Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona ecco il gran cannoniere Di Tullio

La pulzella. E’ veramente sorprendente nella guerra per bande che avvelena le primarie del Partito Democratico ascoltare le grida manzoniane del vicesindaco Di Tullio sulle voci che vorrebbero il primario Marco Bertolotto, “paitiano di ferro”, come possibile sostituto di Flavio Neirotti alla guida dell’Asl 2.

Lo scandalo sollevato dal vicesindaco arriva da un pulpito veramente incredibile, una presa in giro per i cittadini savonesi.

Che un ex membro della Cgil si scandalizzi dei metodi partitocratici dell’ex partito comunista, ora Partito Democratico, è davvero un insulto alla ragione.

E’ stato dirigente di un sindacato che, invece di tutelare gli interessi interclassisti dei lavoratori e quindi predisposto ad avere una legittima visione della politica in generale, è stato per decenni la cinghia di trasmissione del PCI e di alcuni gregari socialisti.

Dunque, visto che il cannoniere Di Tullio si è svegliato dalla letargia, vorrei ricordargli ancora quante voci ho ascoltato io dall’opposizione, direttamente dalla “voce di Dio”, cioè dai cittadini, spesso ridotti alla subalternità, sullo scambismo, sulle clientele, sulle raccomandazioni e sui serbatoi di voto patrocinati dal suo partito, nella sanità locale, nelle municipalizzate, nelle Opere Sociali e in alcune società sportive.

Per quanto riguarda l’Ospedale San Paolo, tenendo presente che a Savona anche solo per fare una ecografia mammaria per mastopatia occorre più di un anno, il buon Di Tullio si esponga sempre, come tento di fare io, o abbia almeno la decenza di tacere.

FAUSTO BENVENUTO

Consigliere comunale  Forza Italia – Savona, Vicepresidente Commissione Tutela della Salute

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto