Numero visualizzazioni articolo: 1.233

Cara Imperia: La destra dei porticcioli e la Riviera dei Fiori tristemente appassita

Era il luglio del 2011. Vittorio Coletti, su La Repubblica, ci ricordava: “La destra imperiese non ha mai elaborato un piano di comunità futura, un’idea di sviluppo che non sia quella dell’edilizia e del cemento. Porticcioli a volontà (ora si è aggiunta la sciagura-scandalo di Ospedaletti ndr) e seconde case vuote. Anni di dominio assoluto (oggi il regno di mister Claudio Scajola è al tramonto? ndr) non hanno prodotto un solo progetto per favorire investimenti di qualità, per far nascere occupazione  di alto livello.

Ai giovani imperiesi si sono prospettati solo lavori di mozzo, cameriere, commesso. A parte servizi- sempre più ridotti – e le professioni di famiglia, un imperiese dotato di un elevato titolo di studio sa matematicamente che da queste parti ci potrà venire solo d’estate per i bagni. Ma anche questo sempre meno, perché il turismo  langue, peggiora nell’offerta e nella tipologia dei consumatori. La Riviera dei Fiori è tristemente appassita.

E’ quanto si legge nell’articolo dell’intellettuale e illustre cittadino di Imperia, Vittorio Coletti. Tra meno di un mese le urne ci diranno se gli imperiesi, o perlomeno la loro maggioranza si è resa conto che occorre finalmente una svolta. E soprattutto quanti, tra le forze politiche scese in campo nella competizione, sapranno recepire l’invito-proposta di recidere una volta per tutte la mala pianta.

Non è un discorso di sentenze, di tribunali, di condanne, assoluzioni, prescrizioni . E soprattutto il ritorno all’etica, ai valori del bene comune, a porre fine  alla spregiudicatezza affaristica e familistica di occupazione  del potere.

A Imperia, la balena bianca-azzurra per eccellenza, ha continuato a riciclare le stesse persone: Giuliano, Bosio, Scullino, Sappa ed latri, in parte proponendo uomini nuovi (Zoccarato, Strescino, Ambesi). L’innesto – commenta Coletti – ha  solo peggiorato il vecchio tronco già malconcio.  Ha prevalso lo stile rampante e grezzo delle nuove leve.

Rileggiamo l’articolo. Resta di estrema attualità e guida per i futuri elettori.

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi