Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Anche Savona assente tra le 110 città
della Settimana Europea della Mobilità
ma sono in crescita le autolinee Flixbus

Si viaggia in bus, anche su lunghe distanze: sempre di più! Alcune riflessioni in occasione della settimana europea della mobilità. I dati relativi al trasporto attraverso le autolinee “Flixbus” sono in crescita anche a Savona.

L’ing. Federico Mazzetta, editore ed autore dell’orario tascabile della mobilità nelle province di Savona, Genova e Cuneo

Non c’è da stupirsi, se si considera anche lo sviluppo che queste linee hanno trovato negli ultimissimi anni: è un fenomeno che ha riguardato anche altri vettori, e che potrebbe quasi essere definito “di moda”.

Allo stesso tempo, se si vuole parlare del caso specifico di Savona, stiamo purtroppo parlando di una provincia emarginata dal punto di vista ferroviario, in cui per molte destinazioni il viaggiatore desiste da quella scelta di un mezzo storicamente affermato come il treno.

A distanza di quasi un anno da quando cercai di sensibilizzare i media e le istituzioni di riportare almeno a Savona il servizio veloce che collega Genova alla Capitale (che poi segue molto da vicino la traccia del servizio Savona-Roma attivo negli anni 90), poco o nulla è cambiato.

Nel contempo, è Flixbus a collegare direttamente alcune città del Centro Italia a Savona, ed ecco l’inevitabile successo.

Vale naturalmente anche per gli operatori dei collegamenti “storici” che da molti anni servono le località della Riviera, spesso con servizi capillari che percorrono la SS1 Aurelia al servizio delle tante località balneari savonesi e imperiesi. Sembra un settore in via di risveglio, per territori che nei problemi di mobilità annaspano. La start-up TransportAlp ha proposto l’orario cartaceo proprio per coloro che valutano questo mezzo alternativo sia al treno che all’auto privata, con una scelta che cerca di andare incontro all’ambiente e allo stesso tempo che segue una nuova moda. Una moda che poi nuova non è, che personalmente preferisco definire un ritorno, perché nel corso del Novecento era un modo di viaggiare affermato, che in alcune aree del Paese non è mai tramontato.

Naturalmente, c’è anche chi è scettico verso questo mezzo di trasporto. Il mio parere personale è: è meglio un autobus da 13 metri o una fila di una trentina di auto? Preferisco il mezzo collettivo, che a pieno regime può trasportare una sessantina di persone. E so che a condividere la mia opinione sono in molti.

L’orario di TransportAlp è stato distribuito nelle province di Savona, Genova e Cuneo e si sta lavorando su nuovi progetti per le prossime edizioni.

Ricordo inoltre che in questa settimana (dal 16 al 22) in gran parte del Vecchio Continente sono in corso le manifestazioni per la “Settimana Europea della Mobilità”. In Italia risultano essere 110 le municipalità aderenti ( nel 2016 aveva raggiunto la punta di 147). Spesso risultano essere buone occasioni per valorizzare l’attenzione verso l’ambiente delle città e avvicinare i cittadini a buone abitudini, come l’andare a piedi o in bici nei centri pedonalizzati, utilizzare i mezzi pubblici e via discorrendo.

Tra le grandi realtà urbane/metropolitane vicine mi ha colpito l’assenza di Nice. Perchè? In realtà non è un’assenza: si tratta di un territorio metropolitano in una regione ad alta densità demografica, e in quel caso specifico vi è stata un’adesione su un territorio più vasto, osservando sui trasporti ferroviari regionali TER viene proposta la carta di libera circolazione su tutta la rete ferroviaria della PACA a 5 euro per ognuno dei 3 giorni in cui è valida questa promozione. Inoltre, gli utenti possono scoprire di più sulle novità che riguardano i trasporti regionali alle colazioni/aperitivi organizzati nelle stazioni regionali, tra cui anche la vicinissima Menton. Nel frattempo, la Costa Azzurra risulta essere una meta gettonata per gli italiani che viaggiano in Flixbus. Appuntamento al 2018 per monitorare gli sviluppi.

Federico Mazzetta

E NEL CENTRO STORICO TRUCIOLI SCOPRE CHE SI ARRIVA CON LA MONOPOSTO ELETTRICA

CHE FA PROMOZIONE A ‘RACCOGLI CIVILMENTE GLI ESCREMENTI DEL TUO CANE’


Avatar

F. Mazzetta

Torna in alto