Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Pietra Ligure, Carrara: Come mentire al consiglio comunale. Il camposanto

Al Presidente del Consiglio comunale di Pietra Ligure. Mozione consiliare. Come mentire al Consiglio comunale dicendo che non si vogliono fare nuovi loculi nell’area ex Orso a fianco del cimitero, e, invece, oltre a volerli realizzare, a voler fare anche dei campi per le fosse di sepoltura. Non un allargamento ma un “minicimitero”. Una proposta affinché quest’area confinante col cimitero di Pietra Ligure sia un’opportunità e non venga, invece, rovinata e perduta.

Nel Consiglio comunale del 18 Ottobre 2022 è stato trattato un punto abbastanza “singolare” ed “inconsueto” perché,  forse, se ne parla “una volta al secolo” o “secolo e mezzo”; una pratica (apparentemente) inspiegabile sul “perché” venisse discussa proprio in questo momento cronologico; “inspiegabile” perché fondata su motivazioni “inconsistenti”; stiamo parlando dello spostamento del limite dell’area di rispetto dai cimiteri, ridotto da 200 metri a soli 50 metri, minimo di legge.

Ci siamo chiesti ed abbiamo chiesto di spiegarne i motivi sul “perché” questo provvedimento fosse da prendersi proprio adesso, ma sono state date risposte non esaustive e poco convincenti, tra cui: “il limite dei 200 metri impedirebbe un importante intervento di riqualificazione edilizia A RANZI…..” dove esiste l’altro cimitero comunale….; oppure: “…Sta per essere attuato il progetto di allargamento del cimitero di Pietra Ligure…“.

Tuttavia, il dibattito si è poi ampliato e sviluppato riguardo all’ampliamento del cimitero di Pietra Ligure sull’area ove sorgeva la segheria dell’impresa Orso, area ora di proprietà comunale, posta a confine tra il cimitero stesso ed il “parcheggione” di piazzale Geddo.

In particolare, sul fatto dichiarato e “tuonato” in Consiglio dal Sindaco che questa “sua”, Amministrazione, (eletta nel 2019), non ha nessuna intenzione di costruire dei nuovi loculi addossati sulla parete esterna dell’attuale cimitero, nell’ampliamento dello stesso; ampliamento che occuperebbe circa una buona metà della medesima ex area Orso.

Queste alcune delle sue dichiarazioni rese il 18 Ottobre u.s.: “Non so come dire: chi ha detto al consigliere Carrara che facciamo 200 loculi in quell’ampliamento? Abbiamo optato per fare i loculi all’interno del cimitero, per NON FARLI FUORI DAL CIMITERO  e glielo abbiamo già detto! Il consigliere Carrara evidentemente vive in un altro mondo o sente poco gli uffici o magari non sta a sentire giustamente quello che diciamo…, ma lei ha visto un progetto di questa Amministrazione con 200 loculi nell’ampliamento (del cimitero), di questa Amministrazione? E finisce, offendendo: “Non dica delle stupidaggini!“. Poi, ancora: “….i loculi se li è sognati o probabilmente li ha visti in un’altra Amministrazione di cui non rispondo….. Questa Amministrazione  PROGETTI CON I LOCULI FUORI (nell’allargamento del cimitero), tanto perché la gente senta e senta anche le cose che dice lei, NON NE HA MAI FATTI. Se lei sta parlando, sta parlando di vecchi progetti“. -dal verbale stenodattilografato del consiglio com.le del 18/10/2022, pp.4,5.

Ma, ancor prima, nel Consiglio comunale del 23 Dicembre 2019, rispondendo a una mia mozione sull’argomento, il Sindaco De Vincenzi dichiarava: “NON VERRÀ NEANCHE UN LOCULO NUOVO!” -Verbale stenodattilografato. p.3-

Il fatto è, tuttavia, che il Sindaco, a quanto pare soffre di amnesie o “vuoti di memoria”o peggio.

Infatti, egli non ricorda che l’assessore ai lavori pubblici di questa sua Amministrazione che è proprio la stessa persona che ricopriva questo ruolo nella precedente, e che,  quando parla rappresenta a tutti gli effetti anche questo Sindaco, cioè l’Assessore Amandola, ha dichiarato al Consiglio comunale del 12 Febbraio 2021 (presente De Vincenzi e quando lo stesso De Vincenzi era già Sindaco da due anni),  rispondendo ad una mia mozione:

Perché il progetto, di fatto, prevede un modesto ampliamento del cimitero che consentirà LA REALIZZAZIONE DI NUOVI LOCULI SULLA PARETE RETROSTANTE IL CIMITERO ATTUALE, ALTRIMENTI QUESTA PARETE SI ANDAVA COMPLETAMENTE PERSA” -Verb.stenodattilografato p.2- E non solo, ma anche: “Poi, il MURO, oggi ESTERNO, verrà destinato a richieste eventualmente dei cittadini per poterci realizzare delle TOMBE DI FAMIGLIA……“.

E di che cosa sono fatte le “tombe di famiglia”, SE NON DI LOCULI?

Non saranno loculi “popolari“, fatti in serie, ma pur sempre LOCULI sono.

Quindi non è vero, MA È FALSO quanto il Sindaco afferma circa il fatto che la sua Amministrazione non voglia fare nuovi loculi nell’area ex Orso: LI VUOLE FARE, ECCOME! E NON SOLO LOCULI!

Visionato il progetto vigente, approvato da questa Amministrazione De Vincenzi, emerge chiaramente che alla parete esterna dell’attuale cimitero verranno addossate “tombe di famiglia”, come “le legende” delle cartografie del progetto dimostrano.

Da un sommario calcolo, se le tombe venissero realizzate “in verticale”, occupando lo spazio della superficie di un solo loculo, su quella parete esterna dell’attuale cimitero ci starebbero, addossate, non meno di 25 tombe di famiglia, le quali a una media di 5 loculi sovrapposti per tomba (sennò l’operazione non conviene), ne conseguono almeno 125 loculi! Almeno…! Perché se ne possono fare anche con più piani…

Quindi cosa “blatera” il Sindaco, con ostentata “sicumera”, che non vuole fare nuovi loculi all’esterno del cimitero attuale, nel nuovo allargamento! Li vogliono fare ed è dimostrato dal loro stesso progetto! Scrivevamo prima: “E non solo loculi!”.

Infatti, da una più attenta visione ed esame del progetto stesso si vede anche che le “aree verdi” che dovrebbero adornare ed abbellire il nuovo ingresso, e che apparentemente sembravano dei giardini, in realtà sono “campi destinati a fosse per le sepolture, altro che abbellimento!

Da tutto ciò emerge che quello che vogliono fare il Sindaco De Vincenzi ed il suo fido Amandola non è tanto “l’ampliamento di un cimitero”, quanto un vero e proprio nuovo “minicimitero“, con loculi e campi per le fosse di sepoltura! C’è tutto!

Infatti, non solo alla parete esterna del cimitero verrebbero addossate le tombe di famiglia, fatte per “tumulare” i cadaveri dentro ai loculi, ma anche seppellirli nelle fosse.

Anziché utilizzare l’opportunità che offre questa nuova area per realizzare solo un nuovo, funzionale e sicuro INGRESSO per il cimitero, con uno spazio accogliente e decoroso per le benedizioni dei funerali in arrivo, COSA SU CUI SIAMO SENZA DUBBIO,  ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO, si utilizza l’area stessa per fare un minicimitero!  È la città dei morti che avanza verso quella dei vivi.

È la storia di un cimitero ormai al centro di una città che, anziché allontanarsi dal centro, si consolida e si ingrandisce.

E che sia VERO, è  dimostrato dal fatto che il progetto che prevede tutte queste belle cose è stato sostanzialmente riconfermato proprio dal Sindaco e dalla sua Giunta il 1⁰ Marzo di quest’anno 2022! Con buona pace del Sindaco che dice che non verrà fatto neanche un loculo nuovo fuori dal perimetro dell’attuale cimitero!

Il Sindaco quando alza la voce, parla con ostentata “sicumera” e offende, definendo “stupidate” le cose che dicono gli altri; anche quando mente, è puro “Vangelo” solo quello che dice lui;  si comporta da “magliaro“, di quelli che per ingannare fanno il gioco delle tre tavolette, per fare vedere una cosa che non è ed invece è un’altra; oppure, dimostra di essere senza memoria. In un caso o nell’altro, si nutrono seri dubbi che possa continuare a ricoprire il suo incarico, comportandosi così.

Non è quello che la città si merita.

Per tutto quanto sopra dimostrato e scritto, si chiede al Consiglio comunale di approvare la presente Mozione nel testo che segue:

Il Consiglio comunale di Pietra Ligure impegna il Sindaco e la Giunta comunale a REVOCARE la delibera di approvazione del progetto di fattibilità tecnico economica della ristrutturazione del cimitero comunale del capoluogo, ecc. del 1⁰ Marzo 2022; nonché di studiare ed approvare un nuovo progetto di sistemazione dell’ex area segheria Orso, confinante col cimitero, al fine di prevedervi un nuovo ingresso, in sicurezza, per il cimitero stesso, nonché uno spazio di “accoglienza” per l’arrivo dei funerali e la successiva benedizione delle salme; spazio che sia adeguato sia per le dimensioni che per il suo decoro di contorno. Impegna, inoltre, a NON ingrandire ulteriormente nella stessa area ex Orso il cimitero con la previsione di tombe, siano esse in fosse di sepoltura o in loculi pubblici o privati nell’ambito di tombe di famiglia; impegna ancora a restaurare, risanare ed a rendere esteticamente accettabile il muro attuale di perimetrazione esterno del cimitero che da sulla stessa area ex Orso, anche ipotizzando la sua scarifica per il rinvenimento dell’originaria struttura che si suppone in pietre o, diversamente, a realizzarla ex novo con una copertura in pietre “faccia vista”.

Impegna, infine, nell’area residua ex Orso ad aumentare considerevolmente i posti auto, allargando il parcheggio “Geddo” ed a creare l’allargamento della confinante area di giardino riservata ai cani; area troppo angusta e per la quale si sente la necessità di uno spazio adeguato, attualmente assente nel centro della città.

Pietra Ligure, 8 Dicembre 2022, Mario Carrara, consigliere comunale

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto