Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Ceriale-Peagna ultima ora: programma Rassegna Libri di Liguria. 2/ Belfagor e rilancio storytelling. Città e borgo antico in visibilio

ULTIMA ORA- Programma Rassegna Libri di Liguria con l’Associazione Amici di Peagna. 2/Belfagor inviato speciale. Ho letto con immenso piacere da Ivg.it (quotidiano libero) che “Ceriale rilancia il borgo di Peagna, tra natura, paesaggio, cultura e scienza”. Un progetto turistico storytelling: “Outdoor, storie e attrattive a due passi dal mare…”. Autori d’eccezione il sindaco e assessore al turismo in persona Luigi Romano e la consigliera comunale, con delega a Peagna, Rosanna Gelmini.

ULTIMA ORA- Comunicato stampa – Giunge alla XLI edizione la Rassegna Libri di Liguria organizzata dall’Associazione Amici di Peagna, in programma dal 28 Agosto al 4 Settembre. Dopo due anni di stop – dovuti alle difficoltà create dall’emergenza Covid- oltre alla consueta serie di serate di incontri con gli autori torna quest’anno l’esposizione dei volumi ad argomento e/o autore ligure editi negli ultimi 3 anni ospitata come tradizione  nella suggestiva cornice di Casa Girardenghi nel borgo medievale di Peagna,frazione del Comune di Ceriale.

L’inaugurazione è prevista per domenica 28 agosto presso Casa Girardenghi alle ore 21; al tradizionale “taglio del nastro”seguirà presso il Teatro Comunale Carlo Vacca  l’assegnazione del premio per il “libro ligure dell’anno” con omaggio dell’opera dell’artista Gianluca Cutrupi. Gli appuntamenti successivi, tutti quanti programmati al teatro C. Vacca saranno:

Lunedi’ 29 agosto alle ore 21: “CRONACHE ALBISOLESI: LA MERAVIGLIOSA STORIA DEL ‘900 DI ALBISOLA” un interessante approfondimento storico sulla tradizione ceramistica  albisolese nel ‘900. Interverrà Antonio Licheri, responsabile del Circolo degli Artisti di Albisola Marina.

Martedì 30 agosto, h 21: “ASPETTI DELLA FOTOGRAFIA IN LIGURIA” protagoniste della serata le proiezioni e i dialoghi con fotografi d’eccezione a cura del Circolo Fotografico San Giorgio BFI-ILFIAP.

Mercoledì 31 agosto, h 21: “LIGURIA GIARDINO D’EUROPA” un excursus tra passato e presente e futuro di splendidi parchi e giardini liguri.L’ultimo appuntamento del ciclo si terrà Giovedì 1 settembre alle ore 21 e vedrà protagonista lo sport: gli autori Francesco Ferrari Angelo della Rovere racconteranno l’intreccio tra le proprie passioni sportive e narrative, rispettivamente per il gioco del calcio e del basket.

LEGGI ARTICOLO DI BELFAGOR –

La bella ed affascinante ninfa Althea ‘mascotte’ del rilancio turistico, economico e sociale di Peagna e Ceriale.

Belfagor esulta con tutti i cerialesi e peagnoli dotati di sano ottimismo e ben riposta speranza. L’esordio per non sbagliare. Leggo dal blasonato Ivg il segreto del ‘prossimo miracolo’: “Qui c’è storia, folklore e particolarità uniche e poche conosciute, come la ninfa  Althea “, dalla quale è nata una nuova maschera allegorica che sarà in scena nei vari eventi di Carnevale, oltre alla super “mascotte”, la lucertola occellata, specie protetta e vera “esclusiva” per la vallata cerialese.….

E così, ai giorni nostri, assume i contorni di una vera e propria “storytellingtutta da vivere sulle strade e viottoli del borgo…. “Althea”, la bella ninfa diventata maschera ufficiale di Ceriale...”

Notizie che con la mission di IVG.it stanno invadendo e coinvolgendo i mass media del Bel Paese. Non solo, presto verrà dato conto nella rassegna dell’Ufficio stampa del Comune, della  diffusione su tutti (o quasi) i notiziari europei più qualificati. E forse su altri pianeti. Ceriale finalmente Caput Mundi ! Peagna ‘capitale del rilancio’. Belfagor non sta nella pelle dalla gioia.  Belfagor indomabile fustigatore dei viventi, residenti e massa di turisti di oggi e del domani, dei ‘fratelli massoni’.

Cari lettori, vi rendete conto della portata del progetto ? O credete sia un ballon d’essai ? La miscredenza è un peccato mortale. Correte, correte ad investire i vostri soldini o soldoni, prima che sia troppo tardi, in quel di Peagna ! Altrimenti rischiate l’inferno dove regna Belfagor.

Siamo al cospetto di un annuncio straordinario, storico.  Lor signori non lo scrivono, ma io lo rivelo. Siamo in presenza di scoop. A Ceriale e Peagna  è spianata la strada all’arrivo di hotel cinque stelle lusso o comunque quattro stelle. Anzi, sbagliamo, saranno molti, più di uno. E nella loro immensa modestia i ‘nostri amici del Municipio’ attendono prima i fatti, poi arriveranno gli annunci. Come era solito fare il compianto big democristiano ligure on. Paolo Emilio Taviani, docente universitario e scrittore, che di Ceriale ebbe soprattutto ad occuparsi nel periodo in cui fu sindaco lo stimato agricoltore Delfino. E noi testimoni di quel simpatico scherzo telefonico. Dall’altro capo del filo il segretario personale di Taviani, dr. Paccagnini: …”sindaco verrà in Comune un amico, si occupa del commercio all’ingrosso di cartoleria… “Delfino rispettò i ‘patti’ acquistando 3 mila penne biro. Quante risate quando svelammo lo ‘scherzo’, forse un pizzico di cattivo gusto trattandosi di un ente pubblico. Sta di fatto che Ceriale fu invasa dalle Bic.

Dal profumo di mare alla dolce collina. Risorge quel turismo alberghiero che fa sana economia e crea posti di lavoro non occasionali. Dopo che per anni altre giunte comunali multicolore hanno portato all’impoverimento del tessuto alberghiero. Resistono, a Ceriale, due benemeriti piccoli alberghi, senza dimenticare l’offerta residence e camping.

Proprio hotel e attrazioni commerciali nella favolosa Peagna che legge e dove ha chiuso da tre anni pure il ‘baretto Pro Loco-Comune’ che veniva dato in gestione. Resiste e si fa onore un unico bed&breakfast. Dicono che per risolvere la questione bisogna essere benedetti dall’assessore consigliere decano e veterano, da sempre al servizio della comunità e del suo bene supremo. Volete proprio sapere il nome ? L’aitante ed intramontabile Eugenio Maineri: Servizi sociali, Edilizia popolare, Ambiente ed Ecologia, Manifestazioni. Belfagor riconoscente vorrebbe candidarlo a sindaco della destra e dell’estrema destra data per vincente alle prossime comunali, Luigi Giordano baldanzoso permettendo.

Nuove strutture ricettive? Credete a Belfagor. Sono in arrivo, già pronti allo striscione di partenza, importanti investitori nazionali. In attesa che il nostro Pino Fresia giunga al traguardo. Dopo i ‘signorotti’ di cui presto parlerò e  che stanno riqualificando e rilanciando la T1 (già dell’amico mio e protetto architetto Andrea Nucera). Ora ecco il rilancio autentico da Ceriale a Peagna. Uno hotel qui, un hotel là. Un ristorante stellato qui e l’altro là. Il mattone che diventa tesoretto. Non siate pessimisti o increduli. Garantisce, oltre al sindaco, la sua giunta: estrema destra ed estrema sinistra. Mai così uniti e pervicaci ? pronti a qualsiasi scommessa?

Belfagor che regna incontrastato nel mondo degli ‘scoop’ giornalistici, ha lasciato la sua favolosa villa sulle alture della Baia del Sole, dove sono ‘ammessi’ solo ricchi e profeti visionari, per accertarsi di persona che nessuno osi ‘abbaiare alla luna‘.  L’autista l’ha condotto proprio a Peagna con la Cadillac delle grandi occasioni e di cui avrete letto. Mentre il direttore editoriale di Ivg, l’amico Sandro, si deve accontentare della comproprietà, con Giovanni, di una Ferrari Testa Rossa d’annata che sul mercato si può comprare a 200 mila €.

La gioia non finisce mai quando si legge sull’amico Ivg.it che “storia, leggenda, scienza” attraggono “ricercatori” da ogni parte del mondo per un “simbolo consolidato della realtà di Peagna“.

Che volete di più ? Ci dicano per favore, i super critici, i testimoni del più esteso ‘cimitero agricolo‘ della Liguria, per quale motivo dovrebbero classificarli farfalloni. A Ceriale e Peagna, dove non mancano i benestanti e (beati loro!”), si favoleggia della buona sorte del ‘progetto Romano-Gelmini (nessuna parentela con la super ministra già di berlusconiana memoria)  perché è foriero, garantiscono pure gli esperti, di turismo ‘ricco e di qualità’, italiani e stranieri che riverseranno sviluppo e benessere. Il centro storico  del capoluogo tornerà a brillare di negozi e boutique, nuovi esercizi pubblici. E si faranno le ore piccole per allietare ‘signori e signorine della notte’.

Sfidiamo tutti i diavoli delle terra, per amor di Dio, a trovare una squadra Municipale di questa levatura. Il fatto che siano pure dei galantuomini nessuno può metterlo in discussione e non da oggi. Belfagor è un testimone eccellente.

Ceriale che, al di là del glorioso annunciato futuro, ha raggiunto risultati invidiabili senza pari. Via via diffusi dagli ottimi cronisti indipendenti di IVG.it. E affini. Belfagor legge con piacere le congratulazioni, a destra e a manca, per la resurrezione turistica, economica e sociale. Liete notizie destinate  anche ai connazionali emigrati in Sud America, negli Stati Uniti, in Canada, perfino dalla Turchia che in origine furono responsabili dello ‘sbarco turco’ e di ‘prigionieri’, di deportazioni.

Belfagor porta con se altro miele nella ex seconda capitale agricola della Liguria ed un tempo terra di pescatori siciliani e della costa Amalfitana. Il ritorno dei tedeschi che negli anni ’50 e ’60 hanno fatto opulenta Ceriale ed il suo ‘salotto storico’.  Da miracolo economico. Diciamo di più: probabile un nuovo avveniristico ‘Villaggio degli Olandesi‘ sulla scia del primo ‘villaggio’ sorto in regione Campore. E una ‘pioggia di franchi svizzeri’ che pure non mancavano.

La beniamina Ceriale che può già esibire un vero gioiello come il ‘Paese di Cirirbì‘: ideato dal compianto e intraprendente imprenditore Franco Murialdo e che gli eredi hanno venduto. Con il ‘Parco Acquatico Le Caravelle‘. Autentico volano e di richiamo. Il più importante ‘parco’ della Liguria: 120 mila visitatori all’anno, acquistato dall’imprenditore genovese Beppe Costa. Un’operazione da 6 milioni di euro. Finita nell’orbita del più ampio sistema integrato di Costa Edutainment.  Acquisto attraverso la società Poggio 13, di cui Costa è amministratore unico.

E’ la Ceriale orgogliosa di cui, in verità, si scrive e si legge con parsimonia, pagine pubblicitarie liguri escluse, mentre meriterebbe applausi e considerazione. E si perché stiamo parlando di grandi attrazioni mediatiche-turistiche-culturali e tanti posti di lavoro per giovani.

E per un lieto fine, auguri signor sindaco, auguri signora consigliera per l’impagabile ruolo di ‘moral suasion’ nei confronti dei Grandi della Terra. Siamo ottimisti, pacifisti e un po’ bamboccioni. Belfagor per una volta smette di essere diavolo conta-balle, per annunciare gli eventi. Non vediamo l’ora di condividere quell’antico detto: E qui vissero felici e contenti. Grazie alla lettura visionaria delle favole più conosciute riscritte da ‘drammaturghi e registi’. Buon Ferragosto a tutti !

Belfagor

ARTICOLO DEL SECOLO XIX – SAVONA- 4 AGOSTO 2022

Il piano di rilancio del Comune prevede un miglioramento e un ampliamento della rete dei sentieri, oltre a valorizzare parco e museo paleontologico. Al via il progetto Peagna Favorirà il turismo outdoor.
Luca Rebagliati / Ceriale- Miglioramento ed ampliamento della rete sentieristica per favorire il turismo outdoor, valorizzazione del parco e del museo paleontologico e naturalmente dell’area naturalistica e della fonte Anthia. È quello che il sindaco Luigi Romano ha battezzato “Progetto Peagna“, ossia un vero e proprio piano di rilancio che tra natura, storia e leggenda faccia della frazione cerialese un punto di attrattiva per quella sempre crescente fetta di turisti che non si accontenta più della classica formula “sole, spiaggia, mare” ma che vuole dedicare spicchi della propria vacanza a passeggiate, pedalate o visite che ad un carattere piacevole uniscano anche uno sfondo culturale.
«Una zona collinare splendida, la strada panoramica, la riserva naturale, il museo paleontologico e tanto altro ancora consentono a Ceriale di inserirsi a pieno titolo tra le località di destinazione strategica per cicloturisti, sportivi o semplici amanti della vacanza green: per questo sarà importante proseguire un percorso di promozione del settore outdoor, partendo dalla piena fruizione e gestione dei sentieri e dei possibili itinerari di collegamento per bikers, runner ed escursionisti: l’amministrazione comunale ha avviato una prima azione sui trails cerialesi, ma serviranno indubbiamente altri interventi». Un ruolo centrale lo avrà certamente il teatro, pronto ad ospitare spettacoli, eventi e manifestazioni di vario genere, ma al centro di tutto ci saranno natura, storia e leggenda.
«Peagna e la vallata rappresentano un museo a cielo aperto, sia dal punto di vista naturalistico con la presenza tra l’altro della endemica lucertola occellata, senza contare gli aspetti paesaggistici e storico-archeologici. Oltre alla leggenda con Anthia e la ninfa Althea». L’idea dell’amministrazione è quella di innescare un meccanismo virtuoso che porti nuove attività ad insediarsi nella frazione, facendone appunto una vera e propria attrattiva turistica per la crescente fetta di vacanzieri (molti soprattutto tra gli stranieri) che vanno in cerca proprio di panorami mozzafiato, di natura e storia. —

PETIZIONE PRO PRONTO SOCCORSO OSPEDALE DI ALBENGA

Ceriale dista a 6 km (sede Croce Rossa) dall’ospedale di Albenga e 6 km dal Santa Corona. Un logistica unica in Riviera, ma i militi cerialesi non hanno dubbi. Meglio il viaggio ad Albenga, verso il nosocomio pietrese c’è l’intasamento ed i dossi dell’Aurelia lungo l’attraversamento di Loano, e si perdono minuti preziosi. Spessa la salvezza di una vita è da ‘manciata di secondi’.

Si legge sul web: Il vicesindaco di Ceriale Luigi Giordano si trova presso Bar Bacicin tutti i giorni per la raccolta firme indetta dal Comitato senzaprontosoccorsosimuore.

P.S. ricordatevi di portare un documento di identità… grazie a tutti. Jose Ascoli

La raccolta dura una quindicina di giorni, possono firmare anche i turisti e nelle ore serali.

 

Avatar

Belfagor

Torna in alto