sviscerate in una prossima riunione – è stata fatta l’analisi di molti dati, centri di costi, percentuale di copertura di servizi, riscossione dei tributi, esternalizzazione dei servizi, situazione di indebitamento per mutui ed altri investimenti effettuati, sino alla situazione della dotazione organica dell’Ente.

La riunione ha confermato, come già ampiamente detto nelle settimane passate, che la Commissione Capi Gruppo ha titolo e competenza per occuparsi del problema, verificandone le cause ed individuandone eventualmente i responsabili, anzichè costituire – come richiesto dai gruppi di minoranza – una commissione d’inchiesta. Essa ha avuto accesso agli atti e potrà convocare in audizione chiunque ritenga opportuno, allo stesso medesimo modo di una commissione d’indagine, risultando uno strumento sicuramente utile e importante ma non essenziale per l’individuazione delle cause e delle responsabilità che hanno portato allo squilibrio finanziario dell’Ente.

I lavori sono stati aggiornati a Martedì 28 Novembre per proseguire nell’analisi del piano e per l’esame del Bilancio consolidato dell’esercizio 2016 (che non era stato discusso nell’ultima riunione del Consiglio Comunale).

Michele MANERA – ufficio di Staff del Sindaco

IL VIAGGIO NELLA CITTA’ DA FOTOGRAFARE

Una noticina va riservata al cippo dei Caduti di Nassirya. Proprio la settimana scorsa l’anniversario e la cerimonia in onore degli italiani periti nel tragico attentato durante una missione di pace. Un paio di giorni prima il Comune ha provveduto alla pulizia dell’area. Alla deposizione di un mazzo di fiori. Alla cerimonia, causa carente comunicazione, sono intervenuti pochi cittadini, il maresciallo dei carabinieri, il sindaco, assenti i rappresentanti della minoranza consiliare che hanno lamentano di non essere stati avvisati.

Le condizioni del ‘monumento’ in onore dei Caduti di Nassiria il 31 ottobre, con parti staccate del basamento e stato di abbandono.

Cippo Caduti di Nassirya, il parcheggio lambisce la la piede. Al basamento mancano lastre che si sono staccate

Pezzi  dispersi nel manto erboso inesistente

L’AREA PUBBLICA ANTISTANTE L’EX BAR CIN CIN POCO LONTANO DALL’HUMANITAS: DONDOLI, SEDIE, TAVOLI, PORTARIFIUTI, MATERIALE ACCATASTATO DA TEMPO, FIORIERE ROTTE E ABBANDONATE

VIA DE AMICIS BOX IN VENDITA, CAMION RIDOTTO A FERROVECCHIO, CUMULI DI DETRITI, SPORCIZIA OVUNQUE, PERSINO UN’AUTO, LAVORI LASCIATI A META’, RICETTACOLO DI BOTTIGLIE DI VETRO, PLASTICA, CARTONI, COPERTONI DI AUTO E CAMION, BATTERIE, RUMENTAIO IN BELLA VISTA, TRA I PALAZZI E CURIOSI CARTELLI AFFITTASI BOX LUGLIO E AGOSTO. E’ PROBABILE TRATTASI DI UN’AZIENDA IN DISSESTO

DOVREBBE ESSERE UN PARCO GIARDINO DOVE RAGAZZI, LE FAMIGLIE, GLI ANZIANI DOVREBBERO POTER TRASCORRERE ORE DI RELAX, CON IL VERDE CURATO E UNA MANUTENZIONE DEGNA DI QUESTO NOME

RIUNIONE CON LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA REGOLAMENTAZIONE

DELLE APPARECCHIATURE DA GIOCO

Il sindaco Canepa incontra il rappresentanti delle Associazioni

COMUNICATO STAMPA – Si è svolta nella Sala Consiliare della sede comunale di Borghetto S.Spirito, la programmata riunione con le Associazioni di Categoria per l’analisi e la determinazione delle limitazioni degli orari di gioco con le apparecchiature con vincita in denaro, a seguito degli indirizzi approvati dal Consiglio Comunale con la deliberazione n. 26 del 13/11/2017.

Hanno partecipato all’incontro il rappresentante dell’associazione dei consumatori Assoutenti e quello della Federazione Italiana Tabaccai (FIT). Sono state preliminarmente analizzate tutte le possibili formule per l’emanazione della prevista ordinanza sindacale che dovrà effettivamente regolamentare orari e modalità per l’utilizzo delle slot machine.

L’esito della riunione è stato interlocutorio anche se sono emersi spunti sicuramente produttivi ed interessanti, ad iniziare dalla volontà di un’applicazione graduale delle decisioni definitive e dei provvedimenti che saranno concordati ed assunti nei prossimi incontri.

Nel corso della stessa riunione sono state ascoltate anche le proposte, le preoccupazioni, le esigenze e le richieste di alcuni titolari di attività locali ai quali il Sindaco ha risposto che si riserva di valutare  una loro proposta unitaria che sia però nello spirito degli indirizzi del Consiglio Comunale.

Il primo cittadino di Borghetto Santo Spirito ha sostenuto fin da subito la necessità avere, da parte del Consiglio Comunale, un mandato sull’argomento per poter successivamente, prima della sua applicazione e messa in pratica con apposita Ordinanza, consultare le categorie interessate. La volontà dell’Amministrazione è e resta quella di affrontare il fenomeno del gioco d’azzardo patologico in modo serio e credibile. Si tratta di una vera e propria piaga sociale, un problema grave che sta assumendo proporzioni enormi. 

Michele MANERA – ufficio di Staff del Sindaco

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi