Numero visualizzazioni articolo: 800

Vado Ligure orfana dell’impresa Freccero, storia di 3 fratelli tra cave, edilizia e strade

E’ passata quasi inosservata, a fine agosto, la ‘morte’ dell’impresa Freccero Giuseppe Costruzioni Srl di via Piave a Vado Ligure. Dichiarata fallita e il tribunale ha designato curatore fallimentare il commercialista Silvio Auxilia  e fissato l’incontro con i  creditori, la verifica dello stato passivo, il 15 novembre. Se il numero delle imprese fallite nel corso dell’anno ha raggiunto quota 30, nessuna ha alle spalle la storia di quello che viene definito un crac eccellente. Conosciuta anche come Mantobit e tra le 40 imprese edili  che hanno contribuito alla trasformazione  del paesaggio urbano del ‘900 savonese, inserita nel 2000 nell’albo dell’Unione Industriali della Provincia di Savona che aveva dato alla stampe il libro ‘Cento anni di lavoro’ a cura di Mario Lorenzo Paggi.

L’imprenditore Angelo Freccero, teste e tra le parti lese nel processo al clan Teardo degli anni ’80, foto archivio Trucioli.it

Scorrendo quelle pagine si scopre che la Freccero – Mantobit spaziava dalla cava di Bergeggi, al Ponte sull’Arroscia a Pieve di Teco, all’Autostrada dei Fiori a Ventimiglia, ai Giardini di Piazza del Popolo a Savona, al ponte sul Sansobbia ad Albisola Superiore, agli impianti di frantumazione  e selezione inerti di Vado Ligure, alla produzione di conglomerati cementizi e bituminosi a Zinola. Una storia che inizia nell’immediato dopoguerra quando i fratelli Luigi, Giuseppe, Angelo Freccero iniziarono ad occuparsi di costruzioni, avviando  un’attività estrattiva di materiale calcareo nel comune di Stella.  In quel periodo era particolarmente attivo  il settore delle costruzioni civili, ambito nel quale  venivano utilizzati i materiali  estratti e prodotti  presso la fornace di Corona. Successivamente hanno aperto un’altra cava in località Crivezzo  con annesso impianto.  Nei primi anni ’50 inizia l’attività vera e propria di costruttori e rilevano la Mantobit di Genova.  Nel 1967  prende vita autonoma l’impresa Freccero Giuseppe che ha come campo di attività lavori stradali e manutenzioni edili  in genere.  La Freccero è impegnata  nel Polo ferroviario  per le merci di Parco Doria di Savona, nel collegamento  tra via Stalingrado e via Collodi, nel nuovo ponte sul Sansobbia, intitolato a  Sandro Pertini, in località Grana; nella sopraelevazione  delle scuole Astengo; nel primo lotto funzionale della di discarica di cima Montà, nella realizzazione di Piazza Martiri della Libertà.

Mentre la Montobit ha continuato ad operare  nel campo delle costruzioni con tecnologie di avanguardia, nel settore delle pavimentazioni autostradali, nella coltivazione di cave, nella produzione di conglomerati cementizi e bituminosi partecipando alla costruzione  ed allo sviluppo delle più significative opere realizzate in provincia di Savona.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi