Numero visualizzazioni articolo: 897

Babbo Natale nell’imperiese offre il premiato spumante Deperi

Lo spumante di Deperi tra i migliori vini d’Italia? Il “Metodo Classico” prodotto a Ranzo (impreziosito nel castello di Clavesana di Rezzo) ha conquistato la “Top Hundred 2014” di Golosaria. Unica azienda del ponente, la seconda è invece del levante ligure. E’ nata nel 2004, nel 2008 la prima bottiglia di Pigato Deperi.

Il trentenne Paolo Deperi nella sua azienda di Ranzo

Lo Spumante di Deperi, tre ettari di vigneto, tra i migliori cento vini d’Italia. L’Azienda Agricola Paolo Deperi di Ranzo (IM) entra con orgoglio nella “Top Hundred” del 2014 di Golosaria, in occasione della nona edizione della celebre rassegna di cultura e gusto guidata dai noti giornalisti Paolo Massobrio e Marco Gatti, già autori del best seller “Il Golosario”, svoltasi in questi giorni a Milano.

Ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento è lo Spumante “Metodo Classico Deperi”, prodotto integralmente da uve  Pigato e lasciato riposare nelle antiche segrete del Castello dei Marchesi Clavesana di Rezzo, in provincia di Imperia. Il prodotto dell’azienda Deperi è il solo del ponente ligure inserito nei migliori cento dalla giuria di Golosaria: assieme a una sola altra azienda della Liguria – situata in provincia di La Spezia – è l’unico a rappresentare il territorio regionale.

 “Siamo onorati di aver raggiunto questo importante traguardo”, afferma il trentenne Paolo Deperi, titolare dell’azienda. “È un riconoscimento inatteso, e in quanto tale ancora più gradito, trattandosi di una produzione nuova e molto particolare”.

Si deve a Paolo, al timone oggi, il salto qualitativo che ha portato questa realtà ai vertici”, si legge sulla pagina ufficiale di Golosaria.Oltre emozionanti Pigato e Ormeasco, notevole lo spumante metodo classico. Prodotto da uve 100% pigato (4.000 bottiglie, prima sboccatura di 500 bottiglie a dicembre 2013), ha riposato nelle cantine del castello dei Marchesi di Clavesana (di proprietà della famiglia Deperi). Al naso ha profumo di agrumi, sentori floreali e nota di crosta di pane. In bocca, il sorso ha acidità marcata che si sposa bene con piatti di pesce. Si beve come aperitivo, o in compagnia di piatti di pesce”. Paolo ha frequentato il liceo Redemptoris Mater di Albenga e si sta laureando  in scienze della comunicazione.

Accade che le più prestigiose pubblicazioni specializzate ‘ignorino’ sistematicamente i vini liguri, salvo eccezioni che si contano sulle dita di una mano. Poi a leggere certi articoli si fa la gara a titolare di ‘eccellenze’. Ma quali se nelle classifiche nazionali si resta tagliati fuori. Questione di qualità o di scarsa collaborazione, di incapacità promozionale ? Quante sono le ‘vere guide’ del bere bene, rigorose e svincolate dal ‘do ut des‘ ?  In qualche caso segnalato da produttori vinicoli del ponente ligure. La risposta di Paolo Deperi : ”Da persona operante nel settore, solo una o due di quelle considerate commercialmente di rilievo sono realmente per noi produttori sinonimo di prestigio e una vetrina, non solo per il consumatore finale, ma per tutti quelli che operano nel settore a livello internazionale. E quindi possibilità per piccole realtà, come la nostra, di uscire al di fuori dei confini regionali”.

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi