Numero visualizzazioni articolo: 1.437

Noli, 25 aprile 2016, ho visto l’odio

Il Cav. Antonio Bruzzone – “Rissettu” (perchè ricciolino da giovane), già Vice Sindaco, Presidente della prima Croce Bianca a Noli, Presidente della Polisportiva calcio, imprenditore edile, gestore di bagni marini, personaggio generoso, intraprendente già da giovane durante la seconda guerra mondiale (tipico self made man), da uomo spiritoso (così lo ricordo) non lesinava battute. Una in particolare la ricordo per la sua personale interpretazione dello scritto “INRI” sulla Croce. Di certo ne avrà avuto ragione per sentenziare: ” In Noli Regna Invidia”.

Il 25 aprile, festa della libertà, io ho visto regnare ODIO.

Due banali errori (-spiacevoli situazioni – le definisce il blog di “Semplicemente Noli“) degni del “tapiro”, di certo non voluti, commessi nell’organizzazione della manifestazione del 25 aprile, cioè l’assenza del microfono in piazza e la disattenzione nel deporre la corona d’alloro sotto la lapide del “Transylvania” invece di quella dei Caduti (poco a lato), hanno scatenato l’ira funesta della minoranza. C’è chi ha visto l’ex capo gruppo Franco Rossello “punzecchiare” l’ex Sindaco Repetto che si è prodotto, “obbedendo”, in una isterica sceneggiata, ben accolta ed acclamata al grido di “bravo Ambrogio!” da parecchi fans di “Noli che cambia/ Semplicemente Noli”.

Il geometra Piero Penner già assessore a Noli

Voci autorevoli riportano che, a cominciare da Repetto, seguito da Rossello, è stata udita quella affermazione “FASCISTA” (forse(?) “siete fascisti”) che ha trovato poi una voce amplificata da parte del redivivo ex Vice Sindaco Piero Penner. Personalmente ho provato disagio nel vedere il geometra Penner inseguire il consigliere di maggioranza Enrico Pollero ed urlargli “fascista – fascista”. Forse Penner non conosce la storia della famiglia Pollero,a cominciare dal padre, capo partigiano.

Enrico Pollero consigliere comunale

Il malumore per aver perso una elezione data per certa e…destino beffa, solo per sette voti, è comprensibile; arrivare a simili esternazioni significa, a mio modesto avviso, aver accumulato un forte carica di odio.

Pubblicamente il Vice Sindaco Alessandro Fiorito ha poi chiesto scusa in Consiglio Comunale per gli involontari errori assumendosene la responsabilità; altrettanto ci si sarebbe aspettato dalla minoranza per l’incomprensibile insulto del tutto ingiusticato. Peccato. Caro indimenticabile “Rissettu”, Noli “cambia” in peggio con un “cambio” di …. vocale!

UN BLOG SCOMODO - Ritengo utile ricordare ai lettori di questo blog che, pur con le oltre 400 visite del No.63 del 28/1 “A chi giova” (vedi), come le oltre 500 del No. 72 del 31/3 “Lettera aperta al Sindaco di Noli” (vedi), entrambe in crescente aumento, i responsabili destinatari dei quesiti, “semplicemente”, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Non è una novità! …

Se la minoranza scrive, ancora una volta, che intende comunicare attraverso il suo blog per “…relazionare la cittadinanza sulla vita politico/amministrativa del Comune con costanza e precisione“, non si capisce quali sono gli impedimenti a relazionare sulla veridicità o meno di quello che, ad esempio, è stato discusso in quel Consiglio a cui fa riferimento “il blog scomodo” ossia Trucioli.it. sul No.63.

Sempre da quel Consiglio, e per lo stesso argomento, scaturisce una delle domande poste al Sindaco: conoscere le motivazioni per cui lo Studio Legale dell’avv. Mauro Vallerga non ha ancora ad oggi risposto a due mail (di gennaio e febbraio) che chiedono informazioni circa quella corrispondenza evocata da Repetto, ma che risulta inesistente. Cosa ne pensano i lettori del “blog scomodo” e di quelli di “Semplicemente Noli“? Da cittadino residente non posso accettare un simile incomprensibile comportamento da chi è stato ed è ancora destinatario di parcelle regolarmente pagate; il Sindaco non può sottrarsi ad una spiegazione trasparente per rispetto di coloro che quelle parcelle contribuiscono a pagare, oltre che nei suoi personali confronti istituzionali.

In diverse occasioni l’attuale Sindaco ha sempre chiesto nelle assemblee pubbliche indette sulle problematiche locali lasciate come scomoda eredità sul tavolo delle opere pubbliche: “...aiutatemi ad aiutarvi”. Credo che le risposte positive di volontariato dei tanti fans di Noli ci siano state; le aspettative, invece, almeno sino ad oggi, sono andate pressochè deluse.

Il “blog scomodo” assieme ad altri, non condividono il silenzio del Sindaco, in particolare quello sulla richiesta di un’assemblea pubblica con la partecipazione del rappresentante della Soprintendenza ai Beni Ambientali Arch. Canziani e dei due Architetti Lanza e Vernazza, responsabili della realizzazione del progetto del restauro del castello. Solo il Sindaco ha la facoltà/potere di organizzarla.

Alla famosa “gente” bisognerebbe comunicare sempre la verità, non quello che fa comodo, o peggio, tacere. Non è conveniente, c’è in gioco credibilità e rispetto. Ad esempio, come può questo “blog scomodo”, dopo aver ascoltato sul sito del Comune “ascolta il Consiglio” del 27 aprile, tacere sul dibattito intercorso tra la nuova Segretaria Comunale Dott.ssa Graziella Canizzaro e la minoranza sull’argomento Tari?

Quello che in proposito si legge sul blog  indipendente e libero di “Semplicemente Noli” è, a mio avviso, totalmente condivisibile: il diritto della minoranza, quello di poter analizzare la documentazione quarantotto ore prima del Consiglio per conseguentemente decidere sul comportamento da tenere nella votazione, non è stato rispettato. La protesta, culminata con la legittima uscita dall’aula da parte dei tre rappresentanti la minoranza in fase di votazione (scelta alla Ponzio Pilato) è così terminata?

Lutto cittadino - Gianni Murgia, 60 anni, improvvisamente è mancato ed ha lasciato la nostra comunità incredula. Una comunità che partecipa con affetto al dolore della moglie, dei due figli, della mamma, del fratello ed i parenti. Gianni, milite della Croce Bianca, persona mite, silenziosa, commerciante e gestore di bagno marino, sardo d’origine, lascia un ottimo ricordo di sè nella “sua” Noli.

Carlo Gambetta

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi