Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Viaggio in treno. Brava Paola in concerto! Sabato verrò alla Nuova Accademia di Finale

Capitava spesso che, al venerdì, sul treno del rientro si trovasse a fatica un posto, e così la compagnia dei pendolari si divideva in varie carrozze salutandosi anticipatamente: fu in un venerdì del gennaio del 1983 che mi trovai a sedere davanti ad una ragazza bellissima, con occhi vivissimi e che, con l’amica Renata, parlava di musica classica. Sentir discutere di Chopin mentre altre ragazze della sua età avevano in casa i poster di Umberto Tozzi, mi incuriosì molto e, con la faccia buona che mi ritrovavo, mi presentai: <Piacere Paola, Paola Arras- mi disse lei- sto studiando al Conservatorio e la musica classica è la mia passione. E’ molto dura, ma io sono tenace, e voglio farcela>.

Prima di scendere a Finale, dissi a Paola che ci si poteva rivedere, sempre sul treno, il lunedì successivo e così fu. Nacque una bella amicizia e negli anni successivi ho avuto modo di seguirla in alcuni concerti, soprattutto ai Chiostri di Finalborgo, dove incantava e commuoveva interpretando al pianoforte, in maniera perfetta, le sinfonie di Chopin.

Ho avuto l’onore, nel 2014, di presentare un concerto di Paola a Villa Cambiaso a Savona: una serata indimenticabile, un pubblico emozionato dalle note che uscivano dal pianoforte. Sabato sera a Finale, Paola inaugurerà la Nuova Accademia Musical e per lei, come ho avuto modo di ascoltarla questa mattina al telefono, sarà come un punto di arrivo della sua carriera. E allora, come ho avuto occasione di fare in altre occasioni, ho ricordato quel suo compleanno del 1984 nel quale le regalai un disco con le migliori sinfonie di Chopin scrivendole, nel biglietto, “e venne il giorno che l’allieva superò il Maestro”. Lei mi sorrise e con quegli occhi che riflettono la sua bellezza, pose il regalo accanto agli altri.

Guglielmo Olivero

P.S. Dentro i fatti, con inchieste, a volte filmate, servizi, interviste. Con un taglio giornalistico accattivante. E’ Mediagold, il sito che negli ultimi mesi, grazie anche alla sua pagina Facebook, ha visto incrementare i visitatori ed i  contatti. Nelle ultime settimane, ad esempio, Mediagold ha avuto picchi significativi per la vicenda dell’amministratore condominiale  di Albenga, Massimo Siri, ma anche per i servizi sul terremoto di Ischia, con savonesi coinvolti.

Se la cronaca ha il suo valore, le inchieste del sito diretto da Tommaso Marinelli e nella cui squadra sono entrato da alcuni mesi sono il punto forte: come quelle realizzate ad Albenga o quelle relative ai treni, alla scuola, alla sanità, agli eventi.

E Mediagold non si ferma mai perchè, come avranno notato i suoi navigatori, vengono postati servizi pure nella notte, per tenere sempre aggiornati e svegli gli spettatori- lettori.

 

Avatar

Guglielmo Olivero

Torna in alto